ArticoliEventiIn primo piano

Campus Party Italia premiati i talenti e chiusa prima edizione

Si è chiusa con riscontri positivi la prima edizione di Campus Party Italia, il festival internazionale dedicato all’innovazione ed alla creatività che ha visto la partecipazione di numerosi ospiti illustri, intervenuti tra gli oltre 300 speaker che si sono alternati sui 7 palchi dell’evento ospitato al MiCo di Milano.
Tra questi lo scrittore Roberto Saviano, l’inventore del microprocessore, del touchpad e del touchscreen Federico Faggin, i cyborg artist Neil Harbisson e Moon Ribas, il direttore Enrico Mentana e l’attore e doppiatore Francesco Pannofino, Frank Tipler.

“Siamo riusciti a realizzare un evento unico in Italia – dice Carlo Cozza, presidente di Campus Party Global –  il seme di Campus Party è germogliato, è solo l’inizio di un percorso per la costruzione di un importante movimento di giovani che hanno la capacità e la voglia di cambiare il nostro Paese”.

Durante la cerimonia di chiusura sono stati svelati i nomi delle squadre vincitrici dei 14 CPHack – hackathons e call for ideas in formato Campus Party – realizzati durante l’evento. Gli organizzatori, le istituzioni ed i partner dell’evento hanno consegnato i premi ai migliori talenti che si sono sfidati a colpi di pitch per sviluppare soluzioni innovative.

Il team GIS Devio è stato scelto dal Comune di Milano per iniziare a lavorare insieme allo sviluppo di un’app che integri tutti i servizi più utili e innovativi per vivere al meglio la città, dalle app per i servizi di mobilità a quelle rivolte alle mamme, dagli itinerari turistici ai servizi per gli stranieri, fino alle applicazioni dedicate agli sportivi.

Chocolate Makers si aggiudica il CPHack di Regione Lombardia. I vincitori avranno l’opportunità di partecipare alla selezione per l’inserimento di una persona che affiancherà il team Cefriel nel coordinamento scientifico dell’Ecosistema E015, in stretta collaborazione con il personale della presidenza di Regione Lombardia.

A2A Smart City premia con 5.000 euro e 2 stage il team X-Hack per aver ideato il tombino “smart” che segnala gli allagamenti: un dispositivo per il monitoraggio dei punti di raccolta delle acque pluviali che aumenta il livello di sicurezza della popolazione urbana prevenendo allagamenti e relative ripercussioni sul traffico stradale.
Il team X-Hack si aggiudica anche 20.000 euro di premio messo in palio da Visa grazie allo sviluppo di un progetto utile a promuovere l’utilizzo dei sistemi di pagamento elettronici che combina servizi e gamification.

IGPDecaux premia il team Flora con 5.000 euro, vincitore della CPHack “Outdoor advertising for changing cities” per aver ideato una nuova soluzione innovativa per l’uso pubblicitario degli impianti di IGPDecaux attraverso utilizzo di sensori che rilevano condizioni atmosferiche e che interpretano il meteo per proporre il giusto contenuto.

Qwant ha consegnato il premio di 7.000 euro e 2 stage trimestrali al gruppo CreaTeam per aver realizzato una soluzione migliorativa applicabile al primo motore di ricerca europeo rispettoso della privacy degli utenti.

Trevisan & Cuonzo avvocati ha premiato il team LegalBoT AI con un assegno da 500 euro per aver ideato una applicazione basata su Intelligenza Artificiale che risponde in automatico a specifiche domande legali fatte degli utenti.

Campus Party Italy 2017 finale B

Chiesi ha consegnato due premi del valore di 1.250 euro ed uno stage ai team Ez Farm e X-Team arrivati ex-aequo sul podio per aver ideato una soluzione per l’assistenza sanitaria del paziente con malattia cronica.

Vincitori del CPHack #SwearableChallenge di Dompé sono stati il team Skin Speech, premiati con un assegno da 5,000 euro per aver ideato un sensore che, posizionato sotto l’ascella, permette la rilevazione dello stato di salute dell’atleta.

Il team Orion Sams vince il premio “Best of the Best” finanziato da EF Education First – leader mondiale nel settore delle vacanze studio e corsi di lingue all’estero -, aggiudicandosi una vacanza studio a Londra di due settimane.

Si aggiudica infine il premio per la CPHack “Something Better” organizzata da Campus Party il team Fish grazie alla realizzazione di un sistema di recruiting in cui i recruiters, tramite visori di Realtà Aumentata (AR) ed in base ai criteri di ricerca inseriti, possono individuare i candidati migliori e, grazie a un sistema di riconoscimento facciale, visionarne il CV digitale.

Per l’occasione, Tonico Novaes, direttore generale di Campus Party Brasile, si è collegato per dare appuntamento ai campuseros (si chiamano così i partecipanti a Campus Party) alla prossima edizione dell’evento che si terrà a Salvador de Bahia dal 9 al 13 agosto prossimi, annunciando di stare lavorando alla realizzazione di un Campus Party all’interno di uno stadio di calcio del Brasile.

Al termine della cerimonia, Carlo Cozza – presidente di Campus Party Global – ha annunciato che la Fondazione Campus Party Italia ha avviato la costruzione di una scuola nel villaggio di Antanfiananbitry, in Madagascar. La scuola, di cui è ormai prossima l’inaugurazione, sarà la prima Campus Party School al mondo nata grazie ai proventi ottenuti dalla realizzazione dell’evento in Italia.

I NUMERI DELLA PRIMA EDIZIONE DI CAMPUS PARTY

  • 3 giorni 24h
  • 400 ore di contenuti, 14 CPHack e oltre 300 speaker
  • Oltre 130 i Partner dell’evento
  • 200 le tende occupate e oltre 6000 gli ospiti giornalieri
  • 15 i km di fibra ottica utilizzati per connettere in rete le migliaia di ragazzi presenti al festival, realizzata anche grazie all’importante contributo di A2A Smart City
  • 40 Milioni le impression totalizzate su Twitter con l’hashtag #CPIT1.
Tags

Commenta questo articolo