AnteprimaPrime Impressioni

Regalia: Of Men and Monarchs un promettente gdr-tattico Fantasy, Prime Impressioni

I gdr-strategico-gestionali hanno avuto nel corso degli anni una spinta interessante. Merito anche di alcuni giochi che hanno dettato nuovi standard. Impossibile non citare The Banner Saga di Stoic tra questi.

Nel 2015, tra giugno e luglio, una software house polacca indipendente di nome Pixelated Milk ha quindi iniziato una campagna Kickstarter per la realizzazione del suo progetto: Regalia: Of Men and Monarchs. Il gioco ha subito affascinato molti utenti. In quasi 2.800 appassionati hanno offerto il loro contributo ed il progetto è stato finanziato con 90.245 dollari, decisamente più del doppio di quanto richiesto dagli sviluppatori che ammontava a 40.000 dollari. I soldi extra hanno permesso di realizzare ulteriori bonus come la colonna sonora orchestrale, il doppiaggio professionale nella “universale” lingua inglese, le edizioni PlayStation Vita e PS4 oltre che quella per Pc nonché ulteriori migliorie.

Lo sviluppo di questo gioco ad ambientazione Fantasy nonché dotato di un interessantissimo stile grafico è ancora in corso ma siamo ormai alle fasi finali visto che manca poco più di un mese al suo debutto su Pc via Steam, PlayStation 4 e PlayStation Vita fissato al 27 aprile prossimo a firma Klabater, etichetta polacca indipendente.

Abbiamo provato il titolo per Pc. Sarà capace di stuzzicarci? Ecco le nostre Prime Impressioni.

UN PO’ DI STORIA

Il giovane Kay scopre di essere l’erede al trono del regno di Ascalia. Ma la situazione non è delle migliori. La sua famiglia (la casata dei Loren) ha lasciato progressivamente debiti che hanno messo in rovina il posto.

Il compito di Kay (ed il nostro) sarà quello di riportare il regno agli antichi splendori. Ma non sarà solo per sua, e nostra, fortuna. Un grande aiuto arriverà dallo spirito del suo nonno, dalle due sorelle Gwendolyn ed Eloine nonché dal suo fedele attendente, Griffith.

La trama del gioco anche nelle fasi più concitate rimane piuttosto leggera e non ci sono, ad ora, momenti drammatici. Il tutto viene anche confermato non solo dai dialoghi ma anche da alcune espressioni prese in prestito dai manga e dagli anime giapponesi durante i dialoghi. Queste espressioni (di imbarazzo, di sorpresa, di giubilo o di perplessità) caratterizzano i dialoghi e danno leggerezza al tutto.

Abbiamo notato che proprio i dialoghi, lo vedremo poco più avanti, saranno moltissimi (ed anche di buona qualità) e saranno importanti per l’andamento delle nostre partite.

ESSERE O NON ESSERE: LE DURE SCELTE DI UN REGNANTE

Regalia_of_Men_and_Monarchs_Screenshot_3

Andiamo a parlare del gameplay di Regalia: Of Men and Monarchs che, come abbiamo già accennato, è un miscuglio tra gioco di ruolo, strategico e gestionale. Il titolo ci porrà di fronte a vari obiettivi da portare a termine entro un certo numero di turni che nella parte generale del gioco si traducono in giorni.

Abbiamo molta libertà d’azione ma laddove non dovessimo riuscire nell’intento si materializzerebbe il game over. Le scelte sono multiple. E qui si vede il potenziale di ogni gioco con dialoghi lunghi (a volte anche troppo in alcune fasi preliminari) e profondi. Possiamo decidere di concentrarci nella ricostruzione del regno per farlo ritornare agli antichi fasti, oppure dedicarsi a rinforzare i rapporti con i nostri alleati attivando, così, nuove abilità e bonus specifici o ancora esplorare le molte aree di gioco. Ma anche le risposte nei vari dialoghi con i personaggi saranno importanti.

Se dovessimo scegliere di esplorare ci sarebbero percorsi generati proceduralmente ad ogni nuovo ingresso. Esplorando ci saranno tre tipi di eventi: battaglie, avventure con dialoghi dovremo prendere delle decisioni il più favorevoli possibili, e la presenza di un accampamento che fungerà da checkpoint per permettere ai personaggi andati ko durante il combattimento di tornare in vita. Nei chackpoint sarà possibile salvare i nostri progressi.

L’esplorazione, inoltre, permetterà la ricerca di materiali e risorse utili per la ricostruzione del regno suddivise in diverse zone con diverse attività ognuna con diverse strutture da aggiornare costantemente per avere relativi bonus. Non basterà, infatti, avere i soldi ma – come in ogni gioco strategico e gestionale che si rispetti – tenere d’occhio le risorse a sufficienza per progredire negli adeguamenti e migliorare il livello delle varie strutture.

Una delle fasi più importanti del gioco, e sicuramente cruciali, è quella delle battaglie. Sul campo si decideranno gli equilibri non solo dal punto di vista bellico. Anche qui si sfrutta la formula collaudata dei turni. Non solo scelte diplomatiche o gestionali, dunque, ma anche pratiche.

I combattimenti sono molto profondi e prendono forma su mappe a scacchiera nella quale potremo, ad inizio di ogni schermaglia, posizionare strategicamente i nostri eroi. In queste “scacchiere” potranno esserci anche degli ostacoli insuperabili che potranno comunque essere usati in modo tattico per proteggerci… o al contrario sarà ancora più difficile colpire con efficacia… anzi, colpire. Ma potrebbero anche costituire trappole come incendi o altro come ostacoli naturali e non, ponti, fossati, fiumi e così via.

Nel nostro turno potremo muoverci e utilizzare le nostre abilità a patto che la linea visiva ce lo permetta. Questa è una delle particolarità di Regalia: non basta che il nemico rientri nel raggio d’azione di una abilità. Il nostro il nostro personaggio dovrà essere anche libero da impedimenti a livello visivo come ad esempio delle piante a protezione del nostro avversario. Ogni abilità consumerà un certo numero di punti azione e ogni personaggio potrà averne fino a 10.

Bisognerà stare particolarmente attenti al terreno di scontro (ve ne sono diversi, ghiacciato, desertico, ricco di vegetazione e così via) ed ai nemici (ne troviamo un’ampia varietà, oltre 20 diversi, ndr), anche perché non esiste la possibilità di curare le proprie ferite. Per compensare l’assenza di pozioni e di unità guaritrici (una scelta voluta), gli sviluppatori hanno introdotto i punti scudo: una difesa speciale che può essere attivata se l’abilità lo prevede per proteggere i punti vita dell’eroe. Troviamo anche i punti autorità. Questi sono condivisi tra tutti i personaggi del party e che possono essere spesi liberamente per un’ulteriore azione o attivare una devastante abilità speciale nel turno dei nostri eroi.

Nel gioco, durante le battaglie, non ci sono cure: si è quindi “costretti” a cercare diversi approcci possibili per affrontare le orde nemiche. Ogni errore di valutazione può essere fatale (anche se c’è il pulsante undo per resettare l’ultima mossa, ndr). Il livello di sfida però è piuttosto interessante e non sono mai impossibile. Questo esalta i progressi ed i successi dando soddisfazioni. Più approfondimenti potrete attingerli in questa pagina su Kickstarter dove viene spiegato il sistema di combattimento.

Terminato il combattimento ed anche le varie missioni vengono distribuiti i punti esperienza. Avanzando di livello si potrà chiaramente scegliere come spendere i punti abilità per sbloccare skill ed aumentare la portata dei nostri attacchi o l’efficacia delle nostre difese, o ancora scegliere di specializzarsi in attacchi ravvicinati o mosse speciali e così via.

Regalia: Of Men and Monarchs promette così un buon livello di sfida sotto tutti i punti di vista ma niente paura. I neofiti potranno cimentarsi anche in un livello di difficoltà più facile che sarà presente nella versione finale del gioco. La longevità ed il fattore di rigiocablità sono inoltre elevati.

GRAFICA DELIZIOSA, SONORO DI ATMOSFERA

Regalia_of_Men_and_Monarchs_Screenshot_5

Il quadro tecnico del gioco è piuttosto gradevole. Niente miracoli, intendiamoci, ma la grafica in stile cartoon (anche deformed in alcune sue sfumature) è molto interessante. Il tutto è disegnato a mano con sfondi in 2d dalle accesissime tonalità mentre le schermate fisse e dei dialoghi sono disegnate molto bene. Ogni pixel è al suo posto: che si tratti di ambientazioni, che si tratti di personaggi o di nemici. Un aspetto generale molto rotondo ed estremamente grazioso.

Ottima l’interfaccia che permette di tenere facilmente sotto controllo i molteplici aspetti gestionali di regno e personaggi.

Alcuni tratti sono davvero deliziosi. Bene anche la colonna sonora ricca d’atmosfera. La firma è di Game Audio Factory, gli autori delle musiche e del sonoro di Endless Legend ed Endless Space. Abbiamo notato anche un buonissimo doppiaggio in inglese capace di dare ulteriore profondità ai dialoghi ed ai numerosi personaggi che incontreremo.

COMMENTO FINALE

Regalia: Of Man and Monarchs è una sorpresa interessante ed un progetto ricco di potenziale sotto tutti i punti di vista. Il gameplay è già rodato in questa Beta di prova. La trama che non si prende mai troppo sul serio fa da sfondo a meccaniche ben oliate. L’equilibrio tra tattica e gestionale ci è sembrata ottima. Bene anche il livello tecnico con grafica e sonoro al proprio posto.

Abbiamo notato anche una certa varietà ed un’ottima longevità con possibilità anche di partite diverse attraverso le nostre scelte nei dialoghi o nelle scelte da fare durante la gestione. Difficile annoiarsi, dunque, anche per le tante cose da fare e per il modo in cui affrontarle. Peccato, ma questo non influisce sul nostro giudizio, per la mancata localizzazione dei testi in italiano. A parte questa piccola ombra il gioco indie firmato Pixelated Milk e Klabater è interessante e per il 27 aprile, gli amanti dei mondi Fantasy che vogliono cimentarsi in uno strategico-gestionale con sfumature ruolistiche avranno senza dubbio pane per i propri denti. Sicuramente un gioco promettente che può essere tra le sorprese più grosse di questo 2017.

PREGI: Gameplay già abbastanza rodato ed equilibrato. Buona sfida. Bel comparto grafico. Buon sonoro. Longevo e rigiocabile.

DIFETTI: Ci manca l’italiano (ma non è influente sul giudizio del gioco).

Tags