ArticoliIn primo pianoVideoMulti

Project Cars 3, disponibile il Legends Pack

Il primo dei 4 dlc è compreso nel Season Pass. In alternativa può essere acquistato separatamente, come dlc singolo.

Sostieni IlVideogioco.com

Caro lettore, la redazione de IlVideogioco.com lavora per fornire aggiornamenti precisi e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.




Il Legends Pack di Project Cars 3 (qui la nostra recensione) è finalmente disponibile su Pc, PS4 e Xbox One. A darne l’annuncio è Slightly Mad Studios, che insieme al publisher Bandai Namco ha rilasciato il primo dei quattro dlc relativi al popolare titolo di corse.

Per tutti i giocatori sarà inoltre disponibile gratuitamente il circuito Yas Marina di Abu Dhabi.

Di seguito il trailer ufficiale. Buona visione.

IL LEGENDS PACK

Con il Legends Pack di Project Cars 3 i giocatori potranno assicurarsi tre intramontabili leggende giapponesi delle corse su strada e su circuito. Esse saranno pronte a essere trasformate in epiche auto da gara con i kit di conversione auto. Gli appassionati potranno divertirsi con decine di opzioni di personalizzazione e 16 nuovi eventi a tema per la Carriera Di seguito il cantenuto del dlc:

  • Toyota Supra MkIV Turbo 1994 + kit conversione auto. Questa leggenda delle corse su strada, che ha proiettato le auto d’importazione giapponesi nella lista dei desideri di qualsiasi pilota, è dotata di un motore twin-turbo 3 L da 321 CV in grado di andare da 0 a 100 Km/h in meno di 5 secondi. Ma è solo l’inizio. Sarà possibile potenziare questa bestia che ha reso leggendario il nome “Supra” e sbaraglia la concorrenza.
  • Mazda RX-7 R2 1994 + kit di conversione auto. Il modello R2 della Mazda RX-7 era dotato di un pacchetto di componenti aerodinamiche (alettone e spoiler) e di sospensioni più morbide in grado di garantire maggiore aderenza. Il motore twin-turbo dallo stratosferico numero di giri era però sempre quello. Grazie alla sua estrema maneggevolezza, la versione base rappresenta il sogno di ogni purista, ma nel caso si voglia scoprire il vero potenziale di questa favolosa Mazda, bisogna potenziarla. Parola d’ordine: sovrasterzo.
  • Acura NSX 1997 + kit di conversione auto. La più grande supercar giapponese di sempre. Ottimizzata nel corso di mesi da un 3 volte campione del mondo insieme al pilota di Formula 1 giapponese più veloce di quel periodo, questa Acura perfettamente bilanciata è dotata di un motore 3,2 L in posizione centrale e caratterizzata da una grandissima maneggevolezza, ancora oggi ineguagliata. Potenziata al massimo, è un sogno fatto auto.

E inoltre:

  • 16 eventi a tema basati su auto e circuiti leggendari.
  • 12 livree.
  • 20 decalcomanie.
  • 5 schemi.
  • Obiettivi/trofei.
  • 5 cerchi.
  • 10 gomme.
  • 10 targhe.
  • 5 numeri di gara.
  • 1 nuovo personaggio con 10 tute e 10 caschi.
  • 1 circuito aggiuntivo: Yas Marina, Abu Dhabi, EAU.Project Cars 3
Tags

Sostieni IlVideogioco.com

Caro lettore, la redazione de IlVideogioco.com lavora per fornire aggiornamenti precisi e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.




Commenta questo articolo