ArticoliIn primo pianoMulti

Sea of Solitude, il viaggio inizia oggi

Il gioco invita gli appassionati ad incontrare le proprie paure in un mondo di luci ed ombre in evoluzione

Spiegate le vele e salpate per un mondo affascinante e inquietante per scontrarvi con i vostri mostri. Sea of Solitude è disponibile (come da annuncio) da oggi in digitale su Pc (via Origin), PS4 ed Xbox One. Lo rende noto il publisher Electronic Arts.

I giocatori partiranno per questo viaggio nei panni di Kay, una giovane donna che lotta per superare la propria solitudine interiore in una misteriosa ambientazione sommersa. Questo racconto personale porta i giocatori in un mondo che è stato plasmato dalla solitudine, ma che può essere rigenerato dalla speranza.

Ecco il trailer di lancio.

Mostri unici e terrificanti popolano questo mondo, ognuno di essi con una storia da raccontare. Kay deve imparare da queste storie e da sé stessa per riuscire a liberare il mondo dai ricordi che lo contaminano. Ambientazioni dinamiche, trasmesse con uno stile visivo sorprendente, riflettono le emozioni dei personaggi. Attraverso il suo viaggio, Kay riporta pian piano il sole nell’oscuro, burrascoso e metaforico mondo che la circonda.

Sea of Solitude è un altro titolo innovativo che si aggiunge al programma EA Originals, sviluppato da Jo-Mei Games, uno studio indipendente di 12 persone di stanza a Berlino, Germania. La narrazione di questa avventura, che si prefigge di rendere l’esperienza di gioco indimenticabile, è ispirata dalle esperienze personali di solitudine del team di progettazione.

Cornelia Geppert, CEO di Jo-Mei, ha detto:

Sea of Solitude è focalizzato sull’essenza della solitudine e tocca le corde più emozionali dei videogiocatori essendo un riflesso della loro stessa realtà. È sicuramente uno dei progetti più intimi e emozionanti che mi sia capitato di creare, venuto alla luce in uno dei momenti più particolari della mia vitaLa caratterizzazione dei personaggi secondo le loro emozioni è stata una sfida personale molto profonda per il nostro team e siamo sicuri lo sarà anche l’esperienza che presto i videogiocatori vivranno insieme a Kay, in una storia alla scoperta di sé stessi.

Tags

Commenta questo articolo