ArticoliIn primo pianoPS4

Disponibile l’open beta di Black Desert su PS4

Dal 9 al 13 agosto sarà possibile provare gratuitamente il mmorpg

Dal 9 al 13 agosto gli utenti PS4 potranno scaricare e giocare gratuitamente all’open beta di Black Desert, anche se sprovvisti di abbonamento Playstation Plus. Il noto mmorpg action open world verrà infatti rilasciato ufficialmente il 22 agosto sul Playstation Store, dove sono già disponibili i pre-ordini.

Qui il trailer di presentazione dell’open beta su PS4.

LE EDIZIONI DISPONIBILI

Black Desert è disponibile in varie edizioni:

  • Standard a 29,99 euro.
  • Deluxe a 49,99 euro.
  • Ultimate a 99,99 euro.

Le edizioni Deluxe e Ultimate consentono l’accesso completo al gioco 48 ore prima. Gli abbonati al Playstation Plus ricevono inoltre il 10% di sconto su tutte le edizioni dei pre-ordini.

CARATTERISTICHE DEL GIOCO

Tutti i giocatori/avventurieri potranno:

  • Esplorare le terre di Serendia, Balenos e Calpheon con 6 classi di personaggi a disposizione. Guerriero, Occultista, Ranger, Bersekr, Mago e Strega.
  • Creare i loro personaggi ideali attraverso il ricco sistema di personalizzazione, intraprendendo un percorso con il limite del livello del proprio avatar fissato a 50.
  • Partecipare ad eventi GM nel mondo come gare di carriola, pesca e nascondino avendo inoltre la possibilità di vincere premi e contenuti esclusivi.
  • Essere premiati (tramite il download della Beta) con l’esclusivo Falco del Cielo, che a partire dal lancio del gioco il 22 agosto permetterà di saccheggiare oggetti, aumentare la possibilità di acquisire conoscenza e incontrare mostri rari.

Black Desert vanta effetti visivi di nuova generazione e combattimenti in tempo reale basati sulle abilità, con il gameplay che è stato inoltre ottimizzato per i controller Dualshock di PS4. Con la risoluzione 4K di PS4 Pro sarà possibile immergersi in un mondo ampio e pullulante di vita, ricco di dettagli visivi e avente un’economia direttamente influenzabile dalle azioni del giocatore.

Per maggiori dettagli rimandiamo al sito ufficiale.

Davide Viarengo

Tags

Commenta questo articolo