ArticoliEventi

Annunciato Gaming for Everyone, la prima giornata italiana del gaming accessibile

Si terrà a Milano il 7 ottobre, organizzano FightTheStroke, Microsoft, in collaborazione con Ivan Venturi

Si chiama Gaming for Everyone ed è un’importante iniziativa rivolta agli appassionati di videogiochi diversamente abili. La prima in Italia.

L’evento si terrà questa domenica, 7 ottobre, al Microsoft House showroom, di viale Pasubio 21 a Milano.  L’incontro è organizzato dall’associazione FightTheStroke e Microsoft, in collaborazione con Ivan Venturi, presidente di IPID.

Gaming for Everyone, sarà la prima giornata italiana dedicata al gaming accessibile.

In occasione del rilascio dell’Adaptive Controller Xbox, diversi esperti spiegheranno concretamente cosa significa rendere il proprio gioco accessibile:

  • da un punto di vista di features tecnico/creative (Ivan Venturi, IVP, IGF e presidente IPID).
  • da un punto di vista cognitivo (Manuela Cantoia, Università e-Campus e Università Cattolica di Milano).
  • da un punto di vista pratico e “fisico”, cioè hardware (Alberto Mingardi, Ausilioteca di Bologna).

“Realizzare videogiochi accessibili non è affatto semplice – si legge nella nota – specie se si vogliono rendere accessibili giochi non progettati per esserlo in prima battuta. Si tratta di una sfida e di una bella opportunità.

IL PROGRAMMA

Dalle 11 alle 13 di domenica 7 ottobre si terranno queste attività:

  • Messaggio di benvenuto – Francesca Fedeli, Presidente di Fightthestroke.
  • La necessità del Gaming for Everyone e il nuovo dispositivo Adaptive Controller Xbox di Microsoft – Roberto D’Angelo, Microsoft Accessibility Ninja.
  • Cosa bisogna fare per rendere un videogioco accessibile. Informazioni concrete per gli sviluppatori di videogiochi. – Ivan Venturi, CTO di Italian Games Factory, game developer esperto in accessibilità.
  • L’accessibilità dei videogiochi da un punto di vista psicologico e cognitivo – Manuela Cantoia, dottore di ricerca in Psicologia sociale e dello sviluppo, esperta in psicologia dell’apprendimento, autrice del libro “Figli e videogiochi: istruzioni per l’uso” (La Scuola, 2011).
  • Gli ausili disponibili per l’accessibilità dei videogiochi – Alberto Mingardi, tecnico informatico presso l’Ausilioteca di Bologna.
  • Esposizione di Xbox Adaptive Controller e giochi indie italiani Xbox accessibili.

Dalle 15-17 ci saranno incontri individuali con giovani con disabilità che potranno prenotare la loro sessione di gaming personalizzato.

ALTRE INFORMAZIONI IMPORTANTI:

È possibile anche supportare l’iniziativa vendendola attraverso questo link:.

Gli interessati inoltre possono iscriversi alle attività del mattino attraverso i seguenti link

Su Facebook

Su Eventbrite

Per prenotare una sessione di gaming personalizzato nel pomeriggio è possibile inviare una mail a:

FRANCESCA@FIGHTTHESTROKE.ORG 

Tags

Commenta questo articolo