Articoli

Reborn, scatta la campagna Kickstarter

25 Visualizzazioni

reborn 10102013a

Dopo il suo annuncio, avvenuto il mese scorso, Reborn entra su Kickstarter con l’obiettivo di incontrare il favore del pubblico.
Acttil ed Elemental Labs hanno così annunciato ufficialmente la raccolta fondi sulla nota piattaforma. Il traguardo minimo è fissato in 200.000 (50mila in più rispetto a quanto diffuso nelle prime informazioni sul gioco del mese scorso) e permetterà lo sviluppo di questo action gdr in terza persona in multiplayer ad ambientazione Cyberpunk a Neo Tokyo (la ventura capitale giapponese) per PlayStation 3 e PlayStation 4. Il gioco arriverebbe nell’autunno dell’anno prossimo.
Elemental Labs è un piccolo studio indie con base in California formato nel 2010 che si pone l’obiettivo di offrire giochi origiali. Ed è quello che assieme Acttil, una software house formata da alcuni ex sviluppatori di NIS America, pera di fare con Reborn che narra la storia di Musashi Myamoto come protagonista iniziale in un mondo futuro che ha ben poco di allegro. Il gameplay è attualmente stimato in circa 20 ore.
Dal punto di vista tecnico, il titolo si avvarrà dell’Unreal Engine 3 per PlayStation 3 (e per le possibili versioni PlayStation Vita e Windows) e l’Unreal Engine 4 per le console next-gen (PlayStation 4 ed Xbox One).

STRETCH GOAL

Sono stati anche diffusi gli obiettivi supplementari. Sono 5 oltre alla meta minima di 200.000 dollari per il gioco con le caratteristiche di base: le versioni PS3 e PS4, l’arrivo nel team di Jimmy Corvan e della House of Movies che contribuiranno al design del titolo ed il contributo dell’attore giapponese Shin Koyamada.
Il primo è posto a 350.000 e si avrà: un nuovo personaggio giocabile, il numero dei mostri raddoppiati, ed altri interventi di esterni al team di lavoro.
A quota 550.000, tra le tante cose, segnaliamo anche la versione per Steam (Pc Windows); con 750.000 dollari gli autori offriranno anche la versione PlayStation Vita con supporto del cross-play e cross-controller, un supporto social al comparto multiplayer e così via.
Ad 1.090.000 dollari, invece, gli autori svilupperanno il gioco ambientandolo in un mondo semi-open world ed inizieranno i lavori per la versione Xbox One più altri ammennicoli.
Con 1.500.000 dollari, infine, ci saranno tutti gli optional del caso elencati nella pagina Kickstarter.
La raccolta fondi è iniziata da qualche ora: al momento in cui vi scriviamo (le 3 del mattino, insonni noi, ndr), ci sono stati più di 40 sostenitori che hanno però donato quasi 3.000 dollari. Come sempre, è possibile offrire quanto si vuole da un minimo di un dollaro fino ad un massimo di 10.000 dollari. Vi sono 18 tipi di offerte ed ovviamente più alta sarà la somma devoluta alla causa più ricompense extra si avranno.

ALCUNI ARTWORK

Nuovi artwork sono stati rilasciati e li trovate ovviamente anche nella pagina Kickstarter del progetto Reborn. I concet sono relativi ad alcune scene di gameply e sull’ambientazione prettamente futuristica. Cominciamo a farci un’idea di quello che sarà aggiungendo anche che sulla pagina Kickstarter del gioco ci sono anche alcuni video. Nel primo, vediamo anche Franz Tissera, creatore, direttore, produttore di Reborn.

Enhanced by Zemanta

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento