ArticoliIn primo piano

EVE Online, lo storico Mmo diventa free-to-play a novembre

Eve Online

Oltre dieci anni sulle spalle, una comunità di fedeli ed appassionati utenti paganti e un’ambientazione fantascientifica degna di un’epopea letteraria: questo è EVE Online, storico Mmo sviluppato da CCP Games (che si cela anche dietro EVE Valkyrie, EVE Gunjack e Dust 514, l’mmo Fps per PlayStation 3 che è stato chiuso il 31 maggio scorso). Gli sviluppatori hanno annunciato che il grande aggiornamento fissato per il prossimo novembre, oltre a portare i “Clone States” aprirà le porte a tutti gli interessati inserendo la modalità free-to-play. Ne parla Kotaku.

Basterà, dunque, registrarsi e si potrà entrare a far parte di uno – forse unico nel suo genere – degli Mmo fantascientifici migliori mai realizzati. Uno dei meriti a cui deve la propria sopravvivenza è stato quello di convertire il denaro reale versato dagli utenti in valuta di gioco, perché così facendo EVE Online è riuscito, in dieci anni, a creare un sistema economico autosufficiente e del tutto verosimile.

Come già espresso: prossimo novembre arriveranno i “Clone States”, traducibile in “Stati dei Cloni”. I cloni in oggetto sono gli utenti stessi, che vengono divisi in due categorie: cloni Alpha e cloni Omega, questi ultimi si identificano in normali utenti paganti; quelli Alpha sono gli utenti già registrati da tempo e di ritorno oppure quelli appena registrati, accomunati dall’essere utenti che non stanno pagando per giocare. Come è facile intuire, i cloni Alpha sono soggetti a non poche restrizioni, che decadono sbloccando tutti i contenuti di gioco pagando il prezzo richiesto.

 

Tags