Speciale

Gli annunci ai The Game Awards 2017, Bayonetta 3 ed altri

La nottata dei The Game Awards 2017 è stata prodiga di sorprese. Oltre a designare i vincitori dei premi, tanti, infatti, sono stati gli annunci. Andiamo subito con le bombe, le novità assolute.

Reggie Fils-Aime, presidente di Nintendo America, ha presentato con naturalezza un brevissimo trailer su Bayonetta 3 che è in sviluppo in esclusiva per Nintendo Switch dove arriveranno anche i primi due capitoli della serie che arriveranno ad inizio 2018. Nulla ancora si sa su Bayonetta 3 salvo, appunto, il fatto che sia una esclusiva Switch e che sia in lavorazione presso Platinum Games. Ovviamente.

IL NUOVO PROGETTO DI FROM SOFTWARE

Il progetto di From Software è stato svelato… ma rimane un mistero. Un brevissimo teaser trailer del nuovo progetto con una sola frase “Shadow die twice”… (Le Ombre muoiono due volte). La sensazione è quella che sia un titolo simile a Dark Souls e Bloodborne ma è tutto da vedere. Di sicuro non sarà un titolo goliardico.

SOUL CALIBUR VI

Bandai Namco grazie alla presenza sul palco Katsuhiro Harada (in tipico abito giapponese) e Motohiro Okubo ha annunciato Soul Calibur VI. La notizia era prevista per la PlayStation Experience di questa notte. Ma tant’è. Il nuovo episodio della amatissima saga picchiaduro ad incontri arriverà nel 2018

Ecco il cinguettio con la presentazione e poi il trailer di presentazione.

THQ ANNUNCIA FADE TO SILENCE

THQ Nordic ha pubblicato il primo trailer per Fade to Silence. Vediamolo. Si tratta di un survival ambientato in un mondo post-apocalittico congelato. Il gioco è in sviluppo da Black Forest Games (autori tra l’altro di Giana Sisters Twisted Dreams) ed arriverà su Steam in Early Access la settimana prossima, il 14 dicembre. La versione finale arriverà anche su console PS4 ed Xbox One.

 

DA NINTENDO IL DLC “LA BALLATA DEI CAMPIONI” PER THE LEGEND OF ZELDA BREATH OF THE WILD

I fan di The Legend of Zelda: Breath of the Wild (gioco dell’anno) hanno potuto dare una nuova occhiata al secondo pacchetto di dlc per il gioco, “La ballata dei campioni”, che è diventato disponibile alla fine della diretta dei The Game Awards 2017.

Con questo secondo pacchetto di contenuti aggiuntivi, che fa parte del Pass di espansione del gioco, gli utenti ottengono accesso a una vasta nuova avventura con un dungeon inedito, nuove rivelazioni sulla storia dei quattro campioni del gioco e una motocicletta chiamata Destriero di Hyrule Zero, che permetterà di attraversare Hyrule più rapidamente una volta completata questa nuova avventura. Questo introduce anche nove armature inedite, oltre agli oggetti sella ancestrale e briglie ancestrali. Il nuovo dlc, insieme a “Le prove leggendarie”, il primo pacchetto di contenuti aggiuntivi pubblicato qualche mese fa, è disponibile acquistando il Pass di espansione.

IN THE VALLEY OF THE GODS E’ IL NUOVO TITOLO DI CAMPO SANTO

In the Valley of Gods è il nuovo gioco degli autori di Firewatch, ossia Campo Santo. Ecco il primo video pubblicato nel corso dei The Game Awards 2017.

GTFO, SPARATUTTO SURVIVAL HORROR

10 Chambers Collective, team svedese guidato da Ulf Andersson (ex creativo di Payday), ha presentato GTFO, un survival horror per quattro giocatori.

Adam Gascoine è il lead writer del progetto ed ha lavorato a The Last of Us, Call of Duty: Black Ops ed all’ultimo Doom. Un nome, una garanzia. Il gioco ha già una pagina su Steam con i primissimi dettagli. Ecco il trailer.

 

IL NUOVO GIOCO DI THE ASTRONAUTS E’ WITCHFIRE

Ai The Game Awards 2017 c’è stato spazio anche per The Astronauts che ha presentato con questo video Witchfire. Si tratta di uno sparatutto in prima persona dark fantasy. Il gioco è al momento lontano dal rilascio e dè stato annunciato su Steam per Pc.

“Siamo qui – si legge sul post del sito – per far sapere a tutti che siamo vivi e vegeti e che stiamo lavorando a qualcosa di completamente diverso rispetto al nostro ultimo titolo, The Vanishing of Ethan Carter”.

Tuttavia, il cambio di direzione non è una novità per lo zoccolo duro del team. I tre comproprietari di The Astronauts erano anche i comproprietari di People Can Fly, così come i contatti creativi dietro a sparatutto come Painkiller e Bulletstorm.

Si legge:

“Anche se Witchfire è anche uno sparatutto, puntiamo a creare un gioco diverso da qualsiasi cosa che abbiamo fatto in passato, sia per quanto riguarda le meccaniche di tono che di gioco”.

Tags

1 commento su “Gli annunci ai The Game Awards 2017, Bayonetta 3 ed altri”

  1. Per quanto di nicchia, Bayonetta resta un marchio importante e distintivo per Nintendo e le sue console. Evidentemente Platinum Games si trova più che bene a lavorare sotto l’ala della Grande N, e se c’è qualcuno che può tirar fuori il meglio da Switch è proprio lo studio giapponese. Occhio però, pare che Hideki Kamiya non sia attivamente coinvolto nel progetto.

    Che dire di Soul Calibur 6? E’ bello che Namco abbia recuperato il franchise, bella l’idea di tornare indietro nel tempo e chissà, magari avremo anche la fortuna di veder riapparire qualche volto dal leggendario Soul Edge. Tecnicamente non mi è sembrato entusiasmante, anzi, ma se è questo il compromesso a cui scendere per avere fluidità totale, un roster bello pieno e modalità convincenti, ci sto.

    Quanto al teaser di From Software… Ok, tecnicamente potete chiamarmela WORLD PREMIERE, ma in effetti son stati 7 secondi di *nulla* – si è visto più a lungo il nome dello sviluppatore che non il materiale relativo al gioco. Consideriamo che solo i nati entro la prima metà degli anni ’80 hanno capito che si tratta di un nuovo Shadow Tower, ed il resto del mondo rimane li a grattarsi la testa.

Commenta questo articolo