In primo piano

Gabe Newell, “Steam non era ben visto da alcuni componenti di Valve”

64 Visualizzazioni

Steam header

Strano ma vero. All’inizio della sua storia, Steam non era ben visto da alcuni componenti di Valve. Una cosa assurda ed inopinabile se pensiamo al successo attuale, alle grande masse di giocatori che quotidianamente si connettono e giocano ai titoli proposti dalla piattaforma digital delivery.
A rivelare il curiosissimo retroscena è proprio Gabe Newell al prestigioso Washington Post alla fine di una lunga intervista firmata da Andrea Peterson

“C’era qualcuno che pensava che Steam fosse un’idea davvero pessima, ma nessuno pensava di dire a quelli che lavoravano su Steam cosa fare col proprio tempo – ha spiegato Gabe Newell – ed affermavano che pur rispettando il loro lavoro ed il tempo perso per Steam, loro avrebbero continuato a lavorare su Half-Life 2. Ripensandoci – chiude Newell – è stata una grande idea, vero?”.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento