ArticoliPS4

Detroit: Become Human, la demo arriva domani

E nel frattempo il gioco, una delle esclusive PS4 più attese, entra in fase Gold

Due notizie importanti in un post per Detroit: Become Human. L’ultima fatica di Quantic Dream entra in fase Gold e da domani, 24 aprile, sarà disponibile in demo sul PlayStation Store.

Ne dà notizia lo stesso Guillaume De Fondaumière, Co-Ceo e produttore esecutivo del team di sviluppo che dopo 4 anni di duro lavoro può cominciare a sbottonarsi un po’ in vista dell’esordio fissato sempre per il 25 maggio in esclusiva – naturalmente – su PS4. 

Ecco cosa dice sul PlayStation Blog italiano:

“Nel corso di questi quattro anni abbiamo vissuto tutte le fortissime emozioni che lo sviluppo di un progetto talmente impegnativo comporta: l’orgoglio di lavorare su qualcosa di speciale e unico, il dubbio di non riuscire a raggiungere tutti i nostri obiettivi creativi e tecnici, la speranza di avere un riscontro positivo da parte dei giocatori all’uscita di un qualsiasi nuovo trailer o scena, la paura di non avere abbastanza tempo e risorse per rendere tutto perfetto, la gioia di vedere finalmente il puzzle comporsi in tutte le sue parti, scena dopo scena, e, infine, la possibilità di giocare il gioco dall’inizio alla fine”.

Continua:

“E ci ritroviamo oggi pervasi da un mix di tutte queste emozioni. Detroit: Become Human non è più il nostro gioco: presto diverrà dei giocatori. Saranno i giocatori a giocarlo, possederlo, emozionarsi”.

Insomma, il destino di Connor, Kara e Markus sarà nelle mani dei giocatori, insieme a quello di tutti gli altri personaggi del gioco. Attraverso le decisioni e azioni, gli appassionati avranno la possibilità di diventare lo sceneggiatore, il regista e il protagonista della storia più ramificata che – come gli stessi autori dichiarano – Quantic Dream abbia mai creato.

Una storia fatta di speranze, paure, tristezza, ma anche di gioia e di felicità. Una storia come che parla tanto di esseri umani, quanto di androidi.

E De Fondaumiere conclude:

“David Cage, l’intero team e io siamo orgogliosi del lavoro che abbiamo svolto in questi quattro anni. Siamo grati a tutti i meravigliosi attori, compositori, grafici e partner di tutto il mondo che hanno prestato il loro talento nella realizzazione di quell’esperienza così speciale che è Detroit: Become Human.

Siamo anche estremamente grati ai nostri fan in tutto il mondo. Abbiamo letto tutte le e-mail, tutte le lettere, tutti i tweet e messaggi della community. Ognuna di queste parole ci ha dato l’ispirazione per realizzare il miglior gioco possibile per i nostri fan.

Inoltre, siamo estremamente grati a Sony e a tutta la famiglia PlayStation per aver creduto in noi e averci permesso di trasformare i nostri sogni in realtà”.

Tags

Commenta questo articolo