Articoli

The Creative Assembly annuncia Total War: Attila, arriverà su Pc entro il 2015

119 Visualizzazioni

Total_War_Attila_4

The Creative Assembly aveva preannunciato poco più di due settimane fa che avrebbe presentato un nuovo Total War all’EGX di Londra. Bene, Lo sviluppatore ha ufficializzato di essere la lavoro su Total War: Attila.

Il titolo andrà rimpinguare la serie strategica ad ambientazione storica Total War ed arriverà su Pc Windows e Mac col marcio SEGA entro il 2015. Ne parla Eurogamer con un lungo articolo. Gli sviluppatori, invece, hanno anche diffuso il trailer d’annuncio. Eccolo:

[embedplusvideo height=”423″ width=”700″ editlink=”http://bit.ly/1usAOmY” standard=”http://www.youtube.com/v/HYBWG0ko0lM?fs=1&vq=hd720″ vars=”ytid=HYBWG0ko0lM&width=700&height=423&start=&stop=&rs=w&hd=1&autoplay=0&react=1&chapters=&notes=” id=”ep8211″ /]

Attila – il Flagello di Dio (da non confondere col Fratello ti Tio di Abbadantuotesca memoria) –  e gli Unni, dunque, saranno i nuovi protagonisti del gioco e saranno in lotta con l’Impero Romano al crepuscolo.

Il gioco racconta ed è ambientato in tempi decisamente oscuri: nel 395 Dopo Cristo. Roma non è più al centro del mondo. Costantinopoli, che proprio a partire da quell’anno si sarebbe separata ufficialmente dalla sorella maggiore, dando vita all’Impero Romano d’Oriente. L’inizio del vero declino, anzi, del disfacimento.

Ed a peggiorare un quadro non idilliaco anche carestie, malattie e tumulti politici, tributari e militari. Senza dimenticare l’arrivo successivo di Attila.

Le meccaniche di base dovrebbero rimarranno le stesse viste nei precedenti giochi della serie Total War, con un mix di strategia in tempo reale e a turni. Fra le caratteristiche del gioco troveremo la reintroduzione dell’albero genealogico e quello delle abilità.

Ci saranno, inoltri, abitati maggiormente distruttibili, civili e combattimenti migliorati. A quanto pare, inoltre, la longevità dovrebbe raggiungere vette altissime visto che Total War: Attila sembrerebbe essere più vasto di Total War: Rome II.

 

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento