Speciale

Speciale, resoconto della PlayStation press conference alla Paris Games Week 2015

Paris Games Week 2015 Conferenza Sony

L’evento più importante che ha inaugurato l’inizio della kermesse parigina è stato senza dubbio la conferenza Sony che ﹣ ricordiamo ﹣ proprio quest’anno ha preferito spostare l’attenzione nell’industry europea del videogioco dalla Germania a Parigi.
Come da consuetudine degli ultimi anni insieme alla stampa specializzata intervenuta per l’occasione anche migliaia di utenti della rete hanno potuto assistere in diretta all’evento attraverso i canali ufficiali di streaming come Twitch e YouTube.

Poco prima dell’inizio effettivo dell’evento alcuni impiegati dello staff di Sony erano intenti a mostrare sui maxischermi del palco svariate demo giocabili di esclusive PlayStation giocabili sullo showfloor: What Remains of Edith Finch (Giant Sparrow), Fat Princess Adventures (Fun Bits e SCE Santa Monica Studio), il remake di Shadow of the Beast (Heavy Spectrum Entertainment Labs) e Alienation (Housemarque).

Alle 18:00 ﹣ dopo un trailer riepilogativo di alcuni titoli che sarebbero stati presentati nel corso della conferenza o comunque presenti negli stand della fiera ﹣ Jim Ryan (presidente e CEO di SCEE) sale sul palco elogiando il 2015 come uno degli anni più luminosi e ricchi di produzioni di rilievo nel firmamento dell’universo PlayStation: Bloodborne, The Order: 1886, Batman: Arkahm Knight, Tearaway: Avventure di Carta, Destiny: Il Re dei Corrotti, Until Dawn, Everybody’s Gone to the Rapture, Rocket League, Uncharted: The Nathan Drake Collection e Assassin’s Creed: Syndicate.
Titoli che ﹣ a seconda degli accordi tra Sony e i publisher/sviluppatori sono disponibili in esclusiva su PlayStation 4 oppure offrono alcuni contenuti presenti soltanto su tale piattaforma. Chiudono i preamboli introduttivi di Ryan la disponibilità su PS4 di un ampio catalogo (ancora in espansione) di servizi multimediali ampliati e il taglio di prezzo della console: ricordiamo infatti che PlayStation 4 è già disponibile a nei negozi 349€ per la versione base e 399€ per il bundle con console avente un hard disk da 1 Terabyte e un videogioco incluso.

I primi due giochi mostrati alla conferenza non hanno destato particolari soprese poiché già annunciati agli eventi precedenti di quest’anno: Call of Duty: Black Ops III che in virtù della partnership tra Sony e Activision uscirà il prossimo 6 novembre con un bundle per PlayStation 4 che offrirà in esclusiva temporale di 30 giorni il Dlc della mappa a tema zombie “The Giant”. Anche Electronic Arts rilascerà sul mercato al lancio il prossimo 17 novembre un bundle di Star Wars Battlefront con una PS4 limitata e griffata a tema Darth Vader.

STREET FIGHTER V E TEKKEN 7

Ricordandoci che quest’anno ricorre il ventesimo anniversario del brand PlayStation l’eccentrico Yoshinori Ono (producer di Capcom) fa capolino sul palco annunciando nuove agli astanti nuovi aggiornamenti su una delle saghe più amate anche sulla console Sony, Street Figher. SFV, quinto capitolo della serie nonché esclusiva su console Sony aggiunge al proprio roster di lottatori una vecchia conoscenza dal look parzialmente rivisto: l’iconico maestro di Yoga Dhalsim. Quest’ultimo è solo il primo di una serie di personaggi aggiuntivi, 6 per la precisione, che espanderanno il cast dei combattenti dopo l’uscita del gioco e per un anno da quest’ultima a 22. Tutti i personaggi aggiuntivi, insieme al resto dei contenuti extra successivi al lancio potranno essere ottenuti attraverso un sistema di valuta digitale del gioco, i Fight Money, accumulabili facendo salire di livello i tuoi personaggi e completando una serie di sfide giornaliere.

Da una serie di picchiaduro si passa ad un’altra, la “rivale” Tekken ed è lo stesso Ono ad introdurre sul palco Katsuhiro Harada (director e producer della serie di Bandai Namco Entertainment) con un simpatico siparietto. La fortunata storia d’amore tra PlayStation e Tekken ricordiamo è incominciata nel 1995 ed attualmente è giunta al nono capitolo della serie con Tekken 7.
Il gioco introdurrà due nuove meccaniche di gameplay per la serie: la Rage Art (che permette di sferrare una combo in grado di arrecare gravi danni mentre assorbiamo l’attacco dell’avversario quando l’indicatore di salute è quasi esaurito) e la Power Crush (che ci consente di proseguire gli attacchi quando veniamo colpiti dall’avversario, al costo di subire comunque i danni inflitti dagli attacchi nemici). In aggiunta all’ingente rosa di personaggi selezionabili Tekken 7 introdurrà Kazumi Mishima, moglie di Heihachi, madre di Kazuya e nipote di Jin Kazama. Harada ha anche promesso che la versione PlayStation 4 del picchiaduro sarà, al momento del rilascio, la versione più aggiornata possibile rispetto all’arcade.

Si torna quindi agli Fps con 2K Gearbox che annuncia l’open beta dello sparatutto Battleborn: gli utenti PlayStation 4 saranno infatti i primi ad avere la possibilità di accedere prossimamente ad essa. Seguono un trittico di titoli esclusivi PS4 in uscita l’anno prossimo: Il minecraftiano Boundless (Wonderstruck), il musicale nonché fantascientifico Vector (Avicii) e l’attesissimo No Man’s Sky (Hello Games) in arrivo a giugno 2016.

Arriva sul palco Michael Denny (vicepresidente dei Worldwide Studios europei di Sony) che dapprima mostra di nuovo il già annunciato Alienation di Housemarque oltre a svelare in esclusiva per l’evento un altro titolo in lavorazione dalla medesima software house: Matterfall. Si tratta di un gioco d’azione ambientato in un sontuoso universo fantascientifico con forsennate meccaniche arcade che ﹣ almeno dal trailer cinematico mostrato ﹣ ricalca fedelmente il feeling delle produzioni passate quali Resogun, Dead Nation e Super Stardust.

Segue il ritorno di un’altra esclusiva storia di PlayStation, Ratchet & Clank. Il nuovo capitolo del franchise di Insomniac Games ﹣ basato sul lungometraggio d’animazione cinematografico di prossima uscita oltre il quale a sua volta è una reimmaginazione delle vicende del primissimo titolo della serie ﹣ era stato mostrato per la prima volta alla vigilia dell’E3 di quest’anno. Questa versione riveduta e corretta di Ratchet & Clank sarà disponibile in esclusiva per PS4 nella primavera 2016 in contemporanea al film.

È il turno di un’altra nuova IP già svelata alla conferenza Sony dell’E3 2015, Horizon Zero Dawn e sul palco Hermen Hulst (Managing Director e co-fondatore di Guerilla Games) mostra sul maxischermo sequenze inedite di gameplay. A ruota si torna su l’espansione di Bloodborne: The Old Hunters che sarà disponibile su PS4 il prossimo 24 novembre.

Le voci di corridoio prima trapelate poche ore prima dell’inizio della conferenza si sono dimostrate veritiere: Driveclub: Bikes è un’espansione (giocabile anche come prodotto stand alone) dell’ultimo gioco di corse di Sony e Michael Danny ne annuncia il rilascio sul PlayStation Store a partire dal termine della presentazione. La velocità e l’agilità superba delle Superbike ad altra prestazione offrono un nuovissimo modo di gareggiare e, come sempre in Driveclub, offrirà 12 delle migliori Superbike del mondo tra le quali moto di case produttrici d’eccellenza come Yamaha, Ducati, Kawasaki, Honda, BMW e altre. Sarà presente una Campagna Tour BIKES completa, sfide illimitate, eventi personalizzati, gare multiplayer nonché la possibilità gareggiando di contribuisce al successo del proprio club al fine di sbloccare ricompense, elogi, personalizzazioni e sfide.

Keichiiro Toyama di SCE Japan Studio (director nonché creatore di celebri serie videoludiche come Silent Hill e Siren) torna a parlare sul palco di Gravity Rush 2, seguito per PS4 dell’acclamato gioco originale nonché uno dei primi titoli del catalogo di PS Vita.
Il gioco implementerà nuove opzioni di manipolazione della gravità e meccaniche inedite di combattimento per la serie. La protagoinsta Kat potrà infatti utilizzare tre stili gravitazionali che aggiungono varietà e azione ai combattimenti: Normal, Lunar e Jupiter. Con lo stile Lunar, la forza di gravità è ridotta, rendendo Kat più leggera e veloce. Con lo stile Jupiter, la gravità risulta aumentata, rallentando i movimenti di Kat ma rendendola al tempo stesso più forte. Sarà possibile alternare i tre stili gravitazionali di Kat nel corso del gioco per adattarsi a ogni situazione e realizzare diverse tipologie di combo. In Gravity Rush 2 sarà anche presente un sistema Tag Battle che permetterà al giocatore di combattere insieme a un alleato controllato dall’intelligenza artificiale per affrontare nemici più ostici.

Christophe Balestra (copresidente di Naughty Dog) annuncia sul palco nuovi dettagli relativi al comparto multiplayer di Uncharted 4. Nello specifico il team di sviluppo ha deciso di inserire tre meccaniche innovative: i partner (per chiamare in nostro aiuto durante gli scontri una serie di personaggi esclusivi controllati dalla CPU e dotati di abilità speciali in grado teoricamente di ribaltare le sorti di una battaglia), gli strumenti mistici (le già viste abilità soprannaturali presenti nella serie Uncharted che conferiscono al giocatore poteri unici) e infine l’utilizzo del rampino in moltissimi ambienti delle mappe multigiocatore, persino durante gli scontri corpo a corpo. La beta pubblica del multiplayer di Uncharted 4 sarà accessibile ai giocatori dal 4 al 13 dicembre 2015. Il gioco completo arriverà invece nei negozi di tutto il mondo il 18 marzo 2016.

Alex Evans (cofondatore di Media Molecule) ci approfondisce Dreams, il nuovo titolo annunciato lo scorso E3. Il progetto è ancora in uno stadio alfa di sviluppo, ma il promettente video dimostrativo di gameplay mosta alcune meccaniche ottenibili attraverso il Dualshock 4. Il folletto interamente personalizzabile che controlleremo infatti può esplorare il mondo di gioco e comunicare con altri giocatori oltre che possedere personaggi, veicoli e oggetti inanimati. La beta di Dreams su PS4 arriverà nel 2016.

PLAYSTATION VR ED ALTRO

Shuei Yoshida (Presidente di Sony Worldwide Studios) fa la sua comparsa finalmente sul palco e segna il passaggio alla seconda parte della conferenza Sony, quella dedicata alla periferica per la realtà virtuale PlayStation VR. Saranno ben otto i giochi sviluppati appositamente per tale visore che tutti i presenti alla Paris Games Week potranno provare sullo showfloor e tra questi ricordiamo The London Heist Getaway.
Poi Yoshida osanna il potenziale illimitato di un altro titolo RIGS: Mechanized Combat League, un FPS competitivo di scontri in arene attualmente in fase di sviluppo. RIGS è ambientato a 50 anni di distanza nel futuro la nuova arena introdotta, quella di Dubai. Il principale cambio strategico è rappresentato dalla presenza dei punti di rigenerazione. Ad esempio è possibile per i giocatori rigenerarsi molto vicino alla porta, risultando però esposti agli avversari. D’altro canto, se invece si predilige un approccio più furtivo, ci sono molte gallerie sotto lo stadio che ci permettono di prendere alle spalle gli avversari e di coglierli di sorpresa da direzioni inaspettate.

Un altro titolo già noto a causa di informazioni trapelate prima della conferenza è Until Dawn: Rush of Blood di Supermassive Games nonché spin-off del titolo principale creato appositamente per sfruttare la realtà virtuale in quello che dal video di annuncio sembra una specie di attrazione da parco giochi. su rotaie.

Cevat Yerli (cofondatore, CEO e presidente di Crytek) introdune un ulteriore titolo per PlayStation VR, ossia Robinson: The Journey. In Robinson assumeremo il ruolo di un ragazzino che viene scaraventato su un pianeta misterioso, dove si troverà ad agire come una sorta di pioniere per esplorare l’ambiente, interagire con il mondo circostante e scoprire i numerosi segreti che si celano al suo interno. Il titolo attualmente in sviluppo utilizza il motore grafico proprietario CryEngine.

Rebellion porta su PlayStation VR il remake dello storico simulativo virtuale di tank Battlezone che uscirà prima sulla periferica Sony rispetto a quella di Oculus. Un’altra demo interessante è stata prodotta da Sony Picture Entertainment, The walk. Si tratta di una simulazione virtuale di funambulismo: su un grattacielo alto parecchi ﹣ forse pure troppi﹣ riuscirete a rimanere in equilibrio su una trave?

Dopo un trailer riepilogativo di titoli attualmente in sviluppo per PlayStation VR Jim Ryan torna sul palco e ricorca che Tekken 7 sarà disponibile oltre che su PS4 anche per PS VR.

Gli ultimi tre annunci bomba che concludono la conferenza Sony si aprono con l’arrivo sul palco di Kazunori Yamauchi (presidente di Polyphony Digital nonché creatore della serie Gran Turismo) che annuncia il prossimo capitolo della storica serie di giochi simulativi di guida: Gran Turismo Sport. Il gioco attualmente in sviluppo introdurra due modalità inedite: la Championship Nations Cup (nel quale gareggeremo per il nostro paese di origine) e la Manufacture Fan Cup (dove invece rappresenteremo la nostra azienda di macchine preferita gareggiando per quest’ultima). Le sessioni di beta test con la community iniziano l’anno prossimo e il gioco supporterà anche PlayStation VR.

WILD

Michel Ancel dopo la dipartita da Ubisoft e la fondazione del nuovo team di sviluppo Wild Sheep Studio presenta WiLD per PS4, la nuova IP ancora in fase embrionale di sviluppo. Si tratta di un gioco ambientato in un mondo vasto e lussureggiante dove la comprensione delle leggi della natura è fondamentale per sopravvivere. Nei panni di uno sciamano in grado di comunicare e controllare gli animali dovremo imparare ad adattarci al territorio che vi circonda ed esplorarlo per scoprirne i segreti. Superata una prima fase di ambientamento, apprenderemo le abilità sciamaniche menzionate in precedenza per comandare gli animali e di sfruttare i loro talenti per superare le avversità. Il rapporto tra uomo e natura è infatti il concetto fondante di WiLD. Il controllo degli animali mette a vostra disposizione meccaniche di gioco che potremo sfruttare in modo personale e imprevedibile. Il protagonista del filmato sfrutta ad esempio le sue abilità sciamaniche per invocare una divinità serpente e aiutare un membro del clan. È un ottimo esempio di come funzioni il gioco e mostra in che modo sia possibile controllare altre creature per superare situazioni di pericolo.
Trattandosi di un ecosistema naturale, le condizioni ambientali sono in costante evoluzione e si modificano in base all’ora del giorno, al clima e all’alternarsi delle stagioni. Ciascuno di questi fattori influisce sul mondo di gioco e all’inizio anche solo restare in vita rappresenterà una sfida.

Al pari della “one more thing” di Apple Sony chiude la conferenza facendo salire sul palco David Cage (fondatore e co-CEO di Quantic Dream) che racconta come, a partire dalla demo tecnica per PS3 KARA pubblicata nel 2012, la protagonista del suo prossimo gioco sarà un androide di sesso femminile, all’apparenza senziente, che scopriva di avere delle emozioni. Ambientato in un futuro prossimo in cui gli androidi come Kara parleranno e si muoveranno come esseri umani (avendone anche le sembianze) Detroit: Become Human non è soltanto una storia sull’intelligenza artificiale ma soprattutto cercherà di affrontare tematiche profonde il significato di essere umani e di cosa si proverebbe nei panni di un androide alla scoperta del nostro mondo e delle proprie emozioni.

 

CHIUSURA CONFERENZA

Tags

1 commento su “Speciale, resoconto della PlayStation press conference alla Paris Games Week 2015”

Commenta questo articolo