Articoli

Saints Row IV, l’Australia vieta il gioco

6 Visualizzazioni

saints-row-4d

Saints Row IV non sarà distribuito in Australia. E questo nonostante il Paese oceaniano abbia recentemente ridisegnato le regole per la classificazione del software rendendole meno pesanti e consentendo la distribuzione di titoli vietati ai minori di 18 anni.
L’Australian Government Classification Board ha sentenziato: non permetterà la pubblicazione del nuovo titolo in fase di sviluppo da Volition che sarebbe dovuto uscire originariamente il prossimo 22 agosto nella terra dei canguri. Si tratta del primo gioco +18 ad essere rifiutato come scrive lo stesso sito dell’ente.
La base delle motivazioni sono le scene di violenze sessuale non giustificate dal contesto, i riferimenti all’uso di droghe per avere premi ed incentivi, crimini, crudeltà ed altro che offendono gli standard della morale.
L’Australia si conferma molto vigile sotto questo fronte. Ricordiamo che fece scalpore il divieto di pubblicare il reboot di Mortal Kombat nel 2011 anche se allora era diverso: la legislazione australiana non prevedeva la presenza dei giochi vietati ai minori di 18 anni. La “falla” è stata colmata ma evidentemente per i canoni della terra dei canguri, Saints Row IV è troppo.
Di contro, ricordiamo che il primo gioco accettato dalle nuove regole è stato Ninja Gaiden 3 Razor’s Edge nel gennaio scorso.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento