ArticoliEventiIn primo piano

Cresce l’attesa per First Playable

Il primo evento business italiano del gaming organizzato da AESVI e Toscana Film Commission si terrà a Pisa dal 3 al 5 luglio prossimi

Fervono i preparativi in vista della prima edizione di First Playable, il primo evento business internazionale in Italia nel settore del gaming che si terrà fra poco più di due settimane, da mercoledì 3 a venerdì 5 luglio, alle Manifatture Digitali Cinema di Pisa.

L’evento è nato dalla collaborazione tra AESVI e la Toscana Film Commission e realizzato nell’ambito del Programma Sensi Contemporanei Toscana per il Cinema, con il supporto di ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. Si avvale inoltre della partnership con Connection Events – società leader nell’organizzazione di eventi business nel settore dei videogiochi a livello internazionale, tra cui Game Connection.

Creato con l’obiettivo strategico di far crescere le imprese italiane e sostenerle nello sviluppo del loro business in un mercato internazionale, First Playable si svolgerà su tre diverse giornate di coaching, teaching e pitching. I game developer italiani potranno partecipare a sessioni di mentorship, assistere ai talk a cura dei molti relatori provenienti da tutta Europa e fissare incontri one to one con oltre venti publisher internazionali a cui mostrare un prototipo del proprio gioco.

CHI CI SARA’

I professionisti che metteranno a disposizione dei partecipanti la propria esperienza nell’arco del coaching day saranno Mauro Fanelli (CEO di Mixed Bag), Antonio Farina (CEO di Reludo e CEO di Rortos) e Mattia Traverso (direttore creativo dello studio di design Nodo).

Nella stessa giornata andrà in scena la seconda tappa italiana degli Indie Summit di Nintendo che celebrano il rapporto tra i titoli indipendenti e Switch. La speaker line up del teaching day – curata da Mattia Traverso – vede nomi del calibro di Łukasz Spierewka (fondatore di Afterburn Games), Martin Sahlin (direttore creativo di Coldwood), Ella Romanos (game business consultant di Fundamentally Games), Marco Colombo (head of development di Pixion Games), Valeria Castro (fondatrice di Platonic Games), Matt Benson (senior consultant di Renaissance), Charlene Lebrun (director di Player Two PR), Aran Koning (CTO & fondatoredi Sokpop), Juan De La Torre (founder, bizdev & PR di Team Gotham) e Matthijs Van De Laar (direttore creativo di Twirlbound).

Il pitching day, invece, vedrà giungere in Italia 25 buyer internazionali: 1C Entertainment, Bandai Namco Entertainment, Boombit, CI Games & United Label, Daedalic Entertainmet, Frontier Developments, Electronic Arts, Gamigo Group, Headup Games, Iceberg Interactive, IMGN.PRO, Koch Media, LBC Games / Lightbulb Crew, Marvelous Europe, Mixtvision, Netmarble, Playdigious, Plug In Digital, Qubic Games, Spawn Digital, Tencent, VLG, Wargaming e Wired Productions.

Non mancheranno, infine, momenti di networking: la sera del 3 luglio il cortile delle Manifatture Digitali ospiterà una cena con food truck aperta a tutti i partecipanti – inclusi gli studenti universitari. Giovedì 4 luglio, invece, ci sarà un evento esclusivo riservato ai buyer, speaker e developer all’interno della Domus Comeliana, una location storica in pieno centro a Pisa in cui vivranno aperitivo e cena sotto la torre che caratterizza la città.

IL 26 GIUGNO SCADONO LE ISCRIZIONI

Tutti gli sviluppatori di videogiochi italiani interessati a partecipare all’evento possono iscriversi attraverso la pagina di Eventbrite entro il 26 giugno 2019 scegliendo tra le diverse opzioni di biglietto disponibili (a questo indirizzo). Per chi si è registrato al pitching day è già possibile utilizzare la piattaforma Let’s Meet (https://firstplayable.lets-meet.io/login) per prendere appuntamento con i buyer presenti. Sul sito ufficiale dell’evento www.firstplayable.it saranno disponibili tutti gli aggiornamenti sull’iniziativa.

Tags

Commenta questo articolo