Articoli

Nvidia, ecco le novità presentate al Computex 2019

Nvidia è protagonista al Computex 2019 di Taipei. L’evento, iniziato questo martedì si concluderà sabato 1 giugno ma il colosso ha presentato diverse novità.

Ecco un breve riassunto di quanto annunciato:

SUPPORTO A GIOCHI

Quake II RTX — NVIDIA ha annunciato che Quake II RTX sarà disponibile in download gratuito dal 6 giugno.

Quake II RTX è un vero e proprio “tour-de-force tecnologico” di path tracing in tempo reale, una tecnica di ray-tracing che unifica tutti gli effetti di luce come ombre, riflessi, rifrazioni e altro in un singolo algoritmo di ray tracing. Il risultato è un nuovo straordinario look per Quake II di id Software, originariamente lanciato nel 1997.

Quake II RTX include i primi tre livelli in single player dell’amato titolo per PC. I giocatori che già possiedono Quake II possono sperimentare il gioco nella sua interezza, tra cui modalità multiplayer deathmatch e cooperativa multiplayer, tutte completamente in path tracing.

Wolfenstein: Youngblood — NVIDIA e Bethesda Softworks hanno annunciato oggi che stanno lavorando insieme per aggiungere la tecnologia di gioco di prossima generazione a Wolfenstein: Youngblood.

Il prossimo capitolo dell’universo Wolfenstein includerà le tecnologie NVIDIA RTX e altre tecnologie di gioco avanzate, tra cui Microsoft DirectX Raytracing (DXR) e NVIDIA Adaptive Shading (NAS).

NVIDIA sta anche lavorando a pacchetti che comprendano Wolfenstein: Youngblood con specifiche GPU NVIDIA GeForce RTX

ALTRO

  • Sword and Fairy 7: il film cinese campione d’incassi è l’ultimo della serie Sword and Fairy. Sword and Fairy 7 sfrutterà il ray tracing per riflessi e ombreggiatura. Durante il Computex è stato anche rivelato il primo trailer del gioco in RTX.
  • G-SYNC Mini LED: i mini-display LED migliorano ancor di più i monitor da gioco G-SYNC ULTIMATE. Questi nuovi monitor, provenienti per la prima volta da Acer e ASUS, funzioneranno fino a 144 Hz a 4K, in HDR-10. Inoltre, invece di una retroilluminazione controllabile a LED a 384 zone, i nuovi display saranno in grado di mostrare il 50% in più, portando il totale a 576 zone su uno schermo da 27 “.
  • 3 nuovi display compatibili G-SYNC – con un nuovo driver, disponibile dalle 6 del mattino (Pacific Time) del 27 maggio, verrà introdotta la convalida per altri 3 monitor, portando a 28 il numero totale di monitor compatibili con G-SYNC. I 3 nuovi display sono Dell 52417HGF, HP X25 e LG 27GL850.
  • ASUS BFGD e display curvo G-SYNC ULTIMATE da 35 ” – Asus ha annunciato il suo primo BFGD. Asus e Acer hanno annunciato i display G-Sync curvi da 35 pollici.
  • Test di compatibilità con G-SYNC, fase 1 completa – Al CES, è stato annunciato che Nvidia stava testando oltre 500 display per vedere se avrebbero superato i nostri test di compatibilità G-SYNC. È iniziato con un elenco di 541. Di questi, solo 508 erano disponibili per il test (altri sono stati interrotti o non sono più disponibili per l’acquisto). Di quelli 508, 272 falliti a causa di un intervallo di VRR insufficiente, 208 falliti a causa della qualità dell’immagine o di altri problemi, lasciandone 28 buoni da essere convalidati per la compatibilità G-SYNC.

NVIDIA STUDIO

All’inizio di questa settimana, al Computex, c’è stata una serie di annunci per i giocatori e i content creator.

Tra questi c’è stato anche NVIDIA Studio – una piattaforma che migliora drasticamente le prestazioni e l’affidabilità per i 40 milioni di creativi online e in studio che devono poter contare su Pc ad alte prestazioni per le loro attività. La piattaforma è la fusione dell’hardware NVIDIA (GPU GeForce e Quadro RTX) e del software (NVIDIA Studio Stack) progettato per risparmiare il tempo dei creator eliminando le attività ripetitive e velocizzando i flussi di lavoro.

La piattaforma ha introdotto 17 nuovi laptop RTX Studio. I laptop RTX Studio devono soddisfare una serie di requisiti per ottenere il badge RTX Studio. Il badge RTX Studio garantisce ai creator di identificare rapidamente e facilmente l’hardware giusto per soddisfare le proprie esigenze. I requisiti includono GPU GeForce RTX 2060 e versioni successive o GPU Quadro 3000 e superiori, CPU Core i7 o i9, memoria RAM e SSD abbondanti, display HDR fino a 4K e design Max-Q sottili e leggeri.

I 17 modelli RTX Studio annunciati sono:

Acer ConceptD 7

Acer ConceptD 9

ASUS StudioBook 700G3T

ASUS StudioBook W500

ASUS ZenBook Pro Duo

Dell Alienware m15 Creators Edition

Gigabyte AERO 15

Gigabyte AERO 17

HP’s OMEN X 2S GeForce RTX Studio

HP’s OMEN 15 GeForce RTX Studio

Razer Blade 15 Studio Edition

Razer Blade Pro 17 Studio Edition

MSI WS65

MSI WS75

MSI WE75

MSI P65

MSI P75

 

Tre artisti di talento si sono uniti a noi alla conferenza stampa per sottolineare come l’accelerazione della GPU, l’intelligenza artificiale e il ray tracing in tempo reale migliorino i loro flussi di lavoro creativi.

Daniel Gregoire, fondatore e CEO di HALON Entertainment, uno dei migliori visualization studio di Hollywood famosi per il loro lavoro su Aquaman ha commentato:

In passato, ci sarebbero volute settimane e settimane, ma ora stiamo praticamente gestendo in tempo reale le operazioni in un game engine con il laptop RTX nello zaino.

All’interno dello stack NVIDIA Studio ci sono i driver NVIDIA Studio. Gli Studio Driver sono sottoposti a numerosi test sui flussi di lavoro multi-app dei creativi e a più versioni delle principali applicazioni creative da Adobe ad Autodesk e oltre. Questo viene fatto per garantire che combacino con la stabilità e l’affidabilità richieste dai creator. Il driver più recente è stato rilasciato all’inizio di questa settimana, fornendo supporto ottimale per le ultime versioni delle migliori app creative, tra cui Autodesk Maya 2019, 3ds Max 2020, Arnold 5.3.1.0, Blackmagic Design DaVinci Resolve 16 e Daz 3D Daz Studio.

Di seguito sono riportati dei link con altre informazioni utili, tra cui testi, asset e un link alla replica della conferenza stampa in cui sono stati effettuati i nostri annunci.

Tags

1 commento su “Nvidia, ecco le novità presentate al Computex 2019”

Commenta questo articolo