In primo pianoPC

Ultima Online diventa free-to-play da oggi

Lo storico mmo di Richard Garriott a sorpresa fruibile liberamente da tutti

La sorpresa, stavolta, è di quelle particolarmente gradite. Sì, perché Ultima Online rappresenta un titolo fondamentale per la storia degli mmorpg, in quanto esponente del genere fra i più innovativi e seminali usciti sul finire degli anni ’90. Ebbene, lo storico prodotto della mente di Richard Garriott è già da adesso disponibile in forma free-to-play grazie agli sforzi della software house Broadsword, la quale ha reso pubblico un aggiornamento intitolato Publish 99 con tantissime novità per il gioco.

L’innovazione più sostanziale verte, in effetti, sull’inedita modalità Endless Journey senza forma alcuna di abbonamento, selezionando la quale i giocatori avranno accesso alle stesse abilità, ai contenuti, alla chat e al PvP dei giocatori paganti; le limitazioni consisteranno, semplicemente, nell’assenza di determinate ricompense, nell’housing, nell’impossibilità di piazzare dei mercanti e nell’assenza di un’opzione per la completa partecipazione agli eventi GM. Inoltre, il numero di personaggi possibili è limitato a due.

Tutti gli account riceveranno le espansioni pubblicate fino a Stygian Abyss, esclusi pacchetti bonus come High Seas o i dlc più recenti come Time of Legends. Per quanto riguarda invece lo spazio dove conservare gli oggetti, gli sviluppatori stanno ancora definendo le dinamiche precise, ma si prevede comunque un livello limitato di accesso ad alcune forme di storage sicuro.

L’ultima nota di rilievo consiste in un avvertimento di sorta: il multiboxing diventa da oggi illegale nel gioco, e chi non rispetta tale nuova regola verrà prima avvertito e poi bannato.

Potete trovare tutti i dettagli sull’annuncio in questo post, mentre se siete curiosi di provare uno degli mmo più influenti del mercato potete dirigervi al sito ufficiale.

 

Tags

Commenta questo articolo