In primo piano

Hatred torna su Steam Greenlight con tanto di scuse di Gabe Newell

67 Visualizzazioni

hatred steam greenlight

Colpo di scena. Hatred, il controverso sparatutto di Destructive Creations torna su Steam Greenlight. Il gioco che era comparso un paio di giorni fa sulla vetrina di Valve dedicata agli indie era stato rimosso.

Tuttavia con un intervento dall’alto, il gioco è tornato su Greenlight. Gabe Newell stesso, a quanto pare, ha deciso di riammettere Hatred scusandosi con Destructive Creative per l’accaduto.

“Ciao Jaroslaw. Ieri ho notato che abbiamo tolto Hatred da Greenlight – si legge nella lettera pubblicata sulla pagina Facebook del team – non essendo al corrente della cosa, ho chiesto internamente perché era stata effettuata tale operazione. È emerso che non è stata una buona decisione, dunque stiamo reinserendo Hatred in Greenlight. Mi scuso con te e il tuo team, Steam è incentrato sulla creazione di strumenti per sviluppatori e utenti. Buona fortuna per il vostro gioco”.

Ricordiamo che Hatred è uno sparatutto con visuale isometrica capace di spaccare il pubblico. Il suo gameplay si rifà a Postal e narra la storia di un folle (a dir poco) che in preda a smanie genocide decide di fare strage di innocenti uccidendo chiunque gli capiti a tiro anche nei modi più efferati. Il trailer pubblicato all’annuncio del gioco ne è testimonianza. Noi abbiamo scelto di non diffonderlo.

Nondimeno, ma questo per dovere di cronaca, alcuni sviluppatori del team sarebbero vicini a Polska Liga Obrony, un movimento xenofobo polacco benché lo stesso CEO del tem (Jaroslaw Zielinski) abbia smentito.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento