ArticoliIn primo pianoVideoMulti

The Videokid irrompe con la nostalgia anni ’80 su Switch ed Xbox One

Torniamo a parlare di The Videokid. Uscito ad inizio dello scorso anno su Pc, qui la nostra recensione, il simpaticissimo titolo che si ispira a Paperboy torna su console. Il gioco indie firmato da Chorus Worldvide e da Pixel Trip Studios porta su Xbox One e Switch la nostalgia degli anni ’80 e si rivolge ad un pubblico tutto nuovo per soddisfare la voglia di trick spettacolari, di finestre infrante e di ginocchia sbucciate… nella migliore delle ipotesi.

Vediamo il trailer di lancio della versione Xbox One.

In The Videokid, gli appassionati attraverseranno con lo skate strade pericolose, fogne e altro per consegnare videocassette illegali, ma, mentre lo si farà, si dovrà sfoggiare uno stile mozzafiato: zigzag in mezzo al traffico, balzi sui tetti delle macchine, kickflip, ollie e combinazioni pazzesche, e si dovrà persino evitare le fauci spalancate di un alligatore delle fogne; tutto questo lanciando i nastri nelle cassette della posta dei clienti.

Gli appassionati avranno centinaia di modi per morire ed avranno a disposizione solo una vita. I giocatori resisteranno abbastanza a lungo per cogliere tutti i riferimenti agli anni ’80, ai film ed programmi televisivi preferiti? Accompagnato da una vibrante colonna sonora a 8 bit composta da DJ Savant, The Videokid è un moderno gioco rétro, un tuffo nel passato concepito per regalare emozioni.

Adam Jeffcoat, il direttore dei Pixel Trip Studios, ha sottolineato:

Skateboard, programmi televisivi storici e videocassette pirata: in pratica, The Videokid è un grande viaggio nostalgico nella mia stessa infanzia. Ho tanti cari ricordi di quando giocavo a Paperboy sul NES dei miei cugini, da bambino, e adesso il pensiero che The Videokid stia per uscire su Nintendo Switch dopo tutti questi anni mi entusiasma!

Shintaro Kanaoya, CEO dei Chorus Worldwide Games Limited ha spiegato:

Ricordo ancora gli anni ’80 come fosse ieri. Niente Internet, niente condivisioni, “Mi piace” o Snapbook. Perciò, quando ho visto The Videokid, ho pensato subito che avremmo dovuto farlo conoscere al mondo per mostrare a tutti come dovrebbero davvero essere I giochi: impegnativi, colorati e con una fantastica colonna sonora vintage. Come mi piacerebbe mettere questo gioco su una cartuccia o poter inserire una monetina per giocare!

Tags

Commenta questo articolo