ArticoliIn primo pianoVideoPS4

Vane debutta in esclusiva PS4

I giocatori voleranno su un deserto mistico che fa da sfondo ad un’avventura esplorativa

Friend & Foe, un team indie giapponese, ha concluso il suo lavoro su Vane ed annuncia la disponibilità del gioco in esclusiva PS4 dopo 4 anni di lavoro.

Ambientato in un deserto ricco di rovine, Vane vuole proporre un viaggio esplorativo in cui i giocatori potranno mutare la propria forma tra un uccello e un bambino per svelare i misteri di queste lande desertiche e creare un percorso per proseguire in questo vasto scenario pieno di grotte minacciose, macchinari misteriosi e tempeste devastanti. Mentre vagano in queste lande desolate, lo scenario reagirà al loro passaggio, evolvendosi e dando vita a qualcosa di completamente diverso.

Ecco il trailer di lancio. Buona visione.

Vane è il culmine di oltre quattro anni di sviluppo da parte dello studio con sede a Tokyo di Friend & Foe Games, un team con una grande esperienza in titoli AAA, come The Last Guardian, Killzone, Battlefield 3 e Bionic Commando.

Sviluppato con la convinzione che i giocatori debbano trovare il proprio percorso nello scenario, Vane è un titolo enigmatico e impegnativo che punta a lasciare un certo impatto. Il risultato è un’ambientazione minimalista e desolata che incoraggia l’esplorazione fino al punto di perdersi, il tutto accompagnato da un’oscura colonna sonora synth originale.

Rasmus Deguchi, direttore artistico del gioco, ha detto:

Vane è iniziato più di quattro anni fa con un prototipo con protagonista un bambino disperso in una tempesta nel deserto, un’immagine che rappresenta perfettamente lo sviluppo di Vane stesso, quando abbiamo deciso di lasciare i titoli AAA per entrare nel meraviglioso, ma spesso anche intimidatorio e sconosciuto mondo dello sviluppo di un gioco indipendente. Vane è diventato meglio di quanto avessi sognato in tutti questi anni e ora sono così orgoglioso di tutte le persone in Friend & Foe che hanno condiviso questo viaggio con me. Non vediamo l’ora che tutti voi possiate vivere questa folle avventura.

Tags

Commenta questo articolo