ArticoliGalleryVideo

Annunciato ufficialmente Alien: Blackout, è un gioco mobile

Il titolo debutterà su AppStore, Google Play ed Amazon AppStore il 24 gennaio

Alien: Blackout è stato ufficialmente annunciato. Si tratta di un titolo mobile in arrivo su App Store, Google Play ed Amazon Appstore il 24 gennaio. Lo leggiamo da AllGamesDelta.

FoxNext Games, D3 Go! e Rival Games hanno annunciato che si tratterà di un gioco horror nei quali si vestiranno i panni di Amanda Ripley (la figlia di Ellen RIpley) e dei suoi compagni di viaggio a bordo della stazione spaziale Weyland-Yutunai. I giocatori sono intrappolati e c’è da sopravvivere ad un mortale Xenomorfo che dà la caccia.

I giocatori devono fare affidamento sui controlli danneggiati della stazione spaziale o rischiare di sacrificare i componenti dell’equipaggio per evitare contatti mortali, alterando in modo permanente l’esito del gioco.

Il gioco sarà composto da sette livelli nei quali si dovrà guidare l’equipaggio attraverso compiti sempre più impegnativi utilizzando solo i sistemi di emergenza della stazione. L’incertezza e l’imprevedibilità sia dell’alieno che del suo equipaggio possono imporre una sconfitta totale ad Amanda e all’intera stazione.

Vediamo il primo, breve, trailer.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

  • Sopravvivete o morite – Usando solo l’alimentazione limitata della stazione spaziale per azionare una mappa olografica, telecamere di sorveglianza e motion tracker, i giocatori dovranno cercare di rimanere nascosti e proteggere il vostro equipaggio dal cacciatore perfetto in sette livelli paurosi.
  • Un nuovo capitolo nel Franchising di Alien – Segue la saga di Amanda Ripley, figlia di Ellen Ripley, tra i film Alien e Aliens.
  • Esperienza mobile Alien di prima classe – Un’esperienza progettata per i giochi mobili, che dà vita alla storia di Alien.
  • Incontrare la paura ancora e ancora – Ogni decisione può portare a una conclusione diversa. I giocatori possono testare diverse strategie e teorie per sopravvivere allo Xenomorfo alla ricerca della vittoria.
Tags

Commenta questo articolo