ArticoliEventi

Rivelati i finalisti dell’Independent Games Festival 2019

Ecco le nomination nelle differenti categorie. I vincitori saranno svelati il 20 marzo. Return of the Obra Dinn ha cinque candidature

The Independent Games Festival (IGF),  la kermesse che premia i migliori progetti nello sviluppo di giochi indipendenti, ha rivelato i finalisti per la sua consueta cerimonia annuale, giunta alla  ventunesima edizione.

Gli IGF Awards si terranno il prossimo 20 marzo alle 18,30 PT durante la Game Developers Conference 2019 e saranno presentati da Meg Jayanth, scrittrice del gioco 80 Days e vincitore dell’IGF Award nella categoria Miglior Narrativa nel 2015.

Con un totale di 300 giurati, le giurie di ogni singola categoria hanno quindi selezionato i finalisti dell’IGF dopo aver giocato, discusso e valutato ogni singolo aspetto.

Tra chi concorrerà per il premio ce ne sono alcuni che hanno ricevuto nomination in più categorie, tra cui il titolo più rinomato di Return of the Obra Dinn di Lucas Pope, creatore di Acclamed Papers 2013, che ha ottenuto ben cinque nomination come Miglior Audio, Design, Visual Art, Narrativa e il Gran Premio Seumas McNally.

Altri titoli con più nomination in questa edizione sono Do not Feed the Monkeys, il gioco horror Paratopic, e l’avventura Alto’s Odyssey.

Come precedentemente detto, i vincitori saranno annunciati agli Independent Games Festival Awards, che si terranno mercoledì 20 marzo al Moscone Convention Center di San Francisco. Gli IGF Awards precederanno immediatamente i Game Developers Choice Awards, che riconoscono i migliori titoli dell’anno in tutte le sezioni dello sviluppo dei videogiochi.

I vincitori dell’IGF Award riceveranno più di 50.000 dollari per ogni categoria, incluso il Gran Premio Seumas McNally da 30.000 dollari.

L’elenco completo dei finalisti per ciascuna categoria del Festival dei Giochi Indipendenti del 2019, insieme alle “menzioni d’onore”, è il seguente:

Gran Premio di Seumas McNally

  • Minit (Kitty Calis, Jan Willem Nijman, Jukio Kallio e Dominik Johann)
  • Opus Magnum (Zachtronics)
  • Noita (Nolla Games)
  • Return of the Obra Dinn (Lucas Pope)
  • Ipnospace Outlaw (Jay Tholen, Mike Lasch, Xalavier Nelson Jr., Corey Cochran)
  • Do not Feed the Monkeys (Fictiorama Studios).

Menzioni d’onore: Wandersong (Greg Lobanov e A Shell in the Pit); Subnautica (Unknown Worlds Entertainment); Mirror Drop (Ian Lilley); Moss (Polyarc); Unavowed (Wadjet Eye Games); Iconoclasts (Joakim Sandberg); Virtual Virtual Reality (Tender Claws); Beat Saber (Beat Games).

MIGLIOR ARTE VISIVA

  • Forgotton Anne (ThroughLine Games)
  • Alto’s Odyssey (Team Alto)
  • Hypnospace Outlaw (Jay Tholen, Mike Lasch, Xalavier Nelson Jr., Corey Cochran)
  • Just Shapes & Beats (Berzerk Studio)
  • Mirror Drop (Ian Lilley)
  • Return of the Obra Dinn (Lucas Pope).

Menzioni d’onore: Beat Saber (Beat Games); Wandersong (Greg Lobanov & A Shell in the Pit); Subnautica (Unknown Worlds Entertainment); Moss (Polyarc); Iconoclasts (Joakim Sandberg); Guildlings (Sirvo Studios); Paratopic (Arbitrary Metric).

MIGLIOR AUDIO

  • ETHEREAL (Nonsense Arts – Nicolás Recabarren e Tomás Batista)
  • Hypnospace Outlaw (Jay Tholen, Mike Lasch, Xalavier Nelson Jr., Corey Cochran)
  • Moss (Polyarc)
  • Return of the Obra Dinn (Lucas Pope)
  • Alto’s Odyssey (Team Alto)
  • Paratopic (Arbitrary Metric).

Menzioni d’onore: Creaks (Amanita Design); Holedown (grapefrukt games); Pikuniku (Sectordub); The Messenger (Sabotage); Distance (Refract Studios); Wandersong (Greg Lobanov & A Shell in the Pit); Wattam (Funomena).

MIGLIOR DESIGN

  • What the golf? (Triband)
  • Do not Feed the Monkeys (Fictiorama Studios)
  • Noita (Nolla Games)
  • Return of the Obra Dinn (Lucas Pope)
  • Dicey Dungeons (Terry Cavanagh, Chipzel e Marlowe Dobbe)
  • Opus Magnum (Zachtronics).

Menzioni d’onore: Subnautica (Unknown Worlds Entertainment); Carto (Sunhead Games); Black Room (Cassie McQuater); JUMPGRID (Ian MacLarty); Mirror Drop (Ian Lilley); Ipnospace Outlaw (Jay Tholen, Mike Lasch, Xalavier Nelson Jr., Corey Cochran); Beat Saber (Beat Games).

MIGLIOR NARRATIVA

  • Wandersong (Greg Lobanov & A Shell in the Pit)
  • Genital Jousting (Free Lives)
  • Unavowed (Wadjet Eye Games)
  • Seers Isle (Nova-box)
  • Watch Me Jump(Jeremy Gable)
  • Return of the Obra Dinn (Lucas Pope).

Menzioni d’onore: Do not Feed the Monkeys (Fictiorama Studios); The Hex (Daniel Mullins Games)

Speed ​​Dating for Ghosts (giochi Copychaser); after Hours (Bahiyya Khan, Claire Meekel, Tim Flusk, Abi Meekel); Fortune-499 (AP Thomson); Marie’s Room (come Charlie); Tango: The Adventure Game (Gualicho Games).

MIGLIOR ESORDIENTE

  • Circle0 (yesyes)
  • Zona eCheese (Seemingly Pointless)
  • Noita (Nolla Games)
  • Mirror Drop (Ian Lilley)
  • Black Room (Cassie McQuater)
  • Paratopic (Arbitrary Metric)
  • Do not Feed the Monkeys(Fictiorama Studios)
  • Nth Dimension [al] Hiking (Zachariah Chandler).

Menzioni d’onore: All Our Asias (Sean Han Tani); Ipnospace Outlaw (Jay Tholen, Mike Lasch, Xalavier Nelson Jr., Corey Cochran); Cyberpet Graveyard (alienmelon); levedad (solimporta); Subserial Network (Aether Interactive); macdows 95 (gamebra.in); The Norwood Suite (Cosmo D); Nerve Damage (Dennis Carr).

MIGLIOR GIOCO REALIZZATO DA STUDENTI

  • It’s Paper Guy! (Paper Team)
  • Grace Bruxner Presents: The Haunted Island, a Frog Detective Game (Grace Bruxner)
  • After HOURS (Bahiyya Khan, Claire Meekel, Tim Flusk, Abi Meekel)
  • En Garde! (En Garde! Team)
  • levedad (solimporta)
  • Sole (Giochi di Gossamer).

Menzioni d’onore: We Should Talk (HeartBeetStudio); Coffin Rot Brewing Co. (Rosser-McGraw Studio); Fling to the Finish (SplitSide Games); Indecision. (Bilge Kaan); Seasons (David Su e Dominique Star); supertype (Philipp Stollenmayer); Atlas’s Fate: Between Light and Darkness (Baby Robot Games); Marbloid (Supyrb).

Oltre ai premi IGF, il premio alt.ctrl.GDC sarà annunciato durante la cerimonia dell’IGF il 20 marzo 2019. Questo premio onorerà il gioco più coinvolgente, intrigante e ben eseguito utilizzando controlli fisici non convenzionali, accessibili o alternativi, con un premio di 3.000 dollari assegnato al gioco vincente, e tutti i premi alt.ctrl.GDC saranno giocabili al GDC Show Floor dal 20 al 22 marzo.

Giuseppe Stecchi

Tags

Commenta questo articolo