In primo piano

Annunciato Reborn, nuovo action gdr per PS3 e PS4

41 Visualizzazioni

Reborn 20092013b

Nuova squadra, nuovo gioco. Acttil, studio formato da ex componenti di NIS America, ed Elemental Labs annunciano congiuntamente Reborn, un action gdr per PlayStation 3 e PlayStation 4.
Il titolo è in sviluppo da nove mesi ed è stato annunciato nella notte da Franz Tissera, numero 1 di Elemental Labs che ha anche reso noto alcuni dettagli sul progetto. Il gioco è realizzato con l’Unreal Engine (non sappiamo però quale sia la versione) mentre dal 22 settembre (domenica) ci sarà una campagna Kickstarter con obbiettivo minimo fissato a 150.000 dollari per concludere i lavori per l’edizione digitale. Il gioco dovrebbe arrivare l’anno prossimo, in autunno laddove venga raggiunto l’obiettivo su Kickstarter.

AMBIENTAZIONE

Si tratta, come detto, di un action gdr. L’ambientazione sarà di tipo fantascientifica settata a Neo-Tokyo nel 2188. Il protagonista sarà la versione futuristica del famoso spadaccino giapponese Musashi Miyamoto (1584-1645) che avrà l’obiettivo di attraversare la città ossessionata dallo sviluppo tecnologico per dare la caccia a gang cybernetice.
La città è ormai avvolta nella menzogna e corruzione ed un muro si erge tra ricchi e poveri: chi produce i potenziamenti per gli esseri umani diventa sempre più ricco.

CARATTERISTICHE DI GIOCO

  • I combattimenti saranno in 3d ed in tempo reale con combo ed attacchi speciali e l’interazione ambientale
  • Tanti elementi gdr con potenziamento sia dell’equipaggiamento che del personaggio.
  • Il Giappone in Reborn sarà un mix tra luoghi tradizionali e tecnologia avanzata
  • Storia orientata all’azione con personaggi ed ambienti “coinvolgenti”.
  • Quattro i pilastri del gameplay: Combattimento, Stealth, Mastoplastica e Percezione sociale.

GLI ARTWORK

Sono stati rilasciati anche diversi artwork che vi proponiamo mentre aspettiamo ulteriori dettagli di quello che potrebbe essere un action gdr interessante.

Enhanced by Zemanta

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento