Articoli

Panta Rhei, Capcom parla del suo nuovo engine per i titoli Next-Gen

15 Visualizzazioni

deep-down 1001

Masaru Ijuin, senior manager di Capcom ha parlato del Panta Rhei, il nuovo motore grafico sviluppato dalla casa giapponese per Deep Down.
Non ci sarà, infatti, solo l’action gdr per PlayStation 4 ma sarà la base per lo sviluppo di nuovi giochi anche su Xbox One e quindi sulle macchine di nuova generazione.
Ijuin ha spiegato ad OXM (Official Xbox Magazine) che, invece di evolvere semplicemente l’MT Framework, si è deciso di realizzare un motore completamente nuovo. Questo, se da una parte ha rappresentato un notevole rallentamento iniziale per i lavori visto che tutto è ripartito dalle fondamenta e quindi si è dovuto imparare ad utilizzare un nuovo strumento, dall’altra ha garantito uno sfruttamento migliore del potenziale offerto dalle piattaforme next gen.
Questo non sarebbe stato possibile con l’MT Framework a causa dell’architettura profondamente differente delle nuove console.
Il motore Panta Rhei rappresenterà dunque la base dello sviluppo su PlayStation 4 e Xbox One per Capcom, con l’MT Framework ad essere utilizzato per i giochi su Xbox 360, PlayStation 3, Wii U e Pp anche se quest’ultima piattaforma potrebbe usufruire del nuovo engine con la sua versione mobile dedicata a PlayStation Vita, Nintendo 3DS e smartphone.

Ijuin ha poi spiegato:

“Se avessimo continuato a creare i giochi nello stesso modo di prima, non saremmo stati in grado di fornire agli utenti quello che vogliono, ovvero titoli completamente diversi da quanto visto finora. Pensiamo che questo nuovo strumento ci potrà fare affrontare nuove sfide”.

E dice sull’MF Framework.

“Non fraintendetemi – ha continuato – Crediamo MT Framework sia un potente motore di rendering. Ma è chiaro che la qualità del gioco accresciuta porti ad un aumento del numero di ore di lavoro”.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento