In primo piano

The Witcher 3: Wild Hunt, alcuni dettagli sull’”ecosistema”

14 Visualizzazioni

wolfslash the witcher 3

Damien Monnier, designer di CD Projekt RED, ha parlato di alcuni particolari sull’”ecosistema” di The Witcher 3: Wild Hunt in arrivo il prossimo 24 febbraio su Pc, PlayStation 4 ed Xbox One.

Monnier ha parlato a GameRanx quindi su alcune meccaniche del mondo aperto del nuovo titolo action gdr che promette di essere 30 volte più vasto di The Elder Scrolls V: Skyrim.

Nel mondo di gioco ogni azione del giocatore avrà una conseguenza tangibile. L’esempio è quello di un appassionato di caccia che deciso ad eliminare tutti i cervi di una determinata zona. Tale area sarà poi abbandonata dai lupi che saranno costretti ad allontanarsi per trovare fonti di cibo. Di contro, se si elimineranno tutti i lupi, quella zona prolifererà di cervi ed altra selvaggina.

Dettagli, dettagli che potrebbero fare la differenza tra un buon gioco ed un capolavoro assoluto. Del resto siamo ancora memori del fatto che in The Wticher 1 quando cade la pioggia, le persone cercano riparo.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento