Articoli In primo piano

Underworld Ascendant, è partita la campagna Kickstarter

12 Visualizzazioni

Underworld_Ascendant

La campagna Kickstarter di Underworld Ascendant è partita puntualmente come da annuncio un paio di giorni fa.

Il team di sviluppo originale dietro al classico Ultima Underworld, del 1992, si è riunito per Underworld Ascendant chiedendo 600.000 dollari come minimo per la realizzazione del titolo per Pc Windows. La campagna durerà un mese.

La software house si chiama Otherside Games ed ha comunicato anche gli obiettivi secondari per finanziare il seguito spirituale del grande classico uscito quasi un quarto di secolo fa.

A quota 750.000 dollari si aggiungeranno una nuova area e le versioni per Mac e Linux. Ad 1.200.000 dollari troveremo anche la cooperativa online, una ulteriore area supplementare, storia ed ambientazioni più approfondite nonché una personalizzazione più ampia del proprio personaggio.

In mezzo gli obiettivi posti a 900.000 dollari che tra le aggiunte propone anche la localizzazione in diverse lingue, e quello a 1.050.000 dollari con una nuova razza ed il toolkit per i fan.

Il gioco sarà ambientato nello Stygian Abyss (abisso dello Stige) che sarà esplorabile in ogni dove con i suoi pericoli, tesori. Si trattareà anche di un mondo dinamico visto il conflitto politico tra le tre fazioni che dominano la zona

Si potra scegliere, inoltre, tra tre classi: Combattente, Ladro e Mago e saranno grado di risolvere le situazioni in cui si troveranno anche tramite l’improvvisazione, al punto tale, testuali parole sulla pagina Kickstarter, da “essere dei MacGyver del fantasy”.

Al momento della scrittura Underworld Ascendant ha già guadagnato oltre 50.000 dollari (con i dati in continuo aggiornamento), e la campagna Kickstarter è appena iniziata. Ovviamente vi daremo informazioni sull’andamento di questo progetto che, soprattutto per i più nostalgici ed appassionati dei gdr vecchio stile, potrebbe senza dubbio essere interessante.

Underworld_Ascendant stretch goals

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento