ArticoliIn primo pianoMulti

Pokemon. numerose novità in arrivo

Rivelati dettagli su Pokémon Mystery Dungeon e Pokémon Home

The Pokémon Company International e Nintendo hanno rivelato maggiori dettagli su Pokémon Mystery Dungeon: Squadra di Soccorso DX per Switch, in uscita il 6 marzo prossimo.

Il gioco è una rivisitazione dei primi titoli della serie, Pokémon Mystery Dungeon: Squadra RossaSquadra Blu, rilasciati per la prima volta in Europa nel 2006.
In questo gioco, ambientato in un mondo abitato soltanto da Pokémon, i giocatori dovranno rispondere ad alcune domande per decidere quale Pokémon saranno nel corso della loro avventura. Si risveglieranno nei panni di quello assegnato in base alle risposte date nel test oppure uno scelto dai giocatori stessi. Nel corso delle loro avventure, ne aiuteranno altri che si trovano nei guai all’interno di dungeon misteriosi sempre diversi, poiché la loro conformazione cambierà ogni volta. I giocatori quindi, dovranno muoversi al loro interno con molta cautela.

 

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Le squadre di Soccorso: i giocatori potranno partire alla volta di un dungeon con una squadra composta da un massimo di tre giocatori e potranno formare più di una squadra. I giocatori dovrebbero formare la propria squadra in base al dungeon che stanno esplorando e ai tipi di Pokémon che vi potrebbero incontrare.
Nel corso delle loro missioni, dovrebbero fare il possibile per ottenere delle Gelatine Arcobaleno e delle Gelatine DX. . Le specialità avranno un effetto positivo su tutti i membri Squadra di Soccorso che si trovano in un dungeon, aiutando i giocatori a esplorare l’area.

Le lotte: come nella serie principale, i Pokémon in Pokémon Mystery Dungeon: Squadra di Soccorso DX possono apprendere fino a quattro mosse, che possono usare per attaccare i propri nemici, guarire la propria squadra dai problemi di stato o apportare altri benefici speciali. Le mosse possono anche avere tipi e raggi differenti, ma i giocatori dovrebbero fare buon uso anche degli strumenti durante le lotte: i Semifuoco infliggono danni ingenti dopo che i Pokémon li hanno ingeriti, mentre le Gravelrocce possono essere utilizzate per attaccare a distanza, e infine le Baccarancia possono aiutare i Pokémon a recuperare Punti Salute. Proprio come la conformazione dei dungeon, anche i tipi di strumenti e la loro collocazione saranno diversi ogni volta che i giocatori entreranno in un dungeon.

Incontri: durante la loro avventura, i giocatori incontreranno più di quattrocento Pokémon, inclusi alcuni in grado di megaevolversi.

In Piazza Pokémon, i giocatori incontreranno tanti Pokémon diversi, ciascuno con la propria personalità.

  • Il saggio Whiscash spiegherà ai giocatori tutto ciò che c’è da sapere sulle storie e sulle leggende di questo mondo.
  • Snubbull, invece, ha un carattere allegro e gentile… e la tendenza a dire tutto ciò che gli passa per la testa!
  • Il piccolo Caterpie, ispirato dal protagonista, sogna di unirsi a una Squadra di Soccorso quando sarà più grande.
  • E poi c’è anche Lombre, un po’ emotivo ma sempre pronto a dare la carica ai suoi amici!

I giocatori incontreranno anche altre Squadre di Soccorso.

  • Alakazam è a capo del team A.C.T., una potente Squadra di Soccorso di rango Oro della quale fanno parte anche Charizard e Tyranitar.
  • Il Team Perfidia, che della Squadra di Soccorso ha soltanto il nome, è composto da Gengar, Medicham ed Ekans. Le loro intenzioni non sembrano affatto buone…
  • Shifty è a capo dell’avida squadra che porta il suo nome e accetta soltanto gli incarichi che promettono una lauta ricompensa.
  • I Pokémon Blastoise, Feraligatr e Swampert fanno parte del Team Acqua e usano il loro tipo per dare una mano ai Pokémon che si trovano in difficoltà.

Le missioni all’inizio del gioco: quando stanno iniziando la loro avventura, i giocatori verranno avvicinati da alcuni Pokémon che richiederanno il loro aiuto. Fra questi, ci sono anche Dugtrio e Jumpluff.

  • Diglett, il figlio di Dugtrio, è stato rapito da Skarmory e ha bisogno di essere soccorso: bisogna partire subito alla volta del Monte Acciaio per salvarlo!
  • Shiftry, che ha accettato (pur se con un po’ di riluttanza!) l’incarico di soccorrere l’amico di Jumpluff che è rimasto bloccato fra alcune rocce, non è ancora rientrato dalla sua missione. Chissà come mai? E… perché il vento non sta soffiando?! Per scoprirlo, dovrete dirigervi verso il Canyon Maestoso!

 

I giocatori potranno dare un’occhiata al titolo grazie alla demo già disponibile gratuitamente per il download sul Nintendo eShop. Oltre a giocare la parte iniziale dell’avventura, potranno anche trasferire i loro progressi nella versione completa del gioco. Allo stesso tempo, i fan potranno anche prenotarlo direttamente dal Nintendo eShop.

POKEMON HOME

Sempre nella giornata di oggi, The Pokémon Company ha annunciato che Pokémon Home, il servizio basato su cloud, è ora disponibile su Switch e negli store Google e Apple, come già annunciato.

Pokémon Home permette agli allenatori di spostare i loro compagni dai giochi delle serie principale collegati, depositarli nei box basati su cloud e spostarli su altri giochi compatibili e collegati. Inoltre, collegando lo stesso account Nintendo a entrambe le versioni di Home (quella per Nintendo Switch e quella per dispositivi mobili), i fan potranno accedere agli stessi Box su entrambe le versioni dell’applicazione. La versione di Pokémon Home per Switch supporta i seguenti giochi: Pokémon Spada, Scudo, Let’s Go, Pikachu! e Let’s Go, Eevee!. Sia la versione di Pokémon Home per Switch che quella per dispositivi mobili supportano la connessione con il software per Nintendo 3DS.

Infine, per festeggiarne l’uscita, la Banca Pokémon e il Pokétrasferitore saranno disponibili gratuitamente da mercoledì 12 febbraio fino a giovedì 12 marzo. Gli allenatori potranno riunire i Pokémon di svariati videogiochi della serie principale utilizzando la Banca Pokémon e il Pokétrasferitore. Una volta che i loro Pokémon si troveranno nella Banca, gli Allenatori potranno trasferirli sulla versione Home se hanno acquistato il servizio premium.

 

Tags

Commenta questo articolo