ArticoliSpecialeMulti

Call of Duty: Black Ops Cold War, presentati il multigiocatore e la beta

Il nuovo capitolo della saga è arrivato con l'esperienza online di Black Ops, caratterizzata dai classici combattimenti, operazioni segrete e un'esperienza connessa su tutte le piattaforme e generazioni

Sostieni IlVideogioco.com

Caro lettore, la redazione de IlVideogioco.com lavora per fornire aggiornamenti precisi e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.




Il multigiocatore di Call of Duty: Black Ops Cold War è stato presentato nelle scorse ore da Treyarch ed Activision. Questo offrirà una nuova era di operazioni segrete caratteristiche di Black Ops, che porteranno su un palco globale un’esperienza intorno al mondo.

Sono stati anche ufficializzate delle finestre per dei periodi di beta aperta del gioco che, ricordiamo, debutterà il 13 novembre prossimo su Pc e console.

Prima dei dettagli, vi lasciamo al trailer sul multiplayer che – segnaliamo – è contrassegnato con PEGI 18. Buona visione.

ORARI DELL’ACCESSO ANTICIPATO E DELLA BETA APERTA

Gli sviluppatori hanno in programma due weekend di beta per Black Ops Cold War. Ciascun “weekend” durerà in totale circa cinque giorni e inizierà il giovedì, 8 ottobre attorno alle 10 (l’orario preciso è ancora da definire).

Weekend 1: Beta esclusiva su PlayStation 4 – Il primo weekend della beta, previsto in esclusiva per gli utenti PlayStation 4, andrà da giovedì 8 ottobre a lunedì 12 ottobre.

Weekend 1: Accesso anticipato – Giovedì 8 ottobre e venerdì 9 ottobre sarà disponibile l’accesso anticipato per i giocatori che hanno prenotato Black Ops Cold War per PlayStation 4. Le informazioni di prenotazione sono consultabili su questa pagina online.

Weekend 1: Aperto – Da sabato 10 ottobre a lunedì 12 ottobre, la beta sarà aperta a tutti gli utenti PlayStation 4. Se avete una PlayStation 4 e una connessione a Internet, avete tutto il necessario per giocare. In alcuni territori, però, potrebbe essere necessario anche un abbonamento a PlayStation Plus.

Weekend 2: Beta su PlayStation 4, Xbox One e Pc (Cross-play) – Il secondo weekend della beta si svolgerà su PlayStation 4, Xbox One e Pc da giovedì 15 ottobre a lunedì 19 ottobre. Gli utenti PS4 potranno continuare a giocare gratuitamente alla beta aperta per l’intero periodo del weekend 2 anche se non hanno prenotato il titolo.

Weekend 2: Accesso anticipato – I primi due giorni del weekend, giovedì 15 ottobre e venerdì 16 ottobre, sono disponibili in accesso anticipato per i giocatori che hanno prenotato o pre-acquistato il gioco su Xbox One, o su Pc tramite Blizzard Battle.net.

Weekend 2: Aperto – Il periodo residuo della beta aperta, da sabato 17 ottobre a lunedì 19 ottobre, sarà aperto a tutti gli utenti su PlayStation 4, Xbox One e Pc. Per giocare su Xbox One è necessario un abbonamento a Xbox Live Gold. Per giocare su Pc è necessario un account Battle.net. Oltre a questi requisiti e una connessione a Internet, dovrai essere in possesso di tutto il necessario per giocare. Ricordate: il weekend 2 del Testing beta supporterà il gioco in Cross-play.

OPERAZIONI SEGRETE – NUOVE MAPPE

Call of Duty: Black Ops Cold War

In Call of Duty: Black Ops Cold War, la progettazione delle mappe di Treyarch si sposerà con l’ambientazione realistica e storica del gioco, accentuata da uno stile grafico che immerge il giocatore nel mutevole scenario della Guerra Fredda degli anni 80.

Il multigiocatore metterà in campo gli operatori di tutto il mondo nel deserto angolano (mappa Satellite), nei laghi ghiacciati dell’Uzbekistan (Crossroads), passando per le strade di South Beach (Miami) e le gelide acque dell’Atlantico settentrionale (Armada) fino ad arrivare all’Unione Sovietica (Moscow). Ecco una breve descrizione di alcune delle mappe che ci aspettano:

Armada – In questa mappa basata sull’Operazione Azorian, le forze sovietiche e statunitensi arrivano nel mezzo dell’Oceano Atlantico settentrionale in cerca del prototipo di un sottomarino nucleare. Gli equilibri della Guerra Fredda potrebbero spostarsi in favore di chi ritroverà il sottomarino. I giocatori si sposteranno  di nave in nave o utilizzeranno le imbarcazioni d’assalto per ribaltare le sorti dello scontro.

Incroci – Nel cuore dell’Uzbekistan, su un’importante strada per l’Afghanistan, le forze della NATO si mobilitano per tendere un’imboscata a un grosso convoglio sovietico che include ICBM. In un desolato territorio sovietico ghiacciato, una squadra dell’MI6 è pronta ad affrontare la Spetsnaz per recuperare le informazioni segrete sul convoglio e le risorse necessarie a svolgere future operazioni. Si useranno i carri armati per far saltare le postazioni nemiche o le motoslitte per aggirare il nemico e infrangere il suo fronte.

Miami – Forze DGI assoldate da Perseus tendono un’imboscata a un trasporto prigionieri alla celebre South Beach di Miami con l’obiettivo di liberare un loro alleato. Con il favore della notte, tra la vivace architettura art déco e luci al neon, le forze speciali della CIA entrano in azione per eliminare le forze DGI residue e trovare degli indizi sulla posizione di Perseus.

Moscow – Nel cuore dell’Unione Sovietica, una squadra Spetsnaz viene inviata a mettere in sicurezza un rifugio compromesso della CIA, catturare gli agenti della CIA rimasti e ottenere altre informazioni sui piani futuri della NATO. I primi rapporti indicano che l’area è diventata il teatro di uno scontro sfociato nelle strade, a cui si aggiunge una seconda squadra CIA-JSOC di rinforzo.

Satellite – Nel cuore del deserto dell’Angola, in Africa centrale, un satellite spia americano noto come KH-9 è stato fatto schiantare, forse da Perseus. Truppe DGI assoldate stanno cercando le informazioni al suo interno, mentre le squadre MI6 della NATO sono state inviate sul posto per metterlo in sicurezza ed eliminare gli operatori DGI.

Queste cinque mappe non sono che un assaggio di quelle che saranno disponibili all’uscita. Tutte quante sono state realizzate meticolosamente in base alle vere località a cui sono ispirate. Gli specialisti di Treyarch le hanno visitate e scansionato migliaia di oggetti, territori, scenari e materiali.

Tutto questo materiale ha aiutato sviluppatori, progettisti e grafici a realizzare un mondo virtuale che aumenta ulteriormente il realismo degli scenari grazie all’illuminazione fotometrica e al sistema “Contour” del motore, che gestisce il terreno. Il risultato è uno scenario immersivo per gli scontri multigiocatore, valorizzati dal supporto per HDR e risoluzione 4K.

PANORAMICA MODALITÀ MULTIGIOCATORE

Call of Duty: Black Ops Cold War

Modalità familiari come Deathmatch a squadre, Cerca e distruggi, Dominio e Uccisione confermata, saranno affiancate da nuove varianti come Scorta VIP, Armi combinate e Team d’assalto. Tornerà anche la popolare modalità competitiva Controllo di Black Ops 4. Vediamo una panoramica delle novità:

Scorta VIP – In questa nuova modalità a obiettivi 6v6, i team devono proteggere o catturare un giocatore che diventa VIP tramite scelta casuale. Il VIP è dotato solamente di una pistola, di una granata fumogena, di un UAV utile a raccogliere informazioni e della soddisfazione di avere cinque compagni che lo proteggono.

I suoi compagni devono scortarlo ai punti d’estrazione respingendo gli attacchi dell’altro team, che avrà come obiettivo la neutralizzazione del VIP. I normali giocatori che muoiono durante questo round resteranno fuori gioco fino al round successivo, ma possono difendersi in stato di Sopravvivenza ed essere rianimati dai compagni.

Armi combinate – E’ una battaglia 12v12 su scala più ampia, che combina fanteria e veicoli e in cui l’azione è legata allo scenario in cui si svolge. A seconda della mappa saranno disponibili veicoli come carri, motoslitte, elicotteri di supporto e Wakerunner che aggiungeranno altri elementi ai classici scontri a fuoco e daranno vita a momenti memorabili nel mezzo dei combattimenti più intensi.

All’uscita, le mappe Armi combinate saranno disponibili in diverse modalità Armi combinate come Dominio, il cui obiettivo è catturare e difendere delle bandiere sparse per le mappe.

Team d’assalto – Si tratta di una nuova categoria di modalità multigiocatore di Black Ops per 40 giocatori divisi in squadre da 4, la cui azione coinvolge sia gli operatori in campo che lo scenario. Parleremo di Bomba sporca, la prima modalità Team d’assalto, prima dell’uscita.

Combattimenti inimitabili: Informazioni iniziali – I combattimenti “duri e puri” di Call of Duty: Black Ops Cold War sono basati sui caratteristici sistemi di movimento e fuoco di Black Ops, ma introducono elementi di gioco innovativi per portare il tutto a un livello superiore.

Call of Duty: Black Ops Cold War

Tutto inizia ovviamente dalle armi. Un nuovo motore dell’audio delle armi differenzia ulteriormente il fuoco delle armi amiche e nemiche, permettendo ai giocatori di capire chi gli sta sparando e con quale arma grazie al suono direzionale tridimensionale.

Il sistema Crea una classe è ora basato sugli slot e fornisce automaticamente arma principale e secondaria, equipaggiamento letale e tattico, un potenziamento da campo e una serie di specialità.

I potenziamenti da campo, novità per Black Ops, sono oggetti che aiutano la propria squadra o intralciano il nemico, basati sul tempo di gioco e dotati di una ricarica che prosegue dopo la morte.

Gli equipaggiamenti possono comprendere anche le Wildcard, che offrono uno dei seguenti quattro vantaggi:

  • Possibilità di montare otto accessori su un’arma principale.
  • Possibilità di trasportare fino a sei specialità.
  • Raddoppio del numero di equipaggiamento letale e tattico fornito all’ingresso.
  • Possibilità di trasportare tre specialità di ogni categoria, invece di una per ciascuna.

Chi vuole perfezionare ulteriormente la propria arma principale o quelle secondarie, può farlo presso l’Armaiolo. Ogni arma principale può essere personalizzata con 54 accessori di otto diversi nodi, o punti d’aggancio, con almeno sei opzioni ciascuno. Vantaggi e svantaggi di ciascun accessorio sono mostrati con percentuali esatte, che permettono agli operatori di comprendere con precisione i dati di ciascuna configurazione, fermo restando ulteriori interazioni tra sviluppatori e community sul perfezionamento delle armi.

Insieme agli equipaggiamenti, tornano anche le serie di punti con diverse modifiche. Con questo nuovo sistema, il punteggio viene mantenuto dopo la morte per offrire a tutti i giocatori la possibilità di ottenere questi importanti e divertenti strumenti in grado di cambiare le sorti degli scontri.

Tuttavia, queste serie di punti (specialmente le ricompense di livello superiore) vanno comunque ottenute giocando ad alti livelli e realizzando punteggi di rilievo. Chi eseguirà uccisioni multiple prima di morire otterrà bonus per le serie di punti, un vantaggio significativo per ottenere le serie di punti più potenti.

Le serie di punti hanno inoltre dei tempi di ricarica che impediscono ai giocatori di “intasare” le partite con il loro utilizzo ripetuto. Alcune sono pensate anche per contrastare altre serie di punti, insieme ai metodi più tradizionali.

I movimenti degli operatori sono ancora più realistici grazie a più punti di movimento ed effetti fisici. Oltre a questi miglioramenti grafici, i movimenti in Black Ops Cold War saranno ulteriormente rifiniti grazie a queste quattro aggiunte:

Decollo scattante – Gli operatori ricevono automaticamente uno slancio supplementare all’inizio di uno scatto, per poi passare alla normale velocità di scatto.

Scivolata – Le scivolate iniziano e terminano in posizione accovacciata per rendere più plausibile il movimento nel suo insieme.

Controllo dei passi – I movimenti più rapidi fanno più rumore rispetto a quelli più lenti. I giocatori possono ridurre ulteriormente il suono dei loro passi durante gli scatti grazie al ritorno della classica specialità Ninja.

Salto – I salti avverranno ad altezze più naturali e gli operatori saranno momentaneamente rallentati all’atterraggio. 

UN’ESPERIENZA CONNESSA

Black Ops Cold War supporterà il gioco Cross-Platform e tra diverse generazioni, nonché progressi condivisi. Tutto questo porterà la serie Call of Duty in una nuova generazione del combattimento globale.

Questa connessione collegherà tutte le modalità di gioco su tutte le piattaforme incluso il Pc, per cui Beenox sta curando lo sviluppo. Tramite Battle.net, i giocatori su Pc godranno di un’esperienza Call of Duty molto migliorata rispetto al passato, con widget di monitoraggio migliori, notifiche sulle anomalie prestazionali, impostazioni di gioco aggiuntive e numerose funzioni grafiche permesse dalle ultime novità in campo software.

Il gioco si ricollegherà anche alla nuova evoluzione di Call of Duty: Warzone, dando seguito alla popolare esperienza Battle royale ed espandendola. Treyarch, Infinity Ward e Raven Software, con il supporto aggiuntivo di altri studi, stanno collaborando per preservare la continuità di Warzone incorporando al contempo degli elementi di Black Ops Cold War.

RIEPILOGO DATE BETA APERTA-ACCESSO ANTICIPATO

Come annunciato, durante la presentazione del multigiocatore, la beta aperta di Call of Duty: Black Ops Cold War inizierà con un periodo di accesso anticipato, l’8 ottobre su PS4 e il 15 ottobre su Xbox e Pc. La beta aperta inizierà su tutte le piattaforme il 17 ottobre e permetterà a tutti di provare Call of Duty: Black Ops Cold War prima dell’uscita del 13 novembre.

Il gioco è disponibile in diverse varianti, incluse Standard Edition, Bundle Cross-Gen Edition e Ultimate Edition. Tutte le edizioni digitali includono l’accesso anticipato alla beta aperta.

Operazioni segrete. Combattimenti inimitabili. Un’esperienza connessa arricchita costantemente con nuovi contenuti e una profonda integrazione con la nuova evoluzione di Warzone, per creare la community più coesa di sempre.

Alberto Pagano

Tags

Sostieni IlVideogioco.com

Caro lettore, la redazione de IlVideogioco.com lavora per fornire aggiornamenti precisi e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.




Commenta questo articolo