ArticoliIn primo pianoMulti

CD Projekt vuole ispirarsi a Red Dead Redemption II per lo sviluppo di Cyberpunk 2077

Due maestri degli open world immersivi a confronto

Pare che CD Projekt Red, autori di The Witcher III e al momento alacremente al lavoro su Cyberpunk 2077, abbiano tutta l’intenzione di trarre spunto dalla concorrenza, e in particolare dall’apprezzatissimo Red Dead Redemption II.

Lo riporta DualShockers, specificando in particolare le parole dell’amministratore delegato Adam Kiciński. Lo stesso, durante un incontro con gli investitori, ha voluto parlare della qualità di Cyberpunk 2077 in rapporto all’ultimo lavoro di Rockstar Games.

Dimostrando un atteggiamento assai sportivo, il buon Kiciński ha elogiato il lavoro dei propri colleghi d’oltreoceano, definendolo come un’asticella da raggiungere per il proprio team, in particolare sul piano della stabilità del codice.

Con The Witcher III, impiegammo circa 3 mesi per risolvere tutti i bug dopo il rilascio, da quello che ricordo. L’opinione comune sembra sia che Red Dead Redemption II abbia meritato il 97 su 100 su Metacritic anche perché è stato particolarmente solido al momento del lancio. Il nostro team è intenzionato a seguire soprattutto questo esempio, come stabilità e qualità complessiva dell’esperienza.

Infine, sempre Kiciński ha parlato di alcune prospettive future nell’ambito del gaming tripla A. Secondo lui, i giocatori si limiteranno a giocare solo alcune hit particolari all’anno, ignorando tutte le altre per motivi di fedeltà ad una particolare casa produttrice o, più spesso, di tempo da dedicare. Cosa ne pensate di queste dichiarazioni?

Tags

Commenta questo articolo