Articoli

L’AESVI pubblica il rapporto sulla demografia dei videogiochi e videogiocatori

Il settore dei videogiochi in Italia si conferma in buona salute. Sia per quanto riguarda il fatturato in crescita che per il pubblico di appassionati sempre più ampio e adulto con oltre 25 milioni di videogiocatori sopra i 14 anni e su questa percentuale ben 6 su 10 hanno tra i 25 e i 55 anni. E c’è di più: uomini e donne si equivalgono davanti a schermo e tastiera o tv e joypad col 50% per entrambi del coinvolgimento.

AESVI, l’Associazione di categoria che rappresenta l’industria dei videogiochi, ha presentato – in occasione dell’evento “Videogiochi: una passione senza età” che si è svolto ieri a Milano– una (interessante) fotografia del mercato videoludico in Italia nel 2016, elaborata sulla base di dati forniti dalla società di ricerca GfK.

Il tutto è stato l’occasione per anticipare anche le prime rilevanti novità della settima edizione di Milan Games Week, la più importante manifestazione italiana dedicata al mondo dei videogiochi che tornerà a Milano da venerdì 29 settembre a domenica 1 ottobre prossimi, per la prima volta nel moderno polo di Fiera Milano Rho.

“Quest’anno abbiamo voluto unire due momenti importanti per l’industria e per l’Associazione: la presentazione dei dati di mercato 2016 e il lancio della nuova edizione di Milan Games Week. – Ha esordito il presidente di AESVI Paolo Chisari – c’è un trait d’union che lega questi due elementi: il trend positivo di crescita. Il mercato è in buona salute e il pubblico dei videogiocatori è sempre più ampio, allargandosi sia verso le generazioni più giovani che verso quelle più adulte. Parallelamente, e in linea con questa tendenza, anche Milan Games Week in questi anni è cresciuta in maniera significativa. Dalla prima edizione del 2011, a cui hanno partecipato circa 30.000 visitatori, nel 2016, dopo sei edizioni, siamo arrivati a 138.000 presenze, con un valore crescente e sempre più qualificato in termini di contenuti, iniziative, partner. Per quest’anno ci aspettiamo di raggiungere 150.000 visitatori”.

MERCATO E CONSUMATORI IN ITALIA NEL 2016

Secondo i dati presentati ieri, il mercato dei videogiochi in Italia chiude il 2016 in positivo con un giro d’affari di oltre 1 miliardo di euro (1.029.928.287 euro) e un trend positivo dell’8,2% rispetto al 2015. Si registra inoltre un incremento nelle vendite in tutti i segmenti di mercato considerati, come software (+11,9%), console (+2,3%) e accessori (+3,7%). Il software, in crescita dell’11,9% rispetto al 2015, è il segmento di mercato più importante, con un peso del 61,8% sul giro d’affari complessivo del 2016 e un fatturato di oltre seicento milioni di euro (636.908.554 euro).

Sul fronte dei consumatori invece è emerso che sono oltre 25 milioni i videogiocatori sopra i 14 anni (50,2% della popolazione italiana). Un pubblico di appassionati sempre più adulto: 6 videogiocatori su 10 hanno infatti tra i 25 e i 55 anni. E gli over 65 sono più numerosi degli adolescenti: rappresentano il 7,9% dei giocatori, contro la fascia 14-17 che rappresenta il 7,2% del totale. Sul fronte della distribuzione per genere, il coinvolgimento maschile e femminile risulta equivalente: il 50% dei videogiocatori è composto da uomini e il 50% da donne.

Dati che fanno comprendere quanto effettivamente lo stereotipo videogioco uguale uomo è ormai da cancellare.

ECCO IL RAPPORTO COMPLETO

I videogiochi in Italia nel 2016

Il pdf offre oltre 30 pagine di grafici. Tra i punti salienti: i 20 titoli più venduti nel nostro Paese. Spicca Fifa 17 che supera l’inossidabile GTA V ed Uncharted 4: Fine di un Ladro mentre segnaliamo curiosamente la sesta piazza di Fifa 16. Ecco quindi il rapporto completo che include i grafici di questo “censimento”.

MILAN GAMES WEEK 2017

games-week

Partendo da questo resoconto del settore presentato, sono state anche annunciate le prime novità di Milan Games Week 2017 a 140 giorni dal via ufficiale della kermesse promossa da AESVI e organizzata da Campus Fandango Club. Una manifestazione che da sempre si propone di soddisfare il crescente interesse degli italiani per il mondo videoludico e che, giunta alla sua settima edizione, amplia il suo format per prepararsi ad accogliere l’ambizioso numero di 150.000 visitatori.

DATE E LOCATION

Va in questa direzione il cambio di location: la scelta del trasferimento nel polo di Fiera Milano Rho risponde alla volontà di offrire spazi più ampi e contenuti che consentano di vivere un’esperienza sempre più coinvolgente ma anche personalizzata per i diversi target di riferimento in un’area di oltre 35.000 metri quadri (padiglioni 8 e 12).

CONTENUTI

La manifestazione continuerà a sviluppare i contenuti che l’hanno resa forte in questi anni: dalle anteprime e novità di prodotto ai tornei più appassionanti, dalle sfilate cosplay ai guru del mondo dei videogiochi, dagli Youtuber ai sempre più numerosi studi di sviluppo di videogiochi Made in Italy, dallo spazio dedicato ai più piccoli al retrogaming per più nostalgici. Oltre all’ormai immancabile appuntamento con il palinsesto del Fuori Milan Games Week che animerà la città con eventi di taglio artistico e culturale per un’intera settimana.

Accanto a tutto questo, tra le novità di quest’anno anche tante nuove iniziative per le famiglie che potranno divertirsi con attività pensate per loro! Tra queste ad esempio:

  • Torneo genitori e figli: “Papà, mamma portatemi alla Milan Games Week!” Un torneo aperto a tutti e a cui parteciperanno anche sportivi e vip del mondo dello spettacolo per rendere la sfida ancora più emozionante!
  • Coding lab: “Il videogioco lo crei tu!” Laboratori di coding, in cui grandi e piccoli potranno collaborare alla creazione di un vero e proprio videogioco con cui giocare alla fine del percorso.
  • Le mani in pasta: “I videogiochi non sono mai stati così gustosi!” Laboratori di cucina e cake design a tema videoludico pensati per adulti e bambini chiamati a unire la passione per i videogiochi a quella per il cibo.
Tags

1 commento su “L’AESVI pubblica il rapporto sulla demografia dei videogiochi e videogiocatori”

Commenta questo articolo