In primo piano

Global Game Jam 2014, da oggi a domenica il capitolo a Catania

14 Visualizzazioni

cover (1)

Ancora Catania. Ancora Sicilia. Ancora una maratona per i videogiochi. Il capoluogo etneo, infatti, si riconferma per il quinto anno la capitale dello sviluppo videogames siciliano.
Torna la Global Game Jam, manifestazione mondiale dedicata allo sviluppo di videogiochi in 48 ore. L’organizzazione è affidata nuovamente alla E-Ludo Lab, associazione culturale che opera nel settore dei media digitali e interattivi da anni.
L’edizione 2014 scatta oggi e si concluderà domenica al Working Capital Accelerator di Catania in partnership con StartupCT. Obiettivo primario della Global Game Jam è conoscersi, divertirsi e imparare a sviluppare videogame mettendosi letteralmente in gioco.
La quinta edizione della manifestazione sarà orientata al mondo delle startup in ambito gaming. Grazie alla collaborazione con StartupCT e WCAP Catania sarà possibile incontrare durante l’evento professionisti del settore, investitori, mentor che aiuteranno i team a concretizzare le loro idee per trasformarle in startup di successo. Diverse le aziende del settore che porteranno la loro testimonianza per analizzare le opportunità di lavoro nel mondo videoludico rivolte agli aspiranti sviluppatori game siciliani e di tutto il Sud Italia.
Al fine di favorire tali connessioni verrà dato spazio a Qking, giovane realtà nata dallo scorso Startup Weekend catanese, vincitrice della call di Working Capital lo scorso anno. La piattaforma si propone come un social game di ricette di cucina. Durante le 48 ore si svolgerà una competition parallela alla Jam allo scopo di realizzare un videogame attinente al mondo del food.
Altra grande novità sarà la GGJ Kids, realizzata in collaborazione con CoderDojo Catania, realtà che si occupa di insegnare ai giovani a programmare tramite il linguaggio di programmazione Scratch. I lavori realizzati dalla community catanese saranno mostrati al pubblico la domenica pomeriggio durante la presentazione finale della GGJ Catania.

Importanti partner quali Tuts+, PluralSight e Teraplan sosterranno la manifestazione, mettendo a disposizione abbonamenti e codici promozionali da assegnare ai partecipanti a fine evento. Sponsor della manifestazione sarà fabbricadigitale. Si riconferma anche quest’anno il Premio d’Arte Neoludica 2014 grazie alla partnership con Game Art Gallery. Per la prima volta verrà scelto il gioco più artistico realizzato durante le GGJ di Catania, Torino e Milano. I vincitori avranno l’opportunità di vedere un’immagine del proprio gioco riprodotta su una tela che sarà esposta in tutta Italia.
Ambra Bonaiuto, presidente dell’associazione E-Ludo Lab, presenta la quinta edizione:

“L’esperienza maturata in questi anni ci ha portato a rivedere gli obiettivi del capitolo catanese soffermandoci sulla vera importanza che esso ricopre in tutto il mondo. Lavorando nel settore da anni e avendo creato una community forte sul territorio ci siamo resi conto che avremmo voluto fornire agli aspiranti sviluppatori siciliani tutti gli strumenti per fare della loro passione un lavoro. Da questo è scaturita la nostra nuova visione legata al mondo delle startup, una marcia in più sulla quale lavorare per ottenere risultati e soddisfazioni”.

Chiuderà l’evento una conferenza finale i cui esperti del settore commenteranno e valuteranno i giochi prodotti e presentati dagli stessi sviluppatori.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento