Articoli

Il prossimo Borderlands potrebbe essere un prequel

8 Visualizzazioni

borderlands 2 elpis

Qualcosa sembrerebbe bollire in pentola per quanto riguarda il nuovo capitolo della serie Borderlands.

Dal web (GamePointsNow in primis) arrivano alcune informazioni non ancora confermate né da 2K Games né da Gearbox Software, rispettivamente editore e sviluppatore, della serie fps-action gdr ad ambientazione fantascientifica.

Ci sono infatti dei dettagli su quello che potrebbe essere un prequel del secondo capitolo.

AMBIENTAZIONE E PROTAGONISTI

Sembra che la trama sia ambientata su Elpis, uno dei satelliti di Pandora, il vasto pianeta che ospita gli eventi del gioco. Sul satellite ci sarebbe un minore effetto della gravità e gli spostamenti così come i combattimenti potrebbero variare in alcune dinamiche.

Anche l’ossigeno sarebbe ridotto e si farebbe ricorso in rifornimenti per sopravvivere.

Ci sarebbero inoltre quattro nuovi protagonisti: Athena the Gladiator, Wilhelm the Enforcer, Nisha the Lawbridger e Fragtrap.

La prima è già stata vista nell’espansione del primo Borderlands (The Secret Armory of General Knoxx), il secondo è un Boss di Borderlands 2 mentre l’ultimo sarebbe il sostituto di Claptrap, una versione aggiornata dell’androide.
Non ci sarebbero informazioni su Nisha. Wilhem, invece, sarebbe in grado di utilizzare dei cannoni montati sulle spalle e dei droni da chiamare in combattimento. Athena è specializzata negli scontri con armi da mischia.

Dietro di loro, ci sarebbe John, un programmatore che dà gli ordini al party per trovare un artefatto alieno. Questi sarebbe il cattivo Jack Il Bello di Borderlands 2.

LA STORIA

Il tutto dovrebbe ambientarsi all’interno dell’enorme base orbitale Hyperion, visibile anche in Borderlands 2. Il titolo uscirebbe nell’anno in corso su piattaforme Nex-Gen e pensiamo a questo punto anche su Pc.

L’uscita sarebbe prevista per il 2014 su Xbox 360 e PlayStation 3 (oltre che su Pc) ma al momento non c’è nessuna conferma da parte di Gearbox o 2K Games.

Ma ripetiamo che tutto è da prendere con le pinze. O con le molle, fate voi, in attesa di conferme ufficiali.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento