ArticoliIn primo pianoVideoMulti

Farming Simulator 19, nuovo trailer

Il debutto è fissato al 20 novembre

Farming Simulator 19 debutterà il prossimo 20 novembre. Un nuovo trailer ci offre un’anteprima degli oltre 300 trattori, macchinari, rimorchi e quant’altro ricreati nel gioco.

Le partnership con i migliori brand dell’industria agricola hanno contribuito al successo della. Il franchise ha da sempre offerto ai giocatori la selezione più ampia di veicoli e strumenti agricoli e con Farming Simulator 19 sarà ancora più grossa grazie all’introduzione di nuovissime collaborazioni che incrementano il numero di brand unici a oltre 100.
Ogni singolo brand lavora a stretto contatto con GIANTS Software per assicurare una meticolosa cura per il dettaglio, riproducendo ogni interno ed esterno identicamente alla sua controparte reale, offrendo ai giocatori l’esperienza agricola più completa e profonda possibile.

La grande aggiunta di quest’anno è John Deere – un nome celebre nell’industria agricola – e i suoi leggendari trattori e strumenti agricoli. Tutte le serie di veicoli 6M, 6R, 7R, 8R e 8RT sono rappresentate nel gioco, affiancate dalle mietitrebbie T560i e S790 e i relativi accessori, consentendo una vasta gamma di attività agricole. Questo brand si aggiunge alla folta schiera di nomi iconici come Case IH, New Holland, Challenger, Fendt, Massey Ferguson, Valtra, Krone, Deutz-Fahr e tanti altri.

Nel parco macchine sono stati aggiunti anche nuovi veicoli predisposti per le nuove feature di gioco – la mietitrebbia da cotone Case IH Module Express 635, i rimorchi per il cotone e per i cavalli, oltre all’inclusione degli estirpatori e nebulizzatori per interagire con il nuovo sistema di controllo erbacce. Nel gioco è di ritorno anche la possibilità di noleggiare veicoli ed equipaggiamento per testarli o per personalizzarne l’estetica.

Sfoggiate i vostri veicoli personalizzati nelle rivisitate modalità multiplayer che permettono fino a 16 giocatori (6 su console) di interagire e lavorare assieme – o contro – in enormi nuove ambientazioni rurali europee e americane.

Tags

Commenta questo articolo