Prime Impressioni

Super Cane Magic ZERO, Prime Impressioni sul prototipo Alpha

147 Visualizzazioni

Super Cane Magic ZERO 2811 header

Un’arena per il multiplay locale, botte da orbi, Zelda che incontra Sio ed un sonoro ipnotico. C’è questo nel primo prototipo di Super Cane Magic ZERO.

Per chi non lo conoscesse si tratta di uno stravagante gdr che omaggia Zelda e che è frutto della collaborazione tra il talentuoso Studio Evil (che ha realizzato l’ottimo Syder Acrade) ed il fumettista Sio, famoso in rete per Scottecs. Da questa unione si è iniziato a portare avanti il progetto che su Eppela, piattaforma di crowdunding, ha trovato il consenso di tanti estimatori che hanno finanziato il gioco con oltre 25.000 euro.

Anzi, per essere precisi, i supporter che hanno donato il loro contributo sono oltre 1.700 e la cifra raccolta supera i 33.000 euro quando mancano tre giorni alla conclusione della campagna. Questo permetterà a Super Cane Magic ZERO di approdare non solo su Pc Windows, Mac e Linux, ma anche su PlayStation Vita, iOS, Android, Windows Phone e quasi certamente anche su Wii U (a patto, per quest’ultimo, di raggiungere i 35.000 euro, ndr).

Il gioco, che da un paio di giorni si trova anche su Steam Greenlight per tentare la scalata alla nota piattaforma di distribuzione digitale di Valve, sembra fin da ora avere i numeri per fare molto bene ed essere apprezzato. Almeno qui in Italia.

GRAFICA E SONORO NOTEVOLI FIN DA ORA

Super Cane Magic ZERO Select Your Personaggio

Parliamo di quanto abbiamo avuto modo di provare: una piccolissima parte del gioco grazie al prototipo dell’Alpha che testualmente è stato realizzato in “tipo dieci giorni”.

Tale prototipo (versione 0.1) ci permette di giocare in una mappa nella modalità Arena dove un massimo di quattro amici possono divertirsi a darsele di santa ragione raccogliendo oggetti sparsi per l’area di gioco e sbattendoseli contro. Ogni colpo frutta dei punti. Chi ha più punti vince ed ovviamente per accumularli c’è un tempo massimo. E’ possibile scegliere quattro personaggi; Flascio, Dottor Culocane, Sio o Nonno Laser. Ognuno di loro ha naturalmente un potere speciale diverso.

Dal punto di vista grafico il chiaro omaggio al classico Zelda è evidentissimo con una visuale dall’alto ma con lo stile grafico di Sio.
Il mondo strampalato di Coso, protagonista improbabile della storia nella versione finale del titolo, appare già ben evidenziato e la mappa si fa apprezzare per i colori e per le animazioni tipicamente fumettistiche.

Di gran livello appare subito il sonoro con un paio di motivetti che già sono entrati nella testa di chi vi scrive (grandioso a nostro avviso il motivetto della selezione dei personaggi). Simpatico anche il doppiaggio di Sio che sicuramente farà piacere agli estimatori del noto fumettista e che serve a dare più brio al titolo. Il suo “Prontoni” dà il via alle “danze” nella Arena.

La trama del gioco narra di Coso che credendo a tutto ciò che vede in TV e non accorgendosi di essere morto, rimane l’unica speranza per il nostro pianeta. Il suo compito? Raccogliere la bacchetta magica del Mago Torta finita tra le zampe del cane AAAH. Il cane sta utilizzando tale bacchetta per per trasformare i fiumi in bistecche, i prati in lava e, non contento, rallenta internet. Insomma, un vero disastro.

Per ora del gameplay della campagna single player non abbiamo visto ma aspettiamo fiduciosi. Tra l’altro grazie agli ottimi risultati su Eppela, il titolo si avvarrà della cooperativa locale.

COMMENTO FINALE

Divertente. Tecnicamente già ben indirizzato. Sonoro super. Gameplay multiplayer già solido. Super Cane Magic ZERO appare già interessante e la collaborazione tra Studio Evil e Sio sembra aver già fatto esultare molti appassionati.

Il progetto su Eppela è stato un successo e c’è da credere che  su Greenlight possa fare la sua bella figura e raccogliere i consensi del pubblico per poter essere, in futuro, pubblicato su Steam.

Siamo molto curiosi di provare anche il resto. Ma siamo consapevoli che tutto arriverà a tempo debito e che il gioco sia ancora alle prime fasi di sviluppo.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento