ArticoliGalleryIn primo pianoVideoMulti

Romance of the Three Kingdoms XIV, ecco le novità

Nuove tattiche per il titolo di Koei Tecmo

Dopo aver fatto già parlare di se al Tokyo Game Show di quest’anno, Romance of the Three Kingdoms XIV, titolo di Koei Tecmo, in uscita su PS4 e Pc (Steam) il 28 febbraio 2020, fa intravedere alcune sue caratteristiche tra cui nuove tattiche domestiche e di battaglia.

È ora possibile effettuare il pre-order di Romance of The Three Kingdoms XIV presso retailer selezionati. Coloro che acquisteranno qualsiasi versione del gioco entro le due settimane successive al lancio, potranno scaricare lo scenario aggiuntivo “Battle of Yiling” gratuitamente.

RTK14 – CARATTERISTICHE E PECULIARITÀ

La nuova mappa della Cina diventa un grande campo di battagli senza limiti. Le fasi di guerra includono tutto, dall’assiedo con arieti e catapulte, alle battaglie in acqua con una varietà di diverse navi d’assalto. I giocatori troveranno persino famosi punti di riferimento del periodo dei Tre Regni, tra cui il fiume Yangtze e il fiume Giallo, con la possibilità di rivendicarli come parte del loro dominio.

In Romance of the Three Kingdoms XIV, rivendicare la terra è vitale per rovesciare le forze nemiche e unire i Tre Regni. Una volta conquistata un’area da forze alleate, un ufficiale può essere nominato “Sorvegliante d’ Area”, ed è incaricato di promuovere lo sviluppo del territorio (nel commercio, nell’agricoltura, ecc.) e di aumentarne le entrate. Durante ogni turno questo sorvegliante supervisionerà l’area che gli è stata assegnata e ne aumenterà le forze presenti sul territorio.

Alcuni domini possono impiegare Città e Porte che sono posizioni estremamente importanti sulla mappa. Le Città sono le basi per gli eserciti e, man mano che le condizioni sono soddisfatte possono crescere in scala. Questa crescita porta un aumento dell’oro e dei rifornimenti, oltre a tattiche uniche per difendere queste posizioni dalle unità nemiche. Le Porte come la Porta di Hulao (che protegge Luoyang a est) e la Porta di Yangping (che protegge Hanzhong dall’invasione da nord) sono due punti sulla mappa davvero cruciali per il controllo. Queste posizioni robuste possono essere occupate da unità militari e, come alcune Città, possono essere attivate tattiche per respingere rapidamente i nemici.

Per i giocatori è fondamentale non solo sviluppare aree all’interno del dominio, ma anche utilizzare terreni alleati per costruire un assortimento di edifici e ostacoli per difendere e attaccare i nemici in arrivo. Strumenti come le “Arrow Towers”, che attaccano automaticamente le unità nemiche nell’area, gli “Accampamenti”, che permettono alle forze alleate di consumare meno rifornimenti in lunghe campagne, e i “Stone Soldiers”,  che abbassano il morale del nemico e causano un grande disordine nei loro ranghi, sono solo alcune delle strategie uniche che i giocatori possono usare a proprio vantaggio per proteggere la propria terra. Combinati con gli Ostacoli, che svolgono un ruolo sia offensivo che difensivo, possono avere un grande impatto sul flusso della battaglia.

Tags

1 commento su “Romance of the Three Kingdoms XIV, ecco le novità”

Commenta questo articolo