In primo piano

Final Fantasy XIV: A Realm Reborn, gli utenti PS3 potranno passare alla versione PS4 gratuitamente

Sostieni IlVideogioco.com

Caro lettore, la redazione de IlVideogioco.com lavora per fornire aggiornamenti precisi e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.




Final-Fantasy-XIV-header 09092013

Gli utenti di Final Fantasy XIV: A Realm Reborn potranno passare gratuitamente dalla versione PlayStation 3 a quella PlayStation 4.
Lo ha annunciato Square Enix che ha sviluppato il mmorpg. Non sarà dunque necessario acquistare nuovamente il gioco e sarà possibile continuare a giocare con i personaggi creati su PlayStation 3. La Beta della versione PlayStation 4 di Final Fantasy XIV: A Realm Reborn sarà disponibile, in Giappone dal prossimo 22 febbraio il giorno in cui la nuova console Sony arriverà nei negozi nipponici.  

Enhanced by Zemanta
Tags

Sostieni IlVideogioco.com

Caro lettore, la redazione de IlVideogioco.com lavora per fornire aggiornamenti precisi e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.




Commenta questo articolo