ArticoliEventi

Gamerome – Rome Developers Conference, svelate le date della quarta edizione

Appuntamento dal 13 al 15 novembre 2019 per l’evento dedicato agli sviluppatori e professionisti del settore

Gamerome – Rome Developers Conference, evento internazionale per gli sviluppatori organizzato da Fondazione Vigamus annuncia le date della prossima edizione che si svolgerà dal 13 al 15 novembre 2019.

L’appuntamento 2018, grazie alla presenza di 400 partecipanti tra sviluppatori, publisher e professionisti dell’industria che hanno avuto l’opportunità di creare collegamenti e partecipare a un ricco programma di iniziative, talk e workshop, conferma Gamerome tra i più rilevanti eventi di settore in Italia dedicati agli operatori del settore videogiochi.

La manifestazione ha visto la partecipazione di importanti ospiti internazionali, tra cui David Cage (Quantic Dream) che ha tenuto un Keynote sulla narrazione interattiva, di oltre 40 relatori provenienti da aziende come Nintendo, Epic Games, Intel, King, Square Enix, Techland e speaker provenienti dal mondo accademico e dell’industria, quali Kate Edwards (Geogrify), Alessandra Van Otterlo (Control), Marie-Claire Isaaman (Women in Games), Rachele Doimo (Square Enix), Frank Sliwka (International Business Media), Christopher Heck e Martin Buchholz (Nintendo), Milena Koljensic e Joseph Azzam (Epic Games), Marco Rizzotti (King), Lukasz Chmielewski (Techland), Hiromi Ishikawa (Vantan Inc), Florian Fusslin (Crytek), Or Briga (Novos), Stefan Lampinen (Game Advisor), Kay Gruenwoldt (Walking Squid), Maciej Hofman (Commissione Europea), Marco Accordi Rickards (Fondazione Vigamus), Morten Rongaard (Reality Gaming Group), Angela Paoletti (Local Transit), Benjamin Rostalski (Stiftung Digitale Spielekultur), Chris Darril (Darril Arts, Remothered), David Logan (Studio V), Andreas Lange (EFGAMP), Enrico Martines (Hewlett Packard Enterprise), Agostino Melillo (Intel), Andrea Rizzi (Insight Studio Legale), Nicoletta Serao (Insight Studio Legale), Pontus Rundqvist (DreamHack), Kish Hirani (Terra Virtua), Susan Tackenberg (Industry Consultant), Sharon Tolaini-Sage (Norwich University of the Arts), Mauro Fanelli (MixedBag), Alberto Belli (Gamera Interactive).

Nel corso dello Showcase di Gamerome sono stati presentati 28 giochi provenienti da Italia, Francia, Giappone e Polonia che, sia il pubblico sia gli ospiti internazionali come David Cage e Tomonobu Itagaki, hanno avuto modo di provare in prima persona, dando consigli e suggerimenti.

Un momento significativo che ha segnato il successo dell’edizione 2018 è stato il matchmaking Pitch & Match, grazie al quale sviluppatori, giovani professionisti e studi più piccoli hanno avuto l’opportunità di incontrare i più importanti publisher dell’industria come Nintendo of Europe, Bandai Namco Entertainment Europe, Qubic Games, VLG Publishing e IndieGala.

PREMI E RICONOSCIMENTI

Durante la cerimonia di chiusura dell’evento sono stati assegnati diversi riconoscimenti. The Gamerome Showcase Award è stato assegnato a Fly Punch Boom! (Jollypunch Games), Dusk (Dusk Developers) e Babystorm (ISART Digital); il premio per il concorso Nordic Game Discovery a Dusk Developers e il Casual Connect Indieprize è stato vinto da Jollypunch Games con Fly Punch Boom!

David Cage è entrato nella Hall of Fame di Gamerome, insignito personalmente da Itagaki-san, già nella Hall of the Fame insieme a Tim Willits (id Software), Marty O’Donnell (Highwire Games) Denis Dyack (Apocalypse Studios), Robert Krakoff (Razer).

Marie-Claire Isaaman, CEO di Women in Games è stata premiata con il Gamerome Special Award per meriti speciali nel campo della diversità e inclusività.

Micaela Romanini, event director di Gamerome e vicedirettrice di Fondazione Vigamus ha sottolinato:

“In vista dell’edizione 2019 nei prossimi mesi l’organizzazione di Gamerome continuerà a lavorare con l’obiettivo di garantire agli sviluppatori e ai publisher che vorranno partecipare la migliore qualità di strutture e servizi”.

Tags

Commenta questo articolo