Speciale

Daedalic Entertainment, ecco tutte le novità del publisher tedesco all’E3 2016

State of Mind_WallPaper

Daedalic Entertainment, publisher e sviluppatore tedesco, è stato all’E3 2016 che si è chiuso giovedì.

Cinque i titoli per la casa di Amburgo che ha presentato a Los Angeles le sue produzioni ed annunciato State of Mind, una nuova avventura in 3d ambientata in un mondo futuristico e distopico. La storia è scritta da Martin Ganteföhr che ha siglato – come ricorderete – un accordo con la casa tedesca nel settembre del 2014, ed ha già realizzato altri titoli (è fondatore e scrittore di avventure presso House of Tales dove ha sviluppato e lanciato The Moment of Silence ed Overclocked).

State of Mind combina due diversi mondi esplorabili (la Berlino del 2048 ed il mondo virtuale di City 5 dove le menti vengono trasferite), diversi personaggi giocabili con una realistica visuale (low poly) che lascia immergere i giocatori in una particolare versione del futuro. Il gioco promette circa 20 ore di gameplay.
State of Mind uscirà nel primo trimestre del 2017 su Pc, Windows, Mac, Linux, PlayStation 4 ed Xbox One. Il titolo si basa sull’Unreal Engine 4. Vi lasciamo alle immagini ed al trailer di presentazione.

  • SHADOW TACTICS: BLADES OF THE SHOGUN

Sul palco dell’E3 2016 non poteva mancare Shadow Tactics: Blades of the Shogun, titolo tattico con elementi stealth in fase di realizzazione tra Daedalic e Mimimi Productions. IL titolo prende il meglio dei due generi e porta gli utenti nel periodo storico Edo nel Giappone del 1615.

Gli sviluppatori annunciano un gameplay di circa 25 ore con cinque personaggi che affronteranno le sfide e con ogni protagonista che avrà il proprio campo di abilità. Conoscendo a fondo le qualità ed i punti deboli di ogni personaggi e giocando in modo tattico si potrà vincere la sfida.

Il debutto di Shadow Tactics: Blades of the Shogun è previsto entro la fine dell’anno per Pc, Windows, Mac, Linux così come per PlayStation 4 ed Xbox One.

Sul palco dell’E3, il direttore creativo Dominik Abé ha presentato una versione preliminare del gioco e mostrato le meccaniche basilari del gameplay oltre a far vedere le abilità speciali di due dei cinque protagonisti. Le classi sono Ninja, Samurai, Geisha, Trapper e Cecchino.

Vi lasciamo al gameplay commentato dagli sviluppatori nel corso dell’E3 2016 e ad alcune immagini ed artwork.

  • THE LONG JOURNEY HOME

TLJH_Aliens01

Daedalic ha fornito nuove informazioni su The Long Journey Home, titolo ruolistico basato sull’esplorazione spaziale basato sull’Unreal Engine 4 che mixa il meglio di Starflight e StarControl II in un universo generato proceduralmente.

Il primo obiettivo della missione è quello di raggiungere Alpha Centauri. Gli astronauti devono prelevare dei campioni della Terra. La tecnologia Alcubierre sviluppata per il progetto Knossos per questa missione permette il salto ad impulso luce della navicella spaziale.

Una flotta composta da diverse navi è in procinto di fare il primo salto e di scrivere la storia del genere umano. Tali navi si differenziano per la capacità di carico, per distanza del salto, attrezzature tecniche ed altre caratteristiche inclusi anche i moduli che consentono l’esplorazione del sistema di Alpha Centauri. Il giocatore deve scegliere quattro astronauti sui dieci disponibili prima di lanciare la missione. Le loro abilità individuali e variabili sono essenziali per lo svolgimento dell’avventura.

Il gioco è il primo progetto di Studio West sotto la direzione creativa di Andreas Suika.

Lungo il cammino, i giocatori incontreranno alieni che amichevolmente (e non) proveranno a sbarrare la strada lungo il cammino. Studio West pubblicherà il gioco su Pc, Mac Linux, PlayStation 4 ed Xbox One nella seconda metà dell’anno in corso. Spazio agli artwork dei personaggi e delle razze aliene presenti nonché ad alcuni screenshots del gioco.

  • CRAZY MACHINES 3

In arrivo per metà 2016 su Pc, Windows, Mac e Linux, Crazy Machines 3 è un puzzle di tipo fisico sviluppato da Fakt Software e si basa sul concetto della saga con un nuovo gameplay e con caratteristiche volute dagli utenti.

Questo terzo capitolo arriva dopo 9 anni dall’uscita del secondo episodio ed a 12 anni dall’esordio della serie avvenuta nel lontanissimo 2004.

Crazy Machines 3 includerà anche un editor che permetterà agli utenti di realizzare i propri livelli e di condividerli con gli amici costruendo gli stage con tanti materiali. Ci sarà anche il pieno supporto a Steam Workshop.

  • AER

Daedalic Entertainment e Forgotten Key hanno presentato a Los Angeles la loro avventura in terza persona. In questo gioco, il protagonista può cambiare forma e trasformarsi in un volatile per librarsi in volo ed esplorare il mondo fatto di isole galleggianti alla ricerca di nuove forme di vita e di una nuova casa.

L’atmosfera è surreale grazie ad uno stile grafico particolare (basso numero di poligoni). AER debutterà su Pc, Windows, Mac, Linux, PlayStation 4 ed Xbox One nel primo trimestre dell’anno prossimo.

Tags