ArticoliVideoPC

Transport Fever 2 in arrivo

Il seguito del noto simulatore di trasporti arriverà a dicembre su Pc

Dopo l’annuncio dello scorso aprile, Good Shepherd Entertainment e lo studio di sviluppo Urban Games hanno rivelato che Transport Fever 2, il successore del primo Transport Fever e di Train Fever, verrà lanciato il prossimo 11 dicembre su Pc, via Steam.

Inoltre, per celebrare il successo dell’originale Transport Fever, esso avrà uno sconto dell’80% sulla piattaforma di Valve fino al prossimo otto novembre.

Qui il trailer di annuncio ufficiale. Buona visione.

IL GIOCO

Transport Fever 2 offre ai giocatori oltre 150 anni di tecnologia e storia del mondo reale per progettare e dominare il proprio impero di trasporti con un set di funzionalità, un’interfaccia utente e funzionalità di modifica notevolmente migliorate. Sarà possibile fare fortuna creando nuovi mondi di elaborate rotte di trasporto e infrastrutture su terra, mare e aria. I giocatori potranno scegliere tra oltre 200 veicoli modellati realisticamente da Europa, America e Asia, inclusi treni, autobus, tram, camion, aerei e navi, oltre a stazioni modulari, aeroporti e porti.

Sarà possibile sperimentare le più grandi sfide logistichedal 1850 ad oggi attraverso tre campagne narrative uniche, con doppiaggio e sceneggiature, e scatenare la propria creatività attraverso gigantesche mappe sandbox in modalità di gioco libero. I giocatori potranno osservare il boom del proprio impero nei minimi dettagli, con strumenti di costruzione intuitivi e sistemi dinamici di economia, trasporto e simulazione della città. Si potranno persino creare e condividere i propri mondi, missioni, paesaggi, veicoli e molto altro con l’editor di mappe in-game e gli ampi strumenti di modding e supporto tramite Steam Workshop. I giocatori potranno erigere un impero diversificato utilizzando le nuove opzioni di ecosistema del gioco, che consentono agli utenti di scegliere tra ambienti naturali distinti, ognuno reso con squisiti dettagli grafici.

Transport Fever 2

Tags

Commenta questo articolo