ArticoliSpeciale

Si conclude la Blizzcon 2019, tra annunci e scuse

Non solo Diablo IV e Overwatch 2: in questa ultima Blizzcon 2019 c'è spazio anche per delle scuse ufficiali

La Blizzcon 2019 si prepara a chiudere i battenti e, oltre ai colpi di scena, come gli annunci di Diablo IV e Overwatch 2, c’è stato anche spazio per delle scuse ufficiali. Erano attesi ben 26.000 spettatori alla convention organizzata da Blizzard presso l’Anaheim Convention Center in California. In molti si aspettavano degli annunci mozzafiato che puntualmente non sono mancati. Gran parte del palinsesto di Blizzcon 2019 è stato dedicato al mondo degli esports. Sono, infatti, stati incoronati i campioni mondiali di Hearthstone e Starcraft II, confermando l’enorme seguito verso questa nuova forma di intrattenimento videoludico. Sicuramente ricorderemo tutto questo ma vi è qualcosa di insolito e diverso che farà rimembrare questa Blizzcon 2019 nell’album dei ricordi. Scopriamo insieme questo e molto altro.

VI CHIEDO SCUSA

Mi dispiace e accetto la responsabilità…Qual è esattamente il nostro scopo? La BlizzCon lo sta dimostrando mentre parliamo. La nostra aspirazione è quella di riunire il mondo in un intrattenimento epico. Credo davvero nel potere positivo dei videogiochi.

Il presidente di Blizzard, J. Allen Brack, ha aperto così la Blizzcon 2019. E’ salito sul palco è si è scusato con il mondo. Una bella retromarcia per la software house francese, resa inevitabile dal caso blitzchung. Dopo la sospensione del giocatore di Hearthstone, Ng “blitzchung” Wai Chung, in seguito alla sua protesta per liberare Hong Kong dall’oppressione cinese, si è scatenato un’ondata di feedback negativi provenienti dalla community. Il risultato è stato che, fuori dall’Anaheim Convention Center, tutti i manifestanti si sono fatti sentire a gran voce per dimostrare il proprio disappunto. La sospensione di Ng “blitzchung” Wai Chung resta, comunque, ancora in vigore, nonostante le belle parole del presidente di Blizzard.

DIABLO IV, CI ABBIAMO BECCATO (O QUASI)

Lo avevamo anticipato qualche giorno fa con il nostro “rumor-oso” articolo e la conferma finalmente è arrivata: Diablo IV è stato ufficialmente annunciato. I leak e i rumor sono stati profetici e la community ha soddisfatto la sua sete diabolica. Il video di presentazione di questo nuovo titolo Blizzard ha fatto capire quale sarà il suo stile. L’RPG isometrico sembra fare un salto nel passato, ricordando i fasti del buon vecchio Diablo II.

Il trailer di Diablo IV termina con una vecchia conoscenza, Lilith, che sembra ritornare con tutta la sua demoniaca carica sexy. Il gameplay mostrato nel video ha, inoltre, anticipato qualcosa sulle classi di questo nuovo titolo: il mago, il druido e il barbaro. Ovviamente la data di uscita è ancora un mistero anche se il sogno sarebbe vederlo prima dell’E3 2020.

OVERWATCH 2, IL SUCCESSO CONTINUA

Assieme a quello di Diablo IV, arriva anche l’annuncio di Overwatch 2. Il sequel, oltre ad avere la tanto acclamata modalità multigiocatore, includerà l’attesa modalità storia. 32 personaggi giocabili, tutti con un nuovo look, saranno pronti a sfidarsi nell’arena. L’ultima a entrare nel roster sarà Sojourn, che in molti la ricorderanno come Capitan Sojourn.

Il trailer, intitolato “Zero Hour”, introduce quali saranno le nuove abilità e sinergie che arricchiranno il titolo. È arrivata, inoltre, la conferma che tutti gli elementi cosmetici ottenuti nel primo capitolo di Overwatch, potranno essere utilizzati anche in questo sequel. Come per Diablo IV, la data di uscita e le piattaforme di gioco di Overwatch 2 sono in fase di definizione.

WORLD OF WARCRAFT: SHADOWLANDS

Tra gli annunci avvenuti nel corso di Blizzcon 2019, irrompe anche World of Warcraft con la nuova espansione Shadowland, prevista per il 2020. Il trailer di presentazione mostra Sylvanas Ventolesto prendere l’elmo della dominazione da Bolvar Fordragon, utilizzando metodi che non vanno per il sottile. Questo gesto causa la rottura del velo che separa il mondo di Azeroth dall’inferi.

L’espansione includerà nuove fazioni, chiamate alleanze, oltre a incursioni con alto coefficente di difficoltà e una classe di personaggi nuovissima. Il preordine di World of Warcraft: Shadowland è già disponibile online. Siete pronti a saltare dall’altra parte?

HEARTHSTONE, ESPANSIONE E NUOVA MODALITÀ

Gli annunci di Blizzcon 2019 non accennano a terminare. La prossima espansione di Hearthstone si chiamerà Discesa dei Draghi, e concluderà la storia iniziata nell’ascesa delle ombre e i salvatori di Uldum.Gli eventi si svolgeranno a Dragonblight, luogo che i fan ricorderanno da World of Warcraft: Wrath of the Lich King. il cattivo di turno questa volta è Galakrond, l’incubo. Per tutti coloro che effettueranno il pre-ordine dell’espansione Discesa dei Draghi, avranno accesso ai campi di battaglia già a partire dal 5 novembre.

L’annuncio di questa nuova espansione di Hearthstone è stato (quasi) oscurato da un’altra notizia molto importante: l’introduzione di una modalità di gioco completamente nuova chiamata Battlegrounds. In dettaglio, le unità verranno potenziate abbinando tre dello stesso tipo, e bonus aggiuntivi potranno essere ottenuti schierando sul campo più unità dalla stessa classe. Dota Auto Chess, Underlorlds e League of Legends’ Teamfight Tactics hanno, di fatto, ispirato questo nuovo upgrade di Hearthstone.

I fortunati che si trovavano all’Anaheim Convention Center hanno apprezzato, oltre ai vari annunci, la nuova modalità di gioco a otto giocatori.

 

Tags

Commenta questo articolo