ArticoliEventi

Campus Party Italia apre le porte a Milano

Campus Party, l’evento internazionale più grande al mondo d’innovazione e creatività, è iniziato con l’apertura ufficiale delle aree Arena ed Experience che hanno dato di fatto il via alla prima edizione in Italia che prevede la presenza di oltre 2.000 campuseros ospiti al MiCo di Milano.

Ieri, dopo il taglio del nastro avvenuto a mezzogiorno, l’area Arena ha ospitato la cerimonia di apertura alla quale sono intervenuti Carlo Cozza, presidente di Campus Party Global; il sindaco di Milano Giuseppe Sala; Fabrizio Sala, vicepresidente della Regione Lombardia; Davide Steffanini, managing director Italy di Visa in Europe; Luca Valerio Camerano, chief executive officer di A2A.

Il primo intervento di Campus Party, alle 19, è stato a cura di Roberto Saviano, che partendo dalle riflessioni sul suo ultimo romanzo, ha analizzato il significato del successo e del fallimento, facendo luce soprattutto su quest’ultimo, non come perdita totale, bensì come strumento di crescita personale.

Sulla passerella principale ci sono stati gli interventi del conduttore televisivo e imprenditore italiano Andrea Pezzi, di William (Bill) Gajda, vicepresidente senior, innovation and strategic partnerships di Visa, partner princpale dell’evento, e di Chance Glasco, cofondatore di Call of Duty e cofondatore e CCO di Doghead Simulations, una startup internazionale che si occupa di realtà virtuale e che sta sviluppando Rumii, un’app per la collaborazione e la teleconferenza in VR.

Tra gli speaker dei palchi Creativity, Coding, Entertainment, Science, Technologies: Manuel Muñiz da Harvard, Alessandro Cioffi – VFX supervisor per molte tra le più importanti produzioni Marvel, tra cui I Guardiani della Galassia vol. 2 di cui parlerà a Campus Party, Digital Bros Game Academy e Ovosonico.

Al via anche i CPHack (modello di Hackathon e Call for Ideas ideato da Campus Party) che vedranno sfidarsi i partecipanti a colpi di pitch con l’obiettivo di sviluppare la miglior soluzione o idea e vincere i numerosi premi messi in palio da aziende e istituzioni partner di Campus Party.

Con 15 km di rete cablata – realizzata grazie al contributo di A2A Smart City – Campus Party supporta gli oltre 2.000 campuseros che per 3 giorni, h24, partecipano ad oltre 400 ore di contenuti: speech, workshop, CPHack (modello di Hackathon e Call for Ideas ideato da Campus Party). I campuseros dormiranno in tenda nell’area Camping allestita per l’occasione. Le tematiche dell’evento saranno divise in sei settori: business, coding, creativity, entertainment, technologies e science.

Per i 3 giorni di evento, i contenuti del palco Business saranno a cura dell’Università Bocconi di Milano.

Saviano

Il Politecnico di Milano presente con Polihub, il suo incubatore d’impresa, ha allestito per tutta la durata dell’evento cinque stand di giovani startupper e proporrà due incontri dedicati alla creazione d’impresa.

All’interno dell’area Experience di Campus Party, i visitatori potranno toccare con mano il futuro e sfidarsi con giochi e simulatori nella Game Arena realizzata in collaborazione con ProGaming Italia.

Più di 140, infine, i partner che hanno contribuito alla realizzazione di Campus Party Italia, evento unico nel suo genere sia per la modalità sia per la varietà dei protagonisti presenti: giovani talenti, università, aziende, media, istituzioni e community.

Tags

Commenta questo articolo