ArticoliRetroRetro

RetroMagazine, disponibile il numero 16

Uno speciale estivo di quasi 80 pagine ricco di contenuti

Il numero 16 di RetroMagazine è uscito. Il nuovo volume della fanzine diretta dal neo-papà Francesco Fiorentini (a tal proposito, anche la redazione de IlVideogioco.com si unisce agli auguri per la nascita della piccola Ivy Claire), si presenta con un pdf di quasi 80 pagine. Un numero speciale che servirà a tenere compagnia gli appassionati retro durante le ferie d’agosto. Ah, ovviamente gratuito per cui potete scaricarlo sul sito ufficiale assieme agli arretrati.

Il volume accontenterà sia chi apprezza gli approfondimenti tecnici sull’hardware o sulla programmazione dei sistemi ad 8 e 16 bit, sia chi preferisce (ri)esplorare l’aspetto retroludico degli anni ’80 e ’90.

Nel numero 16 si parlerà dunque di programmazione, mostrando come il Basic del TI-99 riservi ancora oggi sorprese, compiendo ciò che nemmeno i suoi creatori avrebbero creduto possibile, esplorando l’hardware dell’Amiga dal punto di vista dello sviluppatore e smontando, letteralmente, il gioco “Smurfs” per ColecoVision alla ricerca dell’origine di un bug in grado di mandare in crash la cartuccia.

RetroMagazine offre anche molti gli articoli dedicati ai giochi: si passa dalle recensioni di giochi iconici come Gyruss e Dragon’s Lair, quest’ultimo in versione Ti-99 (si, avete letto bene), all’esame di titoli come Nucleo 447 o Rikki & Vikki per Atari 7800, entrambi sviluppati ai giorni nostri, fino alle avventure testuali con un’interessante intervista agli autori della versione italiana del primo, leggendario, capitolo di Zork della Infocom.

Agli appassionati di hardware invece è riservata una vera chicca, un lungo articolo dedicato allo sfortunato CDTV della Commodore, che dimostra come l’intuizione al momento sbagliato possa rivelarsi un completo fallimento.

Non manca all’appello la matematica, in rigorosa veste “tecnoprogrammatoria”, con articoli che affrontano il problema del calcolo in multipla precisione ed esplorano l’affascinante tema del caos, con tanto di listati a corredo di quanto discusso. Chiudono il numero la rubrica dedicata alla scoperta del Giappone, giunta ormai alla quarta puntata, e quella riservata agli eventi a tema retrò/ludico/tecnologico che si svolgono in Italia. Vi lasciamo alla copertina del numero di luglio/agosto 2019.

Tags

Commenta questo articolo