RecensioniMulti

2018 Fifa World Cup Russia, Recensione Pc

Un dlc gratuito ci porta ai Mondiali per viverne l’atmosfera e riscriverne la storia

Tra qualche giorno inizieranno i Mondiali di calcio più tristi della recente storia sportiva italiana. È una ferita ancora aperta la mancata qualificazione degli Azzurri alla fase finale della Coppa del Mondo ma possiamo consolarci.

È, infatti, disponibile da qualche giorno l’aggiornamento gratuito di Fifa 18 dedicato alla massima rassegna iridata. EA Sports ha pubblicato lo scorso 29 maggio su Origin per Pc e sui rispettivi canali di distribuzione digitale di PS4 ed Xbox One, il dlc 2018 Fifa World Cup Russia che completa Fifa 18. Un modo divertente per rifarci dalle disavventure della nostra nazionale.

In questa nostra breve recensione parleremo del dlc che si propone di farci vivere l’esperienza Mondiale che nella realtà scatterà il prossimo 14 giugno con la partita inaugurale tra i padroni di casa della Russia e l’Arabia Saudita.

LE MODALITA’ DEDICATE AI MONDIALI E QUALCHE ALTRO RITOCCO

Parliamo innanzitutto dell’offerta proposta da questo dlc gratuito. Questi aggiunge in Fifa tutte le novità dedicate alla Coppa del Mondo di Russia. Una volta scaricato il file e selezionato la nuova modalità ci troveremo di fronte ad un menu realizzato con la grafica ufficiale del torneo Fifa.

Sarà quindi possibile scegliere se giocare la Coppa del Mondo con una delle 32 finaliste della fase finale suddivise negli otto gironi stabiliti dall’urna di Mosca lo scorso 1 dicembre. Ma ovviamente c’è di più. È, infatti, possibile selezionare la modalità Torneo Personalizzato per cambiare ordine dei gruppi ed anche sostituire alcune finaliste con alcune grandi escluse. Tra queste c’è ovviamente l’Italia (almeno qui) ma troviamo pure Turchia, Grecia, Olanda, USA e qualche altra estromessa di lusso.

C’è quindi la possibilità di riscrivere la storia benché questa modalità sia quasi “nascosta” e non in primo piano nel menu principale. Purtroppo non è possibile fare le qualificazioni, ossia affrontare i gironi eliminatori che portano alla Coppa del Mondo. Di fatto è un dlc e non un gioco completo. Sono lontani i ricordi di quel Fifa Road to World Cup 98 nei quali era possibile scegliere qualunque nazionale ed intraprendere il lungo cammino verso le porte dei Mondiali e giocarli anche.

Poco male, è un dlc, come abbiamo detto, e per giunta gratuito quindi, a caval donato non possiamo guardare in bocca.

Non manca la possibilità di giocare la modalità FUT (Ultimate Football Team) in chiave Mondiali con tutto quello che ne concerne e giocare le amichevoli tra le squadre qualificate e le migliori escluse. Ah, si, ed ovviamente è incluso anche un torneo online che ci fa giocare con altri utenti in rete partite in un tabellone ad eliminazione diretta a partire dagli ottavi di finale.

Le varianti finiscono qui. Ma perché, ci chiediamo noi, non inserire le Finali Classiche che erano una splendida variante di World Cup France 98?

A livello contenutistico possiamo notare l’aggiunta dei 12 stadi della Coppa del Mondo di Russia, le skin ufficiali ed anche qualche aggiornamento nei volti dei giocatori per renderli sempre più vicini alle loro controparti reali.

È stata aggiornata un po’ la telecronaca con qualche nuova frase ma non aspettatevi molto altro. Contrariamente i Fifa precedenti avevano telecronache più adatte all’evento. Qui si fanno riferimenti alla Coppa del Mondo ma manca quell’appeal che un commento dedicato e non solamente “aggiornato” può permettersi.

Mancano quelle descrizioni dettagliate su alcuni eventi della Coppa del Mondo, cose che in Fifa 2010 World Cup South Africa 2010 erano presenti. Ed i commenti di Stefano Nava che affianca Pierluigi Pardo sembrano quasi sempre forzati e fuori contesto. Gli si chiede un’analisi tecnica e sostanzialmente offre le solite frasi scontate per la serie: “per vincere bisogna segnare”.

GAMEPLAY PRATICAMENTE INVARIATO

Quello con il gioco ufficiale dei Mondiali era anche un appuntamento interessante per avere una sorta di anteprima e qualche anticipazione di quello che sarebbe stato il capitolo “ordinario” successivo della serie Fifa.

Di solito il gioco ufficiale sulla Coppa del Mondo portava miglioramenti al gameplay del Fifa precedente. Un interessante mix tra vecchio, nuovo e futuro.

Il dlc gratuito 2018 Fifa World Cup Russia 2018 non porta nulla di tutto questo. Forse qualche potenziamento alle animazioni di gioco, di certo cambia l’atmosfera rendendola più consona al pathos della competizione con scene di intermezzo graziose. Non mancano anche le chicche come la Geyser Sound dell’Islanda, visibile a fine di ogni partita vitoriosa, e qualche altra cutscene. Ma nulla più.

In campo c’è ben poco di diverso ed il gameplay è pressoché invariato e quindi con i tantissimi pregi del Fifa 18 liscio. Ovviamente cambiano i valori dei giocatori in campo con gli ultimi aggiornamenti rose ma per il resto non c’è moltissimo.

UN FLASH SUL COMPARTO TECNICO

Un po’ ne avevamo anticipato nei paragrafi precedenti. Non c’è molto altro da dire. Le aggiunte dei 12 stadi, delle 32 finaliste e di tutto quello che rende ufficiale il gioco permettono di immergersi molto bene nell’atmosfera dei Mondiali.

Gli impianti sono riprodotti molto bene, i menu sono gradevolissimi e gli aggiornamenti grafici sono un onestissimo valore aggiunto. E non c’è altro da segnalare salvo che il titolo mantiene la sua fluidità e gameplay.

COMMENTO FINALE

2018 Fifa World Cup è un aggiornamento gratuito che permette agli utenti di Fifa 18 di essere aggiornati e di giocare nella modalità dedicata alla Coppa del Mondo.

A livello contenutistico porta l’essenzialità di un dlc che offre delle modalità nuove e tutte a tema. Tale update ci permette di personalizzare il torneo a nostro piacimento cambiando il calendario reale e/o sostituendo alcune finaliste con formazioni non qualificate come ad esempio la nostra Italia o altre grandi escluse. C’è anche il Torneo Online ad eliminazione diretta (anche qui si possono scegliere se giocare con una squadra qualificata o una di quel ristretto lotto di escluse presenti, ndr), fare amichevoli e cimentarsi nell’Ultimate Team in salsa iridata.

Oltre alle rose aggiornate, alla presenza dei 12 stadi, ad un po’ di atmosfera festosa per la Coppa del Mondo, a qualche scena di intermezzo supplementare ed al miglioramento dei volti di alcuni calciatori, non ci sono tantissime altre cose da segnalare.

Dispiace solo come EA Sports probabilmente abbia fatto il compito in modo impeccabile ma senza metterci troppo di suo. Una volta, come dicevamo in precedenza, i Fifa World Cup, erano la grande occasione per avere una sorta di anteprima dei Fifa che sarebbero usciti da li a qualche mese con in più la possibilità di giocare le qualificazioni per quei Mondiali selezionando una tra le 200 rappresentative e (incredibilmente) trovando una parola di descrizione per ognuna di esse. Questo dava maggiore atmosfera. È altrettanto vero, però, che questo è un aggiornamento gratuito per cui è inutile fare confronti. Anzi, visto in quest’ottica è un buonissimo dlc che va a completare Fifa 18, titolo che come gameplay ed altro diverte sempre.

 

Pregi

La Coppa del Mondo ed il torneo personalizzato. I contenuti ufficiali. Grafica leggermente aggiornata con gli stadi russi davvero ben fatti ed alcuni volti più votati al realismo. Assolutamente gratuito.

Difetti

Non può essere paragonato ad un gioco completo Fifa World Cup. A tratti manca la “magia” dei Mondiali. Non aggiunge nulla all’ottimo gameplay del gioco liscio.

Voto

8,5

Tags

1 commento su “2018 Fifa World Cup Russia, Recensione Pc”

Commenta questo articolo