ArticoliIn primo piano

THQ Nordic e Koch Media si scambiano delle IP

I due noti editori hanno negoziato lo scambio di diritti di pubblicazione di diversi titoli, tra cui Risen, Sacred, Red Faction e Painkiller

Sostieni IlVideogioco.com

Caro lettore, la redazione de IlVideogioco.com lavora per fornire aggiornamenti precisi e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.




Solo perché diversi campionati sportivi stanno facendo una pausa forzata dalle loro solite attività, non vuol dire che nel mercato internazionale dei trasferimenti di proprietà intellettuali manchi del movimento. L‘editore austriaco THQ Nordic e Koch Media hanno infatti siglato un accordo per lo scambio di diritti di pubblicazione di diversi titoli.

Vediamo insieme nel dettaglio i passaggi che sono avvenuti:

  • Da Koch Media a THQ Nordic – Risen, Sacred, Rush for Berlin, Second Sight e Singles: Flirt Up Your Life. Con Risen THQ Nordic riunisce tutti i titoli Piranha Bytes (che negli scorsi mesi ha rispolverato il franchise di Gothic), insieme a Sacred, Rush for Berlin, Second Sight e Singles: Flirt Up your Life. Le valutazioni porting, remastered, potenziali sequel e nuovi contenuti sono già iniziate.
  • Da THQ Nordic a Koch Media – Red Faction e Painkiller. A otto anni da Painkiller Hell & Damnation, la storica serie di sparatutto passa nelle mani di Koch Media, assieme a quella di Red Faction, che quasi due anni fa ha generato la Re-Mars-tered Edition dell’originale Red Faction Guerrilla (2009).

Ecco alcuni dei titoli finora menzionati.

RISEN

Risen

Risen è ambientato su Faranga, un’isola di fantasia ispirata alla Sicilia. L’ambiente è prevalentemente montuoso, con differenti aree climatiche e con vegetazione di tipo mediterraneo che varia da fitti boschi a radure erbose, umide paludi e caverne. L’isola è sovrastata da un alto vulcano attivo ed abitata da varie creature fantastiche. Inoltre presenta edifici e nomi che rimandano all’inquisizione spagnola in Sicilia e al periodo normanno.

Recentemente, le rovine di antichi templi sono emerse dal terreno, fornendo così accesso ad antiche catacombe e caverne. Un gruppo di potere chiamato Inquisizione ha proibito a chiunque l’accesso a tali aree sotterranee.

La storia inizia con un naufrago (protagonista del gioco)che, insieme ad una zingara (Sara), si imbarca come clandestino su una piccola nave diretta all’isola, circondata da perenni tempeste. Una volta arrivati, il clandestino vede dal ponte della sua nave, l’Inquisitore Mendoza che ingaggia un combattimento col Titano emerso dalle acque. Quest’ultimo non viene nemmeno scalfito dal colpo di energia scagliato dall’Inquisitore, il quale, consapevole dei limiti delle sue possibilità, fugge tramite teletrasporto magico. Il Titano furioso scaglia un’ondata verso la nave del protagonista, che viene sommersa ed affondata. L’eroe senza nome si risveglia sulla spiaggia dell’isola dove trova Sara, unica altra superstite del naufragio.ù

RED FACTION GUERRILLA RE-MARS-TERED

THQ Nordic

Ambientato 50 anni dopo gli sconvolgenti eventi del primo episodio della serie, Red Faction: Guerrilla cala i giocatori nei panni di un ribelle del nuovo movimento Red Faction in lotta con l’oppressiva Earth Defense Force. Red Faction: Guerrilla ridefinisce i limiti di un gameplay basato sulla distruttibilità con un vasto mondo aperto, uno stile di combattimento veloce in stile guerriglia e una distruzione fondata su una fisica di gioco reale. Di seguito le caratteristiche della versione Re-Mars-tered:

  • Grafica completamente rielaborata. Elementi grafici e texture ampiamente migliorati per mappe spettacolari.
  • Shadow rendering migliorato.
  • Illuminazione migliorata.
  • Rielaborazione di shader e postprocessing.
  • Supporto 4k nativo per la migliore esperienza di distruzione marziana di sempre.

SACRED

Sacred

Sacred è ambientato nella terra fantasy di Ancaria, popolata, oltre che da umani, da diverse popolazioni e creature fantastiche. Re di Ancaria è il vecchio Aarnum X, il cui potere è insidiato da numerosi nemici, fra cui nobili ambiziosi, bande di predoni e mercenari dilaganti e una pericolosa setta di maghi oscuri, la confraternita di Sakkara, mentre sui confini premono Elfi oscuri e Orchi. Ma una minaccia ben peggiore si prepara nell’ombra.

Oltre i confini del regno, nella sua fortezza di Shaddar-Nur, il negromante Shaddar, capo della confraternita di Sakkara bandito dalla Casta dei Maghi del castello di Mystdale, pianifica di evocare in un oscuro rituale il più terribile dei demoni, per utilizzarne i poteri per i propri fini. I demoni imperversavano per Ancaria secoli addietro, finché i Serafini non li cacciarono negli inferi al termine della Guerra degli dei. Comunque, a causa della sbadataggine di uno degli schiavi goblin di Shaddar, l’esperimento del negromante non va come previsto: il demone di Sakkara gli si rivolta contro e poi si scatena incontrollato su Ancaria. In breve la terra verrà invasa da orde di non-morti, richiamati dalla tomba dalla magia demoniaca.

Tags

Sostieni IlVideogioco.com

Caro lettore, la redazione de IlVideogioco.com lavora per fornire aggiornamenti precisi e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.




Commenta questo articolo