AnteprimaPrime ImpressioniMulti

Super Volley Blast, Prime impressioni

Un beach volley “stiloso” e divertente in early access su Steam

La pallavolo da spiaggia, o beach volley, è uno degli sport che fa rima con estate. Inoltre è piuttosto spettacolare e divertente sia da giocare che da guardare.

Il mondo dei videogiochi, anche in tempi lontani, ha provato a catturarne l’essenza. E non mancano alcuni titoli che sono diventati iconici tra le fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90. Ne citiamo soltanto tre per comodità: Kings of the Beach di Electronic Arts, Beach Volley di Ocean e l’italianissimo Over the Net di Genias.

Ed ecco che lo studio indipendente Unfinished Pixel prova a dire la sua reinterpretando questo sport (che da qualche tempo fa pure parte del programma olimpico, quindi mica pizza e fichi ma anche concretezza, ndr), con il suo Super Volley Blast, titolo per  Nintendo Switch ed uscito anche su Pc in early access su Steam.

Noi vi parliamo di quest’ultima versione che, come scritto poco sopra, è in accesso anticipato dallo scorso 19 luglio per cui in costante aggiornamento dagli autori in vista della versione finale.

Ecco cosa pensiamo del gioco nelle nostre prime impressioni. Buona lettura.

GAMEPLAY GIA’ PROFONDO E DIVERTENTE

Andiamo senza fronzoli a parlare del gameplay che riteniamo fin da ora essere il punto forte di questa produzione. A parte, infatti, qualche piccolissima incertezza, possiamo già dire che la giocabilità è molto ampia e profonda, in grado, dunque, di divertire gli appassionati.

Chiaramente non parliamo di una simulazione ma di un gioco che vuole essere a tratti spettacolare, se non altro dal punto di vista degli scambi. Ed in larghi tratti ci riesce dando anche un grado di sfida interessante grazie ad un tasso di difficoltà ben livellato che aumenta nella modalità Storia (ahinoi troppo corta a nostro avviso) in modo equilibrato.

Possiamo scegliere la nostra coppia preferita tra diversi atleti disponibili nonché personalizzare il nostro avatar creandolo anche da zero. Dopo un po’ di pratica, che consigliamo, divertirsi con Super Volley Blast sarà una conseguenza quasi naturale visto che i colpi, una volta presa la mano, saranno abbastanza precisi e spettacolari consentendo giocate e scambi piuttosto divertenti oltre che all’ultimo sangue.

Le chiavi di tutto saranno sia il tempismo che la coordinazione ma vi assicuriamo che dopo qualche liscio iniziale, si troverà il bandolo della matassa e sarà molto soddisfacente, ad esempio anticipare una schiacciata prendendo in controtempo gli avversari che si riorganizzano in difesa.

La varietà di colpi è discreta mentre è divertente anche difendere con tutti spettacolari ed al limite dell’impossibile. La sfumatura arcade è piuttosto evidenziata con una discreta quantità di colpi.

LA MODALITA’ STORIA E’ CORTA MA LA BLAST DA’ UN PO’ DI PEPE

Avevamo accennato in precedenza alla modalità Storia (o Story Mode se preferite). È la regina di Super Volley Blast ma è piuttosto corta. Consta di 7 incontri in giro per il mondo dove incontreremo le coppie più disparate. A tal proposito, come non citare quella palesemente ispirata al duo composto dal presidente americano Donald Trump ed al dittatore nord coreano Kim Jong-Un?

Peccato che duri troppo poco. È altrettanto vero che il tutto sia ampiamente rigiocabile con atleti diversi ma potrebbe non essere soddisfacente fino in fondo.

Possibile anche giocare in modalità Torneo ed è possibile scegliere anche il numero di punti e di set per le partite e c’è anche la modalità Blast che permette di disputare incontri giocando con dei modificatori. Tre per l’esattezza: campo ghiacciato, pollo al posto della palla e giocatori stanchi. Le varianti modificano parecchio il gameplay e possono essere opzionate tutte insieme o singolarmente. Con il pollo al posto della palla, la sfera varierà in alcune occasioni la classica traiettoria dando più pepe al gameplay. Si dovrà fare attenzione a non essere colti di sorpresa dal movimento improvviso del pollo che ogni tanto può favorire o sfavorire le nostre giocate.

Col terreno ghiacciato dovremo fare attenzione a muoverci anche perché sarà difficile fare i cambi di direzione in modo normale e si tende a scivolare.

La Blast mode è quella più strampalata ma è tutto sommato molto carina perché dà una bella alternativa. I contenuti, siamo sicuri, aumenteranno e Super Volley Blast potrebbe migliorare ulteriormente.

GRAFICA STILIZZATA BUON SONORO

Dal punto di vista tecnico, il lavoro di Unfinished Pixel è apprezzabile. La grafica presenta sette location in giro per il mondo molto carine. Dall’Egitto, a Barcellona, dal Giappone a Taipei al Brasile e così via. Ogni stage è caratterizzato da monumenti o bellezze naturali tipiche nonché anche da condizioni meteo diverse. In Giappone cadranno i petali di fiori ciliegio.

L’aspetto è molto rotondo per quanto riguarda gli stage mentre i giocatori sono molto stilizzati ed hanno un aspetto molto caricaturale. Non sono presenti tropi dettagli ma i volti dei personaggi famosi sono comunque riconoscibilissimi. Buone le animazioni che risultano sempre fluide e senza incertezze.

Il sonoro offre buone musiche che accompagnano più che adeguatamente l’azione e sono anche caratteristiche. Lo stage egiziano ha un sound molto mediterraneo. A tutto questo si aggiungono i tipici effetti sonori. Complessivamente un titolo leggero che richiede un hardware alla portata di tutti.

COMMENTO FINALE

Super Volley Blast fin da ora promette di divertire quella parte di pubblico che vuole passare un po’ di tempo (meglio se in compagnia) senza particolari tatticismi tipici delle simulazioni. Anzi, il titolo firmato da Unfinished Pixel sprona al divertimento arcade grazie ad un gameplay discretamente profondo ma non per questo facile da padroneggiare. Si impara piuttosto in fretta a giocare ma per i colpi ad effetto occorre faticare qualche ora, almeno inizialmente.

Il ritmo e la buona varietà di soluzioni offensive offrono un divertimento senza troppe pretese. Siamo lontani, lo ripetiamo, dalla simulazione ma la vena arcade e giocosa fa il resto.

Il divertimento non manca. Ci sono anche alcune modalità gradevoli come la Blast che se ulteriormente sviluppata potrebbe dare ulteriori soddisfazioni e che già da ora dà pepe al gioco. Inoltre è presente anche una Storia che, però, è un po’ corta. Almeno a nostro avviso. Ci auspichiamo più stage e più avversari in futuro, così come più modalità o più modificatori per la modalità Blast.

Presente anche un editor per realizzare il proprio alter ego.  Chi ama il beach volley e vuole rinverdire i fasti di alcuni classici, può puntare senza dubbio a Super Volley Blast che con la parola d’ordine della semplicità non delude e fa divertire. Il fatto che non si prenda troppo sul serio ma punti al divertimento puro è un punto a suo favore. Inoltre una grafica molto carina ed un sonoro all’altezza fanno il resto.

PREGI: Divertente. Buon gioco di beach volley e non ve ne sono tanti in questo periodo. Non si prende tanto sul serio. Gameplay ritmato e con un po’ di pepe. Grafica carina.

DIFETTI: Modalità Storia non troppo lunga. A nostro avviso pochi stage.

Tags

Commenta questo articolo