ArticoliPS4

Death Stranding, come diventare un fattorino provetto

Ecco venti consigli utili per riconnettere il mondo di Death Stranding che debutta oggi su PlayStation 4

In Death Stranding, che ricordiamo debutterà oggi in esclusiva temporanea per PS4 (l‘anno prossimo ci sarà la versione Pc distribuita da 505 Games, ndr), l’ardua impresa di riconnettere l’intera umanità non è assolutamente l’unico fardello che verrà posto sulle spalle dei giocatori.

Sopra a questo fardello metaforico si creerà una pesante pila di innumerevoli contenitori che devono giungere a destinazione. Dentro questi pacchi si trovano cibo, giochi, rifornimenti, medicinali, dati, insomma tutto quello di cui i cittadini dispersi qua e là possono aver bisogno per sentirsi davvero connessi a una civiltà più ampia. Come per qualsiasi viaggio pioneristico, i primi passi attraverso questa America frantumata sono incerti.

Scarpinare con un carico prezioso su terreni sconnessi può risultare impegnativo, ecco quindi, qualche consiglio generico (sono venti per l’esattezza), che aiuterà a riconnettere le persone in un batter d’occhio, cosi come si legge sul blog ufficiale PlayStation.

CONSIGLI PER LE CONSEGNE

 

  1. Una volta ottenute le risorse per potere effettuare più consegne in ogni viaggio, si può iniziare. La consegna della merce richiesta sbloccherà strumenti più avanzati, opzioni estetiche divertenti, interessanti resoconti dei superstiti e una maggiore connessione chirale di quell’area. Più è forte la connessione, maggiore sarà la larghezza di banda chirale a disposizione per le strutture online come ponti, strade, torri di guardia e molto altro. Queste strutture possono trasformare scarpinate solitamente ardue in viaggi semplici, e tutto questo grazie a tutti i giocatori di Death Stranding che effettuano le consegne.
  2. Sia che si sta consegnando la merce richiesta o il carico smarrito trovato per strada, i fattorini otterranno dei Mi piace che aumenteranno la vostra reputazione di corriere. Man mano che le valutazioni miglioreranno, anche la capacità di carico (o altro) aumenterà. Se si dà poco, si ottiene poco.
  3. Ogni volta che si va in giro, bisogna cercare di avere un ordine aperto. Dovreste avere sempre qualcosa sulla schiena, sulla moto o nell’autocarro. Se ci si sente particolarmente generosi, si può rubare un autocarro ai MULI e cominciate a caricarlo con tutta la loro merce acquisita illecitamente per fare enormi consegne in stile Babbo Natale sull’autostrada.
  4. A proposito, l’asfaltatrice richiede molte risorse, ma si riceveranno un sacco di Mi piace se si ripristina una sezione di autostrada.
  5. Se si trova un posto dove servirebbero una scala o un chiodo da arrampicata? Si possono riprodurre tranquillamente alla base, ma bisogna dare un’occhiata anche nei box postali online, in quelli dei MULI (o direttamente dai MULI) e negli armadietti condivisi: qualcuno abbia lasciato una scala sul vostro percorso. Lo stesso vale per i mezzi di trasporto: prendete in prestito la tre ruote di qualcuno, ma poi magari lasciate anche voi un mezzo per ricambiare il favore.
  6. Si possiede troppa roba, ma se ne vuole ancora di più? Bisogna cercare di localizzare un box postale dove poter depositare al sicuro gli oggetti: successivamente sarà possibile tornare e riprenderli quando si avrà un veicolo o una maggiore capacità di carico.

 

MANEGGIARE IL CARICO

  1. Quando si accetta una consegna, bisogna considerare quanti oggetti sono inclusi nell’ordine. Alcune richieste possono contenere un oggetto leggero, mentre altre potrebbero includere una decina di contenitori pesanti per i quali sarebbe meglio un veicolo.
  2. Ottimizzare la disposizione del carico. All’inizio, bisogna far attenzione soltanto a quali oggetti sono sulla schiena o appesi alle spalle o ai fianchi. Più avanti nel gioco, si potranno usare veicoli, borse e altre attrezzature per bilanciare efficacemente il carico.
  3.  Anche se si riesce a sostenere il peso, l’altezza di tutti quei pacchi è da tenere in considerazione. Il carico può spuntare fuori quando ci si nasconde, rivelando la posizione ai MULI, e le scale potrebbero estendersi in altezza quando sono appese alla rastrelliera invece che alla schiena. Anche fare delle curve strette può risultare difficile con un carico eccessivo. L’imprudenza può causare una caduta e il danneggiamento del carico.
  4. L2 e R2 vi vengono in aiuto. Mantenere l’equilibrio è essenziale, ma questi movimenti di compensazione vi faranno anche riguadagnare vigore quando vi trovate con l’acqua fino alla vita o affrontate una salita ripida.

 

COMBATTERE LE CA

  1. All’inizio di Death Stranding, si deve assolutamente evitare le CA. Non esiste al mondo un metodo affidabile per affrontarle in combattimento. Quindi, bisogna tenere sotto controllo lo scanner dell’Odradek. Questo apparecchio rivela le CA e gira all’impazzata quando sono vicine. Trattenere il respiro e camminare lentamente, sono i consigli per non farvi vedere. Se si riesce a farla franca, anche la connessione con il BB risulterà migliorata.
  2. Se si viene catturati, ci si può liberare o farsi trascinare in battaglia. Se si riesce a eliminare una delle CA più grandi, quell’area verrà ricoperta di cristalli chirali e tutte le CA della zona per un breve periodo verranno sconfitte. Se si possiede le armi giuste, questo è un buon modo per ottenere cristalli chirali e ripulire l’area.
  3. Con un esoscheletro rapido o una tre ruote si può fuggire, evitando lo scontro. Se invece la tre ruote viene divorata, bisogna tornare una volta che scompare il catrame, perché si può recuperare la merce.
  4. E’ importante usare la doccia e il bagno quando si è nella stanza privata. Sembra incredibile, ma la squadra di supporto sfrutterà l’utilizzo di questi servizi per creare degli oggetti utili.
  5. Infine, bisogna fare tante consegne.

 

OCCUPARSI DEI MULI

  1. In Death Stranding, bisogna fare attenzione ai pali gialli. Questi sensori individuano i pacchi, rivelando così la posizione ai MULI, che sono ossessionati dai carichi. Evitare quindi,  a tutti i costi questi pali, ma se viene attivato uno, bisogna cercare di spostarsi dalla visuale o nascondersi nell’erba alta.
  2. Consigliato far uso delle torri di guardia che si trovano in giro (o costruitene una) per individuare gli accampamenti dei MULI. Questi tipi non vogliono altro che i pacchi, e possono compromettere in fretta una missione di consegna.
  3. Muoversi a zig zag, quando cercate di sfuggire ai muli, poiché le loro lance elettrificate possono far cadere i pacchi. Lo stesso vale per i veicoli, che possono essere messi fuori uso dalle scariche elettriche dei muli.
  4. Bolas per la libertà. Se si viene assaliti da tanti muli insieme, bisogna affidarsi allo spara-bolas per immobilizzare quelli più vicini.
  5. Se si ha intenzione di assaltare un accampamento di muli per una missione (o solo per prendere quello che potete), meglio non portarsi dietro nessun pacco. Invece, bisogna portarsi dietro delle armi, sempre con un bel po’ di spazio per quel carico che si otterrà infiltrandosi nella loro base.

 

Tags

Commenta questo articolo