RecensioniPC

Door Kickers: Action Squad, Recensione Pc

Uno sparatutto molto action ma anche un po' tattico in stile retrò dalle grandi potenzialità e di grande atmosfera

Le squadre speciali delle forze dell’ordine hanno sempre ricoperto ruoli fondamentali a livello tattico e, nel corso del tempo, si sono rese protagoniste di azioni quanto efficaci tanto spettacolari o clamorosi fallimenti nei quali, purtroppo, gli stragisti hanno avuto il sopravvento o gli ostaggi sono stati eliminati.

Tutti conoscono le Swat, le squadre speciali di assalto tattiche degli Usa conosciute in tutto il mondo. A loro il mondo del cinema, televisione ed anche videogiochi, hanno dedicato diverse opere.

Noi vi parliamo di Door Kickers: Action Squad, un titolo uscito pochi giorni fa su Steam dopo un lungo periodo di accesso anticipato, firmato dallo studio indie romeno KillHouse Games. Un gioco che, come suggerisce il suo nome, è ricco d’azione ma, lo diciamo fin da subito, che non disdegna neppure la riflessione.

Si tratta di un action sparatutto con inflessioni RPG (o gdr se vi piace l’acronimo italiano di gioco di ruolo) e roguelike che vede un team speciale alle prese con diverse missioni da affrontare da soli ma anche in compagnia di amici sia in locale che online.

Ecco cosa ne pensiamo di questo interessantissimo titolo in pixel art che richiama alcuni classici e che a noi ha ricordato, molto lontanamente, Hostage su Amiga benché quello fosse un videogioco molto più stealth.

OSTAGGI DA SALVARE, CRIMINALI DA SGOMINARE IN UN GAMEPLAY DAVVERO DIVERTENTE

Le Swat entrano in azione in situazioni critiche. Quando, solitamente, le negoziazioni con i criminali sono in stallo e c’è un immediato pericolo per gli ostaggi e per i cittadini, o per operazioni flash della durata di pochi minuti. I cosiddetti blitz per catturare ricercati di alto livello, che siano boss della mala o altrettanto pericolosi terroristi.

Door Kickers: Action Squad ci catapulta in un ampio ventaglio di missioni, oltre una sessantina, per salvare ostaggi o far piazza pulita di criminali o ancora per disinnescare ordigni e così via.

La nostra squadra è composta da quattro classi diverse, ognuna con tre armi uniche per classe, tre oggetti da equipaggiare. Ad inizio partita dovremo scegliere il nostro agente da guidare in questi blitz dove la precisione e la rapidità devono andare di pari passo ma dove c’è anche spazio per riflettere su quale percorso sia meglio intraprendere per arrivare alla meta.

Prima di iniziare dovremo anche scegliere l’equipaggiamento che andando avanti con la risoluzione dei livelli ci permetterà di acquisire oggetti sempre più efficaci sia in potenza che in resistenza.

Il gameplay è estremamente divertente perché l’azione e la difficoltà sono equilibrate e pur con alcuni passaggi oggettivamente complicati c’è sempre il modo di venire a capo della situazione. Non si tratta soltanto di sparare ma anche di evitare di fare azioni avventate.

Bisogna colpire con precisione per evitare che gli ostaggi vengano uccisi o, ovviamente, di venire eliminati. I nemici hanno le loro caratteristiche. Ci sono quelli armati di pistole e fucili, ma anche i folli bombaroli da evitare assolutamente in quanto non esiteranno a farsi saltare in aria portandoci con loro all’inferno.

Dovremo fare attenzione nelle tempistiche ma avremo molte frecce al nostro arco. Le armi a nostra disposizione sono tante e ve ne sono anche alcune tattiche che servono a stordire i nemici ed a renderli vulnerabili. Utilissime le flash bomb quando alcuni criminali si fanno scudo con gli ostaggi perché allentano la presa ed è possibile colpirli evitando ulteriori pericoli alle persone da salvare.

Ma anche irrompere di sorpresa o sfondare alcune porte può essere fondamentale in quanto l’impatto crea una piccola onda d’urto che stordisce i nemici. A quel punto si potranno colpire con relativa semplicità. In tutto questo dovremo fare attenzione di avere sempre il colpo in canna per evitare di dover ricaricare l’arma nel momento meno opportuno.

Ogni livello, chiaramente, è diverso ed ha le proprie peculiarità oltre che tipi di missione. L’azione impera così come alcune brevi riflessioni tattiche da fare.  Riflessioni che entrano nella praticità e buon senso e praticità. Prima di ogni missione, come detto, potremo scegliere il nostro agente. Ne abbiamo diversi tipi: l’assaltatore con fucile a pompa, davvero micidiale ma poco incline a difendersi. Il tattico con lo scudo, chi è armata di pistola e coltello e così via. Questo cambia l’approccio perché se con il nostro poliziotto bardato di scudo saremo ottimi nel contrastare le armi da fuoco, saremo vulnerabili quando verremo attaccati da armi da taglio o da oggetti contundenti che andranno ad abbassare pericolosamente la barra della salute.

Viceversa, con un altro personaggio potremmo essere molto più agili e più protetti contro le armi da contatto ma avere seri problemi con quelle da fuoco.

A rendere più interessante e divertente il gameplay di Door Kickers: Action Squadanche il fatto che man mano si elimineranno i nemici, si caricherà una barra in alto che sbloccherà la possibilità di attingere a dei potenziamenti. Si può ad esempio rinvigorire la barra “salute” delle protezioni (scudi o giubbotti antiproiettile), o richiedere un kit medico per ripristinare la salute o ancora avere vita extra o poter utilizzare l’arma secondaria che solitamente è devastante.

Alla fine di ogni missione che finisca bene o che si venga eliminati, si ricevono punti esperienza e, come in un gioco di ruolo, quando il personaggio passerà di livello avrà diritto a spendere dei punti abilità. Ad ogni passaggio di livello avremo due punti abilità da utilizzare in cinque rami suddivisi a loro volta in due grandi famiglie: abilità di classe e della squadra. Nelle prime, come facile intuire, si va a migliorare quelle qualità tipiche del personaggio; nelle seconde, invece, quelle complessive per avere più salute, più resistenza, precisione e così via.
Tutto cumulabile e resettabile in modo tale da poter variare partita dopo partita le proprie abilità ed affrontare con approcci diversi.

Nondimeno, alla fine di ogni livello ci sarà una valutazione da una a tre stelle queste serviranno a sbloccare armi ed equipaggiamento.

PIXEL ART DI LIVELLO, SONORO OTTIMO, COLONNA SONORA STUPENDA

Oltre ad avere un gameplay rapido, profondo e divertente al tempo stessoDoor Kickers: Action Squad propone un comparto tecnico interessante e privo di sbavature. Il tutto è caratterizzato da uno stile in pixel art di altissimo livello.
Le location hanno tantissimi dettagli. Inoltre, luci, ombre ed animazioni, nonché esplosioni ed effetti “particellari” sono riprodotti splendidamente. Ci sono alcune chicche soprattutto sulle animazioni (con intonazioni splatter nonostante la pixel art).

Non mancano anche gli effetti meteo: notte, pioggia, neve. Ed anche i personaggi sono ben caratterizzati. Insomma, nel loro piccolo sono un capolavoro. Ottimi anche gli effetti sonori. Esplosioni, bossoli dei proiettili a terra, bombe, vetri infranti, caricatori delle armi ed effetti ambientali di gran livello. Paradossalmente (si siamo pignoli) manca una cosa: l’animazione delle nuvole ed è strano visto che tutto il resto funziona alla grande.

Ma è da applausi la colonna sonora (venduta a parte con un dlc dedicato) con tanti brani ben realizzati. Le musiche sono stupende e di atmosfera e presentano un sound che evoca prepotentemente gli anni ’80. A tratti (ma questa è un’osservazione personale, potremmo anche sbagliarci) ricorda quello dei Dire Straits, soprattutto in alcuni pezzi di chitarra.

Insomma, un lavoro davvero fatto bene che rende appetibile questo lavoro.

COMMENTO FINALE

KillHouse Games ha trovato la quadra con Door Kickers: Action Squad presentando un gioco veramente interessante sotto tutti i punti di vista. Giocabile, vario, longevo, dalla buona longevità, fruibile anche in compagnia.

Ottimo dal punto di vista tecnico con una grandissima colonna sonora ed una buona grafica in pixel art ricca di dettagli e chicche. Peccato per alcune piccole mancanze come ad esempio l’immobilità delle nuvole. Già proprio così.

I contenuti sono ampi ma presto potrebbero diventare ripetitivi nonostante tutto. Gli sviluppatori hanno pensato anche a questo. Infatti, quando il gioco è uscito su Steam, hanno annunciato di essere al lavoro sull’editor di livelli col supporto a Steam Workshop. Questo permetterà la condivisione delle mappe elaborate dagli appassionati. Gli autori realizzeranno, infine, contenuti supplementari. Una produzione indie veramente con i fiocchi.

 

Pregi

Gameplay profondo. Grado di sfida ottimo. Longevo. Discretamente vario. Pixel Art stupenda. Colonna sonora magnifica. Presto arriveranno ulteriori contenuti…

Difetti

… ma al momento manca l’editor di livelli che avrebbe alzato ulteriormente il voto. A volte alcuni passaggi sono difficili.

Voto

8,5

Tags

1 commento su “Door Kickers: Action Squad, Recensione Pc”

Commenta questo articolo