Prime Impressioni

Broforce, Prime Impressioni

73 Visualizzazioni

broforce_logo

Dall’universo indie, sempre più vasto e variegato, spunta uno shoot’em up vecchia scuola che potenzialmente potrebbe far parlare di se. Il suo nome è Broforce ed è in fase di sviluppo da Free Lives, un piccolo team indipendente che sta limando il gioco pubblicato lo scorso 7 aprile su Steam per Pc Windows e Mac in Early Access.

Questo significa che il gioco, come detto uno shoot’em up a scorrimento in 2d molto pixelloso, è già disponibile per l’acquisto e periodicamente viene aggiornato (ed aggiustato) dagli autori fino alla sua uscita ufficiale.

Si tratta di un mix che strizza l’occhio a tutti quei film e serie d’azione che hanno invaso sale e tv tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80.
I protagonisti, infatti, sono ben riconoscibili (anche se per ovvi motivi di diritti non sono nominati con i loro nomi originali. Ad esempio Robocop sarà Brobocop, P. A. Baracus sarà B.A. Broracus). Rambo, A-Team, e tanti altri film e telefilm dell’epoca si materializzeranno in colori e pixel.

E’ un mega omaggio a quello che fu un periodo piuttosto prolifico e stereotipato col super guerriero buono, impavido e senza macchia (esportatore di democrazia) capace da solo di azioni di guerriglia possibili normalmente ad una squadra di marines ben addestrati ed armati fino ai denti.

E così possiamo guidare attraverso numerosi livelli, Machete, MacGyver, Chuck Norris, MR. Team, Terminator, Robocop e molti altri super mega maxi duri di serial tv e film, in un videogame con un unico e semplice obiettivo: distruggere i cattivi, piazzare le bandiere americane e liberare i prigionieri. Quest’ultimi sbloccheranno altri bro (o eroi) che si uniranno alla simpatica lotta.

GAMEPLAY INTUITIVO, RITMO ALTISSIMO

Broforce_on_the_helicopter

Non ci sono tantissime cose da dire sul gameplay perché fin da queste fasi di sviluppo, il tutto è molto semplice: saltare, sparare, arrampicarsi nel tentativo di salvare i prigionieri (altri eroi da poter utilizzare, ndr) e far fuori tutto quello che si muove, ovviamente evitando le “trappole” disseminate lungo i numerosissimi livelli.

Il ritmo è davvero altissimo ed è assolutamente consigliato il pad, già pienamente supportato. Positivo anche l’utilizzo della tastiera che tutto sommato riesce a farsi apprezzare pur con qualche lieve difficoltà (è meno immediata di un joypad). Non ci sono troppi comandi, a parte le freccette direzionabili ed i due pulsanti di sparo (quello dell’arma e quello dell’arma speciale, ndr).
Il gameplay è davvero immediato. Certo, bisogna anche riflettere un attimino sulle azioni perché essere troppo irruenti potrebbe essere fatale: si può perdere una vita anche se si è colpiti dai residui di una granata o simile (ogni personaggio, ogni bro, ha le sue bombe speciali nonché le sue caratteristiche uniche, ndr).

Si parte con Rambo (o chi per esso) con un fucile automatico, granate e coltellaccio. Poi troviamo l’equivalente di P. E. Baracus (o MR. Team, protagonista di E-Team) ed il suo simpatico lanciafiamme. E così via.
Questo permette sicuramente una più che discreta varietà d’azione.

ESPLOSIONE DI PIXEL E NON SOLO

broforce 0405 c

Interessante la realizzazione tecnica del gioco. Si tratta di un tripudio di pixel visto che Broforce è una ode alla Pixel Art. Il tutto è animato molto bene con ottimi effetti “esplosivi” ed alcune inflessioni splatter.

Da notare qualche piccola chicca come ad esempio l’ondeggiare delle palme interessate dall’onda d’urto se nelle vicinanze c’è un’esplosione.

Ricordiamo anche come quasi tutti gli elementi dei vari livelli siano distruttibili. Bene anche il sonoro che accompagna l’azione. Interessante il design delle ambientazioni e dei veicoli che in alcuni tratti ricorda, a nostro avviso, il classico Metal Slug senza tuttavia tradire il suo stile.

COSA INCLUDE LA VERSIONE EARLY ACCESS

BROFORCE_Beta_World_Map_Preview

Andiamo ora ad analizzare rapidamente cosa include Broforce in questa versione non ancora completa ma già piuttosto interessante.
Oltre alla campagna semplice, che già appare molto lunga visto e considerato il genere del gioco, troviamo anche un editor per le mappe, una modalità Time Attack, un Multiplayer competitivo, la Explosion Run (gara a tempo mentre il terreno sotto i piedi esplode). Il tutto è giocabile da gruppi da quattro.

CONCLUSIONI

Broforce è davvero interessante. Fin da ora ci appare come un titolo dal gameplay solido. Pochissime le incertezze in partita. I livelli sono corti ma intensi e decisamente numerosi nei quali è possibile fare il bello ed il cattivo tempo mandando avanti gli eroi del passato televisivo e cinematografico.

Per chi ha già una certa età (magari avrà già superato la trentina) potrà assaporare una certa area di casa. Non vi nascondiamo che abbiamo fatto un bel passo indietro nel tempo ricordando anche diversi shoot’em up a scorrimento che tanto andavano di moda negli anni ’80 su Commodore 64 ed Amiga.

Giocare a Broforce significa avviare la macchina del tempo ma rimanere ugualmente (grazie anche al buon lavoro tecnico) aggrappati al presente. E’ plausibile che il titolo possa avere una grande longevità grazie alla possibile aggiunta di livelli supplementari nella modalità principale oltre che alle modalità già presenti. Interessante il fatto che ci sia un editor che sicuramente farà felice la community.

Sicuramente un titolo da provare e consigliatissimo grazie anche al suo gameplay immediato e mai frustrante anche se caotico. Free Lives sembra essere sulla buona strada.

PREGI: Tecnicamente interessante. Divertente. Tante modalità. Editor di livelli.

DIFETTI: A volte fin troppo caotico. Piccole imperfezioni tecniche migliorabili.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento