Speciale

La sintesi dell’evento E3 2017 di Sony

Tanti giochi, tante esclusive ma poche date ed anche qualche taglio agli annunci previsti. La conferenza Sony all’E3 2017 di Los Angeles si potrebbe sintetizzare così con tantissimo spazio alle esclusive ma anche qualche mancanza.

Nel complesso una buona conferenza ma con tanti annunci quasi aleatori e poche sorprese. Per carità, i giochi presentati erano tutti di un certo peso ma tant’è. C’è stata la sensazione diffusa che gli studi interni di Sony siano ancora lontani dal consegnare i propri compiti.

Ad ogni modo, sia la console che le vendite dei videogiochi stanno andando bene: 60,4 milioni di unità vendute in tutto il mondo e 487 milioni di giochi piazzati. I risultati aggiornati all’11 giugno piuttosto lusinghieri.

LE MANCANZE

Partiamo con i grandi assenti nonostante l’avvio di conferenza sia stato sostenuto con lo standalone di Uncharted e l’espansione di Horizon Zero Dawn. Si sapeva di Death Stranding che non sarebbe stato presente all’E3 2017 ma ha lasciato a bocca aperta la mancanza di The Last of Us Part 2. Neil Druckman, direttore creativo ne ha parlato su Twitter spiegando il perché e fondamentalmente è stato preferito dare spazio ad Uncharted: L’Eredità Perduta che ha aperto lo show.

“Credetemi, abbiamo molta voglia di mostrarvi di più del secondo viaggio di Ellie e Joel, ma questo è il momento di Chloe e Nadine”, ha commentato Druckmann.

Con ogni probabilità sentiremo nuovamente parlare di The Last of Us: Part II al PlayStation Experience, già che si terrà il 9 e 10 dicembre all’Anaheim Convention Center.

Inoltre, il presidente di Sony Worldwide Studio, Shuei Yoshida, ha parlato, intervistato dal canale YouTube Jagat Review, dicendo che l’azienda si è tenuta alcune sorprese per i prossimi eventi fissati nel corso dell’anno, quindi presumibilmente per la GamesCom di Colonia, il Tokyo Game Show e soprattutto la PlayStation Experience di dicembre.

Ed in quest’ottica nemmeno Phantom Wail, il nome in codice del nuovo titolo di From Software, non si è visto.

LE SORPRESE

Uno dei primi video che abbiamo visto è stato quello Horizon Zero Dawn: The Frozen Wilds. Si tratta della prima espansione dell’eccellente action gdr di Guerrilla Games. Questo ha di fatto iniziato la conferenza Sony.

Abbiamo visto, dopo un po’ di tempo, Day Gone, nuovo titolo survival horror a base zombi ambientato in un mondo ad esplorazione libera. Uscirà però l’anno prossimo, in un generico 2018.

Shadow of the Colussus è probabilmente stata la piccola-grande bomba di Sony. E’ comunque un remake del classico uscito nel lontanissimo 2006 su PS2. Il titolo è in sviluppo da Bluepoint Games con la collaborazione di Japan Studio ed è in arrivo l’anno prossimo. Qui il trailer d’annuncio.

LE ASPETTATIVE ALTE MA SI PARLA SEMPRE DEL 2018

In una conferenza con poche certezze, possiamo comunque segnalare le grandi aspettative. Si perché l’unico fatto concreto è che molti di questi annunci, se tutto andrà bene, saranno concretizzati per il 2018.

Presentato Monster Hunter: World col trailer d’annuncio. Il titolo Capcom uscirà nel 2018 anche su Pc ed Xbox One.

Tra i trailer d’apertura abbiamo visto quello di Uncherted: L’Eredità Perduta che arriverà il 23 agosto come abbiamo già scritto qui.

Gran Turismo Sport, di cui non si è vista la clip nel corso dello show notturno ma di cui si è comunque parlato arriverà in autunno. Niente date precise, un po’ il leitmotive della conferenza.

La conferenza stampa si è chiusa con il gameplay di Spider-Man action in fase di lavorazione da Insomniac Games. Davvero spettacolare ma anche qui nessuna data.

Call of Duty: WWII come saprete avrà dei contenuti in esclusiva temporale PS4 e nel corso dell’evento abbiamo visto l’esordio del comparto multigiocatore dell’fps ambientato nella Seconda Guerra Mondiale.

God of War ha fatto la sua bella presenza. La clip mostra il gameplay ed è decisamente spettacolare ma latitano i dettagli. Si sa che, anche questo gioco, uscirà nel 2018.

Un nuovo trailer anche per Detroit: Become Human di cui si erano perse le tracce. David Cage e Quantic Dream hanno quindi mostrato un po’ di gameplay.

UN PO’ DI VR

The Elder Scrolls V: Skyrim VR arriverà per PlayStation VR. Uno scampolo anche nella conferenza Sony di cui avevamo avuto un assaggio nell’evento Bethesda. Un’altra versione per l’action gdr Fantasy che oltre ad arrivare su Nintendo Switch con peculiarità amiibo di Zelda e caratteristiche uniche per la console della grande N, tornerà con una versione dedicata alla Realtà Virtuale.

UN PICCOLO COMMENTO

Veloce e sgusciante. Tante cose belle ma si ha la sensazione di avere visto un bellissimo cantiere a cielo aperto dove tutto è ancora lontano dall’essere concluso.

Sony sta lavorando molto alle esclusive, dettaglio che – come avete visto – è mancato totalmente a Microsoft che di contro ha presentato una Xbox One X mostruosa ma senza titoli dedicati specificatamente.

Siamo rimasti a bocca aperta per diversi titoli: God of War ci è piaciuto parecchio e promette di essere un gioiellino anche come gameplay. Shadow of the Colossus è onirico ma è pur sempre di richiamo pur essendo “soltanto” un remaster. La speranza è che Sony dia una accelerata a questi cantieri.

Tags

Commenta questo articolo