Articoli

Da domani, fino al 15 febbraio sarà aperta la beta multiplayer di Killzone 3

Sostieni IlVideogioco.com

Caro lettore, la redazione de IlVideogioco.com lavora per fornire aggiornamenti precisi e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.




 

Domani (3 febbraio) i possessori di PlayStation 3 amanti degli sparatutto in prima persona avranno un vero e proprio mezzogiorno di fuoco. Per quell’ora, infatti, sarà aperta la beta multiplayer di Killzone 3, esclusiva per la console ammiraglia di Sony, che permetterà di provare il gioco fino al 15 febbraio.
Per giorno 23, invece, l’fps di Guerrilla Games debutterà sul mercato. La demo che sarà scaricabile tra poche ore, dunque, offrirà tre modalità per le partite online ed una per quelle offline.

  • Guerrilla Warfare, che supporterà fino a 16 giocatori, è un classico Team Deathmatch.
  • Warzone, invece, arriverà ad un massimo di 24 giocatori e sarà una versione riveduta e corretta della modalità già apprezzata in Killzone 2.
  • Operations, ospiterà 16 giocatori. E’ una novità assoluta e sarà composta da una sequenza di mini-missioni di difficoltà crescente.
  • Botzone, l’unica modalità multiplayer giocabile offline, che servirà come allenamento per chi vorrà poi gettarsi in rete e fare bella figura.

 

Tags

Sostieni IlVideogioco.com

Caro lettore, la redazione de IlVideogioco.com lavora per fornire aggiornamenti precisi e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.




Commenta questo articolo